Un derby molto serio, sia per il Benevento che per l'Avellino

Benevento-Avellino: il derby della riscossa

di Emanuele Landi

Sarà la festa dei lavoratori, ma il calcio non si ferma. Un derby è sempre un derby anche se si gioca alle 12:30. Il primo maggio al “Ciro Vigorito” va in scena la sfida tra Benevento ed Avellino e potrebbe rivelare molte sorprese viste le differente ambizioni delle due compagini. Benevento 55 punti (-1), Avellino 45 (-3). Due squadre in difficoltà per diverse motivazioni, che cercano nel derby la sfida per rilanciarsi nel finale di stagione. Oltre alla gara di lunedì resteranno solo 3 gare ai giallorossi per centrare i play-off e ai biancoverdi per centrare la salvezza. Il Benevento, in piena crisi di risultati, dopo un girone d’andata strepitoso, è andato in ritiro dopo le due sconfitte esterne rimediate sul campo del Cittadella e del Brescia. Solo un pari tra le polemiche, in casa col Vicenza e poi la sfida col Cesena. Una discesa dal terzo al sesto posto, che mette in pericolo anche i play-off, per una squadra costruita per la promozione. Sono solo 5 i punti che dividono gli stregoni dalla Salernitana e 10 dai lupi, mentre ad inizio stagione si parlava di un divario ben più ampio tra le tre squadre campane.

L’Avellino, invece, dopo un avvio disastroso, a quattro gare dalla fine è relativamente tranquillo. Quattro punti sulla zona play-out sono tanti, ma la penalizzazione di tre punti ha complicato questo finale di stagione. La sanzione riguarda gli episodi di calcioscommesse relativi a due stagioni fa, dove oltre ad una penalità alla società biancoverde sono stati puniti alcuni giocatori come Izzo e Millesi. La squadra ha trovato la sconfitta ad Ascoli, ma vuole puntare sul derby per l’allungo decisivo per la salvezza e mettere nei guai i sanniti. All’andata al “Partenio Lombardi” finì 1-1. Alla rete di Verde per i padroni di casa al minuto ‘7, rispose Cissè su assist di Ciciretti al 82’. Nei due ultimi precedenti in terra sannita i lupi sono imbattuti. Le due sfide risalenti alle stagioni di Lega Pro 2011-12 e 2012-13 sorridono ai biancoverdi visto il pareggio per 2-2 del 13/11/2011 e la vittoria per 1-2 del 21/09/2012. Per quanto concerne Walter Novellino, invece, questa sarà la terza sfida – da allenatore – contro il Benevento in partite ufficiali. Oltre la gara d’andata, l’altro precedente è relativo alla coppa Italia 2006/07, quando la “sua” Sampdoria si impose per 2-0 in terra sannita. Quarto confronto ufficiale –da tecnici – tra Walter Novellino e Marco Baroni. Nei 3 precedenti ha finora sempre vinto l’attuale allenatore biancoverde. Modena-Lanciano: 1-0, Lanciano-Modena: 1-3. Modena-Pescara 2-0.