Zurigo, il Barcellona non fa da tappeto rosso al Real Madrid

Quelli del Barcellona non fanno i valletti, Cristiano Ronaldo giocatore dell'anno ma i blaugrana non lo applaudono a Zurigo

di Marco Varini

Nervi tesi sull’asse Madrid-Barcellona. Che tra le due potenze spagnole non scorra buon sangue lo si sa, ma quanto accaduto ieri lascia di stucco. La vicenda sta facendo il giro del Mondo. Il Barcellona ha deciso di non far partecipare Messi, Iniesta, Pique e Suarez alla premiazione di CR7 come miglior giocatore del mondo 2016. La stessa FIFA non ha preso bene l’accaduto, ed è anzi molto irritata. La motivazione ufficiale del Barca è che sia stato fatto per preparare al meglio il match di coppa con l’Athletic Bilbao. E’ evidente che non sia cosi e lo stesso CR7 ha dichiarato, con un sorriso malizioso: “Mi dispiace che non ci siano i giocatori del Barcellona. E’ comprensibile, hanno una gara molto importante”.

Sarà per i numerosi scontri del passato, tra i quali l’ormai famoso trasferimento di Figo, le polemiche arbitrali nei match decisivi di campionato e coppa di questi ultimi anni, per la Champions conquistata solo 8 mesi fa, o forse sarà, soprattutto, per il campionato attuale. Ricordiamo che in questo momento il Barcellona, dopo il passo falso di Villareal, (pareggio 1-1 e match ripreso al 90’), si trova 3° in classifica. Barca superato anche dal Siviglia, a -5 proprio dai rivali di sempre del Real Madrid, unica squadra ancora imbattuta in tutta Europa. Con i Blancos lanciati verso il campionato, con l’11^ Champions League appena conquistata, con un CR7 campione d’Europa anche col Portogallo e fresco di Pallone d’Oro, assistere alla cerimonia del premio FIFA era probabilmente troppo anche per giocatori come quelli del Barca. Questo dal loro punto di vista, perché la vicenda resta in realtà una brutta pagina. Chissà quali reazioni avremmo avuto dai Blaugrana a ruoli invertiti.