Le tendenze del calcio, il mercato dei difensori centrali

Dall'estate 2016 all'estate 2017, da Stones a Bonucci

di Enrico Vitolo

Nel calcio, ma del resto è così anche nella vita quotidiana, non esiste e non esisterà mai la scelta perfetta, capace di darti le certezze di cui hai bisogno e non quei rimpianti con i quali speri di non dover mai fare i conti. Già i conti, in tutti i sensi. Specie quando si tratta di calcio.Lo sanno molto bene i direttori sportivi, in alcuni casi anche gli amministratori delegati, chiamati a prendere sempre la scelta giusta, per il bene della propria squadra. Ancor di più quando si tratta di difensori, di centrali per l’esattezza. Merce rara, rarissima. Che spesso e volentieri ha avuto l’etichetta “Made in Italy”: da Scirea e Baresi ai vari Maldini, Nesta e Cannavaro. Una generazione, che ha compreso altri grandi come Beckenbauer, Krol, Thuram e Puyol solo per fare alcuni nomi, che si è interrotta bruscamente. Eppure il calciomercato sembra dire l’esatto contrario. Basta vedere le spese, potremmo dire quasi sempre folli, effettuate negli ultimi anni per l’acquisto di un difensore. Un esempio? Ne facciamo due, Stones e Otamendi. In ogni caso qualche eccezione c’è, lo sa bene il Milan che ha fatto di tutto nelle ultime ore pur di acquistare Leonardo Bonucci. Un nome ed un cognome che se tradotto vuol dire: difensore. Ma del resto l’abbiamo detto, parliamo ormai di una merce rarissima e che va pagata (non tantissimo se si considerano i 60 milioni chiesti appena dodici mesi orsono).

Ecco la classifica dei centrali più pagati nella storia del calcio (abbiamo escluso il terzino Walker che in questo week-end è stato ceduto dal Tottenham al Manchester City per 57 milioni):

Stones: dall’Everton al Manchester City per 55,6 milioni

David Luiz: dal Chelsea al Psg per 49,5 milioni

Rio Ferdinand: dal Leeds al Manchester United per 46 milioni

Otamendi: dal Valencia al Manchester City per 44,6 milioni

Thiago Silva: dal Milan al Psg per 42 milioni

Thuram: dal Parma alla Juventus per 41,5 milioni

Bonucci: dalla Juventus al Milan per 40 milioni

Bailly: dal Villareal al Manchester United per 38 milioni