Il Real Madrid perde e i tifosi blancos se la prendono anche con Lui, con Cristiano Ronaldo

Non c'è più religione: un paio di sconfitte e anche uno come CR7 va giù dalla torre...

di Carmelo Catania

Il Real Madrid è da considerarsi, oltre che l’attuale club più titolato al Mondo, uno dei 3-4 club più grandi del mondo per titoli, storia, blasone e numero di tifosi. Non è e non potrà mai essere un club qualunque o uguale agli altri. Il Club è attualmente campione d’Europa e del Mondo in carica e si trova al comando della Liga spagnola, pur avendo giocato una gara in meno. Gli uomini di Zidane hanno inoltre collezionato una striscia di imbattibilità di 40 partite e possono vantare di avere in rosa Cristiano Ronaldo, fresco vincitore del pallone d’Oro. Numeri che farebbero andare fuori di testa qualsiasi tifoso del mondo, ma non quelli del Real Madrid.

La doppia sconfitta con Siviglia e Celta Vigo ha aperto una clamorosa contestazione, che ha spinto i tifosi delle merengues a dichiarare che Cr7 può tranquillamente andarsene in Cina. Fischiato anche il tecnico ed ex giocatore Zidane. Roba da non credere. Ma, come detto, il Real e i suoi tifosi non possono essere considerati dei tifosi “normali”. Da sempre abituati a vincere e a vedere un bel gioco con fior fior di campioni, i tifosi del Real sono probabilmente i tifosi più viziati al Mondo. A loro, vincere non basta. La contestazione attuale, che ha lasciato di stucco altre tifoserie sparse nel Mondo, non può e non deve sorprendere. Al Real è sempre stato cosi.