Calciomercato 2017, linee e tendenze all'estero

Le spagnole e il PSG fanno poco, scatenate le squadre inglesi

di Marco Rizzo

Mercato estero, cosa è successo? Stacchiamo per un momento gli occhi dal mercato nostrano. Nel bel mezzo della telenovela Donnarumma e dei 7 acquisti del Milan, tra le cessioni della Roma, la ricerca di esterni della Juventus.

Cosa è successo fin qui all’estero? Facciamo una veloce carrellata degli affari più importanti fatti in Premier League e nelle principali big europee. Partiamo dai più spendaccioni, gli inglesi. E’ fresca la notizia dell’ufficialità data dall’Arsenal per l’arrivo di Lacazette dal Lione per 60 milioni di euro. Il talento francese, che raggiunge Kolasinac come secondo acquisto dei gunners, rappresenta nelle idee di Wenger il sostituto di Sanchez, conteso da Manchester City e Bayern di Monaco. Guardiola ha già fatto spendere 90 milioni ai suoi dirigenti. 50 per il portiere Ederson dal Benfica e 40 per il talento Bernardo Silva dal Monaco. A breve dovrebbero arrivare anche Stones (si parla di quasi 60 milioni per il centrale dell’Everton) e Dani Alves, svincolato. Sempre sotto attenzione, come detto, Sanchez per l’attacco. A Stamford Bridge il colpo sin qui si chiama Rudiger, arrivato alla corte di Conte per 35 milioni circa. L’altro acquisto del mercato blues è Bakayoko, centrocampista che arriva dal Monaco per la modica cifra di 40 milioni. Conte ha ottenuto anche un vice Courtois: si tratta di Caballero. In avanti, dato il benservito a Costa, l’obiettivo numero uno è Romelu Lukaku. Ma la squadra che forse più sta stupendo è l’Everton di Koeman, che ha già speso oltre 100 milioni e sta per assicurarsi anche il grande ritorno di Wayne Rooney, che lo United libererebbe a zero. In entrata il portiere Pickford (prelevato per quasi 30 milioni dal Sunderland), il centrale Keane dal Burnley (30 milioni), la mezza punta Klaasen (27 milioni dall’Ajax), l’ala Oneykuru e la punta Sandro Ramirez dal Malaga. Occhi fissi anche su Niang del Milan. In uscita, però, ci dovrebbero essere sia Stones che Lukaku, che finanzierebbero, e non poco, il mercato della seconda squadra di Liverpool. In casa United, Mourinho per ora ha rafforzato la difesa con Lindelof, in arrivo per 35 milioni dal Benfica. Davanti, svincolato Ibrahimovic, Mourinho cerca almeno una punta. L’obiettivo numero uno è Alvaro Morata, molto vicino a vestire la maglia dei red evils per oltre 80 milioni. Tra le altre, da segnalare l’acquisto di Salah da parte del Liverpool, mentre ancora fermo il Tottenham.

Dalle parti del Real Madrid, per ora, tante voci. Un giocatore, però, è arrivato. Si tratta del terzino Theo Hernandez, pagato 30 milioni di euro. Florentino Perez ora punta Ceballos (pronti 20 milioni) e soprattutto il colpo Mbappè, per il quale sono stati stanziati oltre 100 milioni. In uscita, come detto, Morata e James Rodriguez. Il Real conta di ottenere almeno 130-140 milioni da queste due operazioni. Tutto fermo nel Barcellona del nuovo allenatore Valverde. Ad oggi, di ufficiale, solo il riscatto di Deulofeu. Ma il grande obiettivo dell’estate parla italiano e si chiama Marco Verratti. Pronti 70 milioni per lui.

Tra le altre grandi europee si è già mosso in anticipo il Bayern di Ancelotti. Già spesi oltre 90 milioni. Sono arrivati il difensore Sule (20 milioni dall’Hoffenheim), i centrocampisti Tolisso (42 milioni dal Lione) e Rudy (svincolato) e l’esterno Gnabry (10 milioni). 22 milioni sono stati spesi invece per il riscatto di Koman. Ora l’obiettivo si chiama Alexis Sanchez. Da non sottovalutare però i ritiri di Xabi Alonso e Lahm. Chiudiamo con il Psg, ancora assolutamente fermo su questo mercato. Tante voci in entrata (Aubameyang, James Rodriguez e Belotti su tutti) ma anche in uscita (spinoso il caso Verratti…).