Dopo 19 anni torna Rieti-L'Aquila, calcio e fratellanza allo stadio Scopigno

Rieti ospita L'Aquila 19 anni dopo l'ultima volta: grande emozione nel Centro Italia

di Emanuele Colangeli

Seconda trasferta dopo quella di Foligno per i colori rossoblu che se la vedranno contro quella che a detta di tutti, addetti ai lavori ma non solo, viene considerata come la società più forte del Girone G, vale a dire il Rieti Calcio. Un banco di prova importante per gli uomini allenati dal tecnico toscano Massimo Morgia, i quali vogliono, in terra Sabina, andarsi a prendere tre punti che sarebbero pesantissimi, visto che in questo periodo i riflettori sono sin troppo stati accesi su fattori che hanno poco a che vedere con il tappeto verde. Come dichiarato dal coach ex Pistoiese e Siena, però la squadra aquilana deve rimanere estranea di fronte a tutto questo e pensare solo ed esclusivamente a quello che succede sul terreno di gioco dello Stadio Centro d'Italia. Insomma il gruppo di giocatori che rappresenta il capoluogo abruzzese si appresta ad affrontare la delicata trasferta in terra Laziale con una grandissima voglia di prendersi tre punti che potrebbero alla fine risultare pesantissimi nel corso del proseguo della stagione con la Valorosa che comunque a Foligno ha dimostrato di potersela davvero giocare con tutti fino all'ultimo secondo di partita e questo non può che rassicurare i tifosi, bisognosi di essere trascinati emozionalmente da una compagine che con le unghie e coi denti, cercherà di prendersi l'obiettivo prefissato e cioè quello della promozione in lega pro, comunque in bocca al lupo ad entrambe le squadre e che vinca il più meritevole nella speranza di assistere una bella giornata di sport e spettacolo.