Scudetto Juve, festeggia a suo modo anche Lorenzo Bonucci

Scudetto Juve, Scudetto Bonucci: Lorenzo non aveva molta voglia, ma per papà...

di Marco Varini

La Juve è diventata campione d’Italia per il 6° anno consecutivo, conquistando cosi il suo 33° scudetto. Lo ha fatto ad una giornata dal termine, a pochi giorni dalla Coppa Italia (la 3^ consecutiva) conquistata in quel di Roma lo scorso mercoledi. Un campionato più duro rispetto agli ultimi anni, complice gli impegni in Europa e la testa (probabilmente) già a Cardiff. Il 3 giugno infatti la Juve contenderà la Champions al Real Madrid, in una sfida dal sapore di rivincita, ricordando la finale di Amsterdam del ’98 in cui prevalse il Real di Mijatovic, uomo decisivo di quella sfida. Ma non sarà una finale come le altre, per i bianconeri infatti è l’ultimo ostacolo sulla strada del triplete, obiettivo che sembrava impensabile a inizio stagione e che è invece li ad un passo.

Il match contro il Crotone non ha avuto storia. Un netto 3-0 e una sfida decisa già nel primo tempo, grazie ai gol di Mandzukic al 12’ e Dybala al 39’. A 7’ dalla fine del match la rete di Alex Sandro, un gol per il tabellino di un match già in cassaforte. Per il tecnico Massimiliano Allegri 3° scudetto consecutivo, eguagliati cosi i tre scudetti di Antonio Conte, e con una finale di Champions da disputare. I bianconeri vincono il campionato con 88 punti, (che possono diventare 91 sabato sera), molto distante da quel record di 102 punti conseguito proprio con Antonio Conte. Una media comunque alta, ma che dovrebbe far riflettere le due inseguitrici, Roma e Napoli, che avrebbero potuto e dovuto fare qualcosa in più. La sensazione, che si ha già da tempo, è che fino a quando Milan e Inter non torneranno ai livelli di un tempo sarà molto difficile che una squadra scuci lo scudetto dalle maglia bianconere.

Ma la giornata di festa non è stata una festa per tutti, a Torino infatti c’è stato un episodio curioso. Leonardo Bonucci, nel corso dei festeggiamenti post-scudetto, ha vestito il figlio Lorenzo con la maglia bianconera. Si proprio lui, Lorenzo, grande tifoso granata e di Belotti. Il piccolo ha sfilato con il papà, ma lo ha fatto con un volto triste e con poca voglia. Una scena curiosa che avvicina al calcio. Il campionato è ormai vinto, ma il derby Juve-Toro in casa Bonucci continua.

 

.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

.