Il Fusi all'incontrario, in arrivo il primo derby granata per Rincon

Un General e il derby: appuntamento da avversario allo Stadium per Rincon

di Valentino Cesarini

Vieri, Balzaretti, Fusi, Abbiati, Ogbonna e tanti tanti altri che hanno cambiato maglia nella città di Torino. L’ultimo in ordine di tempo è stato Tomas Rincon, che due mesi fa è passato dalla Juventus al Torino in prestito oneroso con obbligo di riscatto fissato a 8 milioni dopo 15 presenze. Il venezuelano, appena fu presentato dal Torino rilasciò queste dichiarazioni: “Ho vissuto mesi intensi ma adesso penso già al derby: l’anno scorso abbiamo visto la squadra di Mihajlovic come era tosta. E allo Stadium stavano pure per batterci. ora voglio vincere, spero sia arrivato il momento giusto. Con me. Ho la sensazione di aver trovato l’ambiente giusto. Obiettivi? Quello dichiarato è l’Europa League e abbiamo le possibilità di centrare il traguardo. La squadra è forte e competitiva in tutti i reparti. Il mio futuro? Voglio diventare presto un giocatore tutto del Torino. E darò il 100% per farcela”.

A parte la prima gara di Bologna dove è entrato a un quarto d’ora dal termine al posto di Obi, nelle altre quattro gare è stato sempre schierato titolare da Sinisa Mihajlovic, disputando le ultime tre gare per intero (la seconda giornata contro il Sassuolo fu sostituito al minuto 80). Rincon è il classico mediano che è bravo sia tecnicamente che tatticamente. Sabato tornerà allo Juventus Stadium, dove la scorsa stagione ha giocato 19 gare, compreso il derby di ritorno, quando solamente un guizzo di Higuain nel finale pareggiò la punizione di Ljajic e salvò la squadra bianconera dalla sconfitta. Fra l’altro il Torino non vince un derby in casa della Juventus da ben 22 anni. Era il 9 aprile 1995 e uno strepitoso Ruggero Rizzitelli con una doppietta stese i bianconeri, rendendo inutile il provvisorio pari causato dall’autorete di Maltagliati.

El General, così è soprannominato Rincon che nel 2011 vinse il premio Adidas per il miglior giocatore della Copa America (con il 60% dei voti) e pochi mesi dopo in una gara contro l’Argentina per le qualificazioni mondiali, annullò un certo Messi. Siamo sicuri che sabato sarà un derby bellissimo e che Rincon venderà cara la pelle per far gioire i tifosi granata che aspettano da più di 22 anni di espugnare il campo dei cugini...

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

.