Buffon Fifpro, si continua a combattere fino all'ultimo triplice fischio

L'irriducibile Buffon: coraggio e positività

di Emanuele Colangeli

Gigi Buffon non tramonta mai. Il portiere e capitano della Juventus è stato eletto dalla FIFA come miglior portiere dell’anno. E lo stesso Buffon ha parlato ai microfoni di JTVdopo la vittoria del ‘The Best Goalkeeper’ a Londra.

Ecco le sue dichiarazioni: “Mi ha fatto veramente piacere vincere questo premio, perché al di là di tutto, riuscire ad eccellere ancora a questi livelli non è facile. Significa che fino all’ultimo giorno in cui uno vuole essere protagonista, a grandi livelli, non deve mollare di un centimetro e deve continuare a combattere fino a quando l’arbitro non fischierà il triplice fischio, quello finale. Io il più grande portiere di tutti i tempi? Io ci credo fino a un certo punto alle definizioni e alle parole. Io credo che contino solo i fatti e le cose che restano e che vengono scritte sugli almanacchi della storia, in questo caso calcistica. L’anno più bello? Non lo so, sicuramente sarà speciale, quello sì, perché sarà anche il più difficile di tutti. Poi bello o brutto dipenderà da tanti fattori, però ognuno di noi deve avere la convinzione di poter incidere sul fatto che una stagione possa prendere una piega o l’altra. E quando ti accorgi che le cose non vanno come ti aspettavi o come sognavi, devi fare qualcosa perché si cambi o si inverta la rotta”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

.