Status quo Roma, De Rossi sì, Spalletti ni, Totti no

Roma assediata dalla scadenze di contratto e dalle grandi questioni legate a Totti, Spalletti e De Rossi

di Enrico Vitolo

Un secondo posto da difendere ed una finale di Coppa Italia da provare a conquistare, eppure a Roma, sponda giallorossa, non è esattamente questo il tema principale del quale parlare. Non è il rettangolo verde, e quello che accadrà al suo interno, a tenere calde le giornate nella Capitale. C’è altro che sta facendo alzare le temperature, sempre di più. Tanto da pensare che in questi ultimi giorni sia arrivata l’estate e non la primavera, ma le previsioni fatte di recente avevano preannunciato qualcosa di simile. Nulla, però, paragonabile a quello che sta realmente accadendo. I giorni, infatti, trascorrono ma in casa Roma regna ancora il caos, non sembra essere ancora arrivato il momento delle novità. Che tutti, tifosi e non, aspettano con ansia. Questo perché in bilico c’è il futuro di tre personaggi non banali, che seppur in modo differente stanno attirando su di sé qualsiasi tipo di attenzione. Per quei pochi che non lo sapessero stiamo parlando di: Luciano Spalletti, Daniele De Rossi ed ovviamente Francesco Totti. Passato, presente e chissà forse futuro della Roma. Non saranno ricordati probabilmente come tre dei sette Re di Roma, ma l’accostamento può essere molto similare per i tifosi giallorossi. Specie per gli ultimi due. Ed intanto non si può far altro che aspettare.

Nelle scorse ore Spalletti ha incontrato (finalmente) il presidente Pallotta, ma la lunga chiacchierata non è bastata. Tutto sembra essere ancora (molto) incerto. L’addio potrebbe davvero diventare realtà a maggio prossimo, del resto oggi l’insofferenza del tecnico toscano sta crescendo di partita in partita. Le stesse che il capitano Totti sta guardando costantemente dalla panchina, un posto nel quale sta verosimilmentematurando l’idea di chiudere una lunga storia d’amore con la “sua” Roma. A differenza di Totti, che pare sempre più lontano, il rinnovo di Daniele De Rossi (biennale) potrebbe invece diventare realtà nelle prossime settimane. In ogni caso di certo non c’è assolutamente nulla e tutto resta così ancora in stand-by, mentre la Nazionale ed il gol con l’Albania provano a far dimenticare le ultime panchine giallorosse a capitan futuro. Ma per non farsi mancare nulla, la Roma ha anche altre questioni a cui pensare. Non del tutto semplici.Szczesny, Bruno Peres,Mario Rui, Vermaelen e Grenier, anche loro in attesa di capire cosa accadrà in futuro. I dubbi persistono, ed allora non resta che concentrarsi al campionato e al derby di Coppa Italia.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

.