Niente colpi bassi a Di Francesco, il tecnico ha già conquistato i tifosi

Mercato Roma, Di Francesco vuole 22 titolari - Schietto e determinato: l’abruzzese conquista i tifosi

di Angelica Cardoni

“Ci mancano due esterni offensivi, un terzino sinistro, un centrale difensivo e un’alternativa a Dzeko. Ho fatto un po’ di nomi. Dato che a centrocampo siamo coperti, dobbiamo andare a toccare gli altri reparti”. Parola di Eusebio Di Francesco che, alla prima panchina importante, ha messo subito le cose in chiaro. Vuole una squadra forte, pretende giocatori di qualità e non ha intenzione di fare brutte figure. Insomma, il pescarese non ha sentito il peso della riverenza e ha fatto subito la voce grossa con una lista della spesa che fa ben sperare. Del resto, il ritiro di Pinzolo è un banco di prova anche per lui. C’è chi sostiene che potrebbe pagare la sua ingenuità e il fatto di non essere abituato a parlare da allenatore di una grande squadra. Tutt’altro. La sua è una strategia vincente proprio perché a Roma piacciono le persone autentiche, quelle che non si nascondono dietro un dito, quelle che non si adeguano alle logiche aziendaliste. Le dichiarazioni di Di Francesco hanno entusiasmato anche i più scettici, caricando le aspettative di molti tifosi che non vogliono perdere ulteriori pezzi del puzzle. L’addio di Radja Nainggolan sarebbe l’ennesimo colpo basso. “Lo vogliamo tenere” - ha rassicurato l’allenatore della Roma. Eppure, la situazione del centrocampista belga, che comunque sembra preferire i colori giallorossi, è delicata. Sì, perché tra l’adeguamento e il prolungamento che tardano ad arrivare, c’è Suning che corteggia e spera.

Eusebio Di Francesco ha lasciato intendere che a Roma, al di là delle cessioni, ci sia un progetto valido. O meglio, ci sia la volontà di tracciare un disegno all’altezza delle aspettative. Anche di quelle deluse o tradite. Un piano di lavoro in grado di mettere un freno a una sensazione diffusa nelle vicinanze di Trigoria. Ovvero, quel mostrare interesse per giocatori di qualità, senza poi riuscire ad accaparrarseli. Certo è, che le richieste di Di Francesco sono state subito accolte dal ds Monchi che ha portato in giallorosso Cengiz Ünder, esterno mancino di 20 anni dell'Istanbul Başakşehir. Restano nel mirino Matija Nastasić e André Grégoire Defrel. Per il serbo l’accordo è vicino, anche se il direttore sportivo dello Schalke 04 Christian Heidel ha dichiarato che il difensore è parte integrante del loro progetto. Gregoire Defrel, invece, è da tempo nei sogni di Di Francesco. Se Monchi riuscisse a portarlo a Roma, darebbe un segnale importante all’allenatore e all’ambiente. Per ora, sembra che abbia offerto al Sassuolo 18 milioni più 2 di bonus senza l’inserimento di contropartite tecniche.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

.