La bistrattata Roma, unica italiana prima nei gironi di Champions League

La giornata storica della Roma: dall'ok per lo stadio agli ottavi di Champions - Di Francesco contro le critiche: “Nessuno credeva in noi”

di Angelica Cardoni

Chi l'avrebbe mai detto che la Roma sarebbe riuscita a superare brillantemente il girone C, quello di ferro? In tanti non ci credevano, ma la squadra rivoluzionata da Di Francesco ci è riuscita. Ha conquistato gli ottavi di Champions League battendo il Qarabag e posizionandosi al primo posto del gruppo. “E' stata una vittoria di tutti”, ci ha tenuto a sottolineare Di Francesco che, dopo la partita, si è tolto qualche sassolino dalla scarpa: “All'inizio ci davano quasi tutti per eliminati in questo girone. Essere arrivati primi è motivo di grande soddisfazione. Noi abbiamo lavorato tanto. I ragazzi hanno messo grande determinazione in campo a partire dal primo match contro l'Atletico Madrid, quando la squadra non ha fatto una grande prestazione ma ha saputo soffrire. E ora raccogliamo i meritati frutti". Anche perché, buona parte di questo capolavoro dipende proprio da lui, che è riuscito a entrare nella testa dei giocatori e a trasferire in poco tempo le sue idee di gioco.

Lo stadio: c'è il sì – La vittoria sul campo è stata preceduta dal via libera per il nuovo stadio della Roma. Un progetto importante e avviato ormai da anni. La Conferenza dei Servizi ha detto sì per la costruzione del nuovo impianto giallorosso che sorgerà sui terreni di Tor di Valle. I lavori inizieranno per fine aprile del 2018 e la società spera di poterlo inaugurare a partire dalla stagione 2020-2021. Entusiasta il direttore generale Mauro Baldissoni che, a margine dell'evento, ha commentato: “Questo è un passo importante per la storia”. Quella storia che poche ore dopo la Roma ha scritto anche sul campo verde dell'Olimpico.

Next stop: Chievo – Contro la squadra di Maran, la Roma dovrà recuperare i punti persi a Marassi contro il Genoa. Lo chiedono la classifica e i tifosi, entusiasmati dalla Champions e desiderosi di far bene anche in campionato. Del resto, archiviata momentaneamente l'Europa, la Roma potrebbe concentrarsi sulla Serie A e tornare a vincere dopo il successo sulla Spal. Il bilancio, finora, è più che positivo. Tra campionato e impegni europei si contano 14 vittorie, 3 pareggi e 3 sconfitte: i 34 punti in campionato (11 vittorie, 1 pareggio, 2 sconfitte), posizionano i giallorossi a -5 dalla capolista Inter, a -4 dal Napoli e a -3 dalla Juventus arrivata seconda nel proprio girone europeo. Ma il calendario potrebbe regalare qualche altra soddisfazione a Di Francesco che dovrà vedersela con Cagliari, Juventus, Sassuolo e Atalanta.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

.