ROMA

Kolarov: se segno nel derby certo che esulto 11 Agosto 12:54

Il giorno dopo Siviglia-Roma 2-1. ecco le dichiarazioni di Kolarov, l'ex laziale: "Ora gioco per la Roma, nella Lazio ho dato il massimo e voglio farlo anche nella Roma. Adesso non posso pensare al passato e non è possibile che si sia tutti d'accordo, per cui se dovessi segnare in un derby e dovessimo vincere certo che esulterò".

Inzaghi, capire il derby per capire la Lazialità 10 Agosto 16:37

Le dichiarazioni odierne del tecnico biancoceleste, in vista della Supercoppa contro la Juventus ma non solo...“Non saprei spiegare cos’è la Lazialità a chi viene da fuori e non conosce Roma. Io vivo ai Parioli, che è come dire nel cuore di questo sentimento. Forse ho capito fin infondo la malattia del tifo quest’anno, dopo tre derby vinti, una felicità che mi è parsa più grande di quella per scudetti e coppe. Questa dissipazione di energia per il derby non le pare un limite. E' un po’ così. Ma Roma è questa. È sempre stata così e non cambierà. Andavamo in casa del Sassuolo i tifosi in strada mi chiedevano di far giocare la Primavera, per risparmiare i titolari per il derby. Lo so, non si può capire. Dopo vent’anni ci riesco”.

Torna a casa Monchi: 10 Agosto Siviglia-Roma 8 Agosto 12:24

Giovedì 10 Agosto la Roma sfiderà i padroni di casa del Siviglia allo stadio Sanchez Pizjuan, in occasione del trofeo Antonio Puerta. Quella spagnola costituirà una delle ultime tappe della preparazione estiva della squadra. Il trofeo "Antonio Puerta", che torna a disputarsi in estate come tradizione, dopo la parentesi autunnale dello scorso anno dovuta ai lavori di ristrutturazione dello stadio Sanchez Pizjuan, vedrà il ritorno a Siviglia di alcuni ex del club andaluso ora nelle fila della Roma, a partire dal DS Monchi fino ai giocatori Fazio e Perotti.

Mahrez vuole la Roma, ma rischia di non averla 7 Agosto 12:19

Dopo l’Arsenal, Riyad Mahrez teme di perdere anche la Roma per colpa delle richieste elevate del Leivester per vendere il suo cartellino. Come riportato dal “Daily Mirror”, l’algerino ha paura che si possa raffreddare la pista che porta in Italia, con la Roma pronta a virare su obiettivi più accessibili. E l’esterno non ha tutti i torti: dopo il terzo ‘no’ delle Foxes all’offerta dei giallorossi di 35 milioni, Monchi starebbe seriamente valutando l’opzione Lucas Vazquez del Real Madrid.

I 2 derby Primavera romani: ci sono le date 2 Agosto 18:22

La Roma Primavera riparte per riconquistare il titolo di campione d’Italia. La Lega Serie A ha infatti diramato il calendario del campionato 2017/2018. I giallorossi partiranno il 9 settembre dalla trasferta di Verona contro l’Hellas. Il derby contro la Lazio, invece, è programmato per la 14esima giornata, che si giocherà il 23 dicembre con gara di ritorno il 12 Maggio. La sfida ai campioni d’Italia dell’Inter, invece, si giocherà il 18 novembre. I ragazzi di Alberto De Rossi, infine, chiuderanno la prima fase del campionato in trasferta, contro il Genoa, il 19 maggio 2018.

Roma, Manolas resta ma non parla del contratto 1 Agosto 11:41

Dopo le tante voci di mercato, tra Inter, Premier League e il passaggio sfumato solo all'ultimo allo Zenit, l'obiettivo della società giallorossa e del greco è di ripartire assieme, per una nuova stagione da protagonisti: "Sì, sto bene. La spalla ormai è a posto. Del contratto non posso dire nulla, non so cosa avverrà. Ma io rimango".

Simone Inzaghi vuole tornare a vincere i derby 31 Luglio 09:44

Dopo il pareggio della Roma a Boston contro la Juventus e la vittoria della Lazio 3-1 sul Bayer Leverkuse, riecheggiano le parole di Simone Inzaghi a commento del calendario di Serie A: "Il derby (contro la Roma in programma il 19 novembre, ndr) è una partita a se', sappiamo quanto è sentito dai nostri tifosi in città: speriamo di rivivere le belle emozioni vissute nella scorsa stagione".

Lazio, Milinkovic: ecco perchè quell'esultanza derby...25 Luglio 19:33

Sergej Milinkovic-Savic ha svelato i motivi della sua ultima esultanza al momento del gol nel derby contro la Roma: "Esultanza derby? No, non era per il mio pizzetto (ride, ndr), era una scommessa segreta con i miei amici. E’ stato un momento speciale, diverso da quello delle altre squadre. Rovesciata derby di campionato? Speravo entrasse, in tanti me lo hanno scritto. Magari alla prossima…”.

Martin Caceres si offre alla Lazio di Simone Inzaghi? 18 Luglio 09:08

di Stefano Sorce

Svincolato di lusso per Simone Inzaghi? Martin Caceres si è offerto alla Lazio dopo l’ultima deludente stagione in Inghilterra al Southampton. Il difensore uruguaiano ex Juve, attraverso il suo agente Daniel Fonseca, si sarebbe proposto alla società capitolina. L’indiscrezione degli ultimi minuti trova delle conferme, ma la Lazio è alquanto dubbiosa sulle condizioni fisiche del ragazzo.

Caceres, che si era trasferito al Southampton nel mese di gennaio, ha totalizzato solamente una presenza a causa dei continui infortuni e della pessima condizione fisica. I tifosi del Milan ricorderanno inoltre che l’uruguaiano, dopo aver superato le visite mediche, rifiutò il passaggio in rossonero a causa del mancato accordo sull’ingaggio.

Caceres dunque ci riprova ora con la Lazio, con la società biancoceleste che deciderà nei prossimi giorni se accontentare o meno le richieste del calciatore.

Keita-Inter: trasferimento vicino nonostante Calenda? 17 Luglio 16:15

Il procuratore del giocatore, Roberto Calenda, ha smentito. Ma Keita Balde si starebbe avvicinando piano piano all’Inter. Il senegalese è un vecchio obiettivo di Luciano Spalletti, che lo voleva già ai tempi della Roma. Ha un contratto in scadenza nel 2018 e al momento non ci sono margini per rinnovare. Va al Milan? No, i rossoneri lo hanno trattato all’inizio, assieme a Biglia. O meglio: Lotito voleva fare un unico pacco. E allora il pensiero corre subito all’Inter di Sabatini, che vorrebbe regalarlo indovinate a chi? Eh sì, proprio a Spalletti. L’ex ds giallorosso lo voleva già portare alla Roma lo scorso anno. Ora ci riprova. Ad avvalorare l’ipotesi ci sono spifferi di mercato secondo cui l’Inter in settimana potrebbe vendere Perisic.

Lucas Biglia ha lasciato il ritiro Lazio: va al Milan 14 Luglio 11:46

Prima di lasciare il ritiro di Auronzo di Cadore, Lucas Biglia ha parlato, rilasciando le seguenti dichiarazioni: "Ringrazio i tifosi della Lazio. Li ringrazio, non mi sento trattato male. La decisione non riguarda i tifosi ma è una scelta solo mia. Il Milan? Una scelta sportiva".

Emerson Palmieri: il derby ti fa capire tutto di Roma...13 Luglio 10:41

Emerson Palmieri, terzino della Roma alle prese con il recupero dall'infortunio al crociato, ha parlato ai microfoni di Roma Radio direttamente dal ritiro di Pinzolo. Queste le sue parole: “Sto bene, lavoro da tempo ormai in palestra per recuperare il tono muscolare perso. È passato un mese e mezzo dall'infortunio. Continuiamo così. Prima del derby avevo già giocato 4 o 5 partite da titolare consecutive, ma serviva un test importante ed è stato quello. Abbiamo vinto, dopo quel momento ho visto le cose che cambiavano. Mi sono sentito veramente da Roma”.

Dusan Basta torna sul gol nel derby: uno ma buono...12 Luglio 13:33

Dusan Basta, ad Auronzo di Cadore, è tornato a parlare del suo gol nel derby vinto dalla Lazio contro la Roma nella parte finale del Campionato: "Il gol nel derby? Ho sempre segnato, mi mancava la rete in maglia biancoceleste: però ho fatto quello più importante".

Lazio, il nuovo Keita? Felipe Anderson...11 Luglio 10:48

Senza Keita e Biglia, l’idea di Inzaghi è di lavorare su un gruppo duttile, in grado di cambiare schema da una partita all’altra o nella stessa gara, puntando di base sul 3-5-2. Con la difesa a tre la Lazio è più coperta inoltre. de Vrij o meno i centrali non mancano. Oltre a lui ci sono Bastos, Hoedt, Radu e Wallace. Così come i centrocampisti di fascia: Basta e Marusic, Lulic e Lukaku. In mezzo mancherebbe solo un sostituto di Biglia più qualche rincalzo. Ma la vera chiave di tutto è l’attacco. Il timore è che Keita vada via e non venga sostituto in modo adeguato. Inzaghi però ha già pronta la soluzione. Felipe Anderson seconda punta, nel ruolo in cui ha già giocato qualche volta nella scorsa stagione. L’idea è quasi geniale perché previene le eventuali mancanze della società sul mercato. Se ne va Keita? Ecco pronto il sostituto: Felipe Anderson. Lo stesso che, l’anno scorso, era diventato il nuovo Candreva...

Di Francesco apre, ma su Nastasic non si chiude 11 Luglio 10:45

Dopo le dichiarazioni di coinvolgimento e di apertura da parte di Eusebio Di Francesco nei confronti di Radja Nainggola, c'è qualche complicazione per Matija Nastasic, il nuovo obiettivo della Roma. Il nome del difensore serbo è sul taccuino del ds Monchi, che sta cercando di strapparlo allo Schalke 04. Dal canto suo, però, il club tedesco non ha intenzione di privarsi così facilmente del calciatore. Intervenendo sulle pagine della “Bild”, il direttore sportivo Heidel ha frenato a una possibile cessione: “Nastasic è un giocatore importante per noi, fa parte del nostro progetto“. Nonostante quest’ultima dichiarazione, la Roma spera di chiudere comunque l’operazione.

Bruno Peres vuole riscattarsi nella Roma 10 Luglio 10:41

Dopo i casi social che hanno portato quasi Salah e Nainggolan ad annunciare la partenza anche del belga dalla Roma dopo le cessioni di Paredes, Rudiger e dello stesso Salah, è intervenuto a Roma Radio: "Sì, lo abbiamo notato. Il pubblico ed i tifosi sono molto affettuosi e ci mostrano il loro bene. La loro spinta ci da L’anno scorso ho sofferto un po’ perché a Torino non avevo tante pressioni. Tutti mi hanno detto che Roma è una piazza difficile ma dove è bellissimo giocare. A casa ho parlato con i miei genitori, ho riflettuto ed ho capito che quest’anno andrà tutto alla grande. Voglio vincere con la Roma e voglio tornare ad essere quel calciatore di cui tutti erano innamorati. Per far questo sto lavorando moltissimo anche senza palla. Mi sento più maturo".

Lazio, ritiro a singhiozzo per Simone Inzaghi 8 Luglio 19:07

Marchetti e Djordjevic non sono partiti per il ritiro di Auronzo di Cadore e dovrebbero lasciare la Lazio. Tutto fatto invece tra Lazio e Milan per il trasferimento di Lucas Biglia. Lotito e Fassone hanno trovato l’intesa, sulla base di 15/16 milioni più bonus. E’ possibile che lunedì l’argentino svolgerà le visite mediche a Milano. Raggiungerà poi, Milanello per affrontare questa nuova avventura, tutta rossonera. A nulla sono valsi gli ultimi tentativi di Lotito e Tare, il centrocampista ha rifiutato anche i 3 milioni di Euro a stagione.

La Lazio e la nuova maglia, Lotito entusiasta 7 Luglio 12:17

"Abbiamo riconquistato il nostro popolo, ciò che mi rende felice è che ci sia questo entusiasmo intorno alla squadra". Il presidente della Lazio, Claudio Lotito, ha presentato così le nuove maglie dei biancocelesti, alla serata-evento in corso nello Spazio 900, a Roma. "Le maglie - ha sottolineato il patron laziale - sono l'espressione della storia e speriamo del futuro. La società potrà ambire a traguardi importanti, soprattutto se i calciatori esprimeranno le loro capacità al massimo. Spero che questa maglia li responsabilizzi e che facciano felici i tifosi". In particolare, sono state rese pubbliche la prima casacca, celeste con bordi bianchi e il simbolo dell'aquila stilizzata su stemma esagonale che richiama quello storico degli anni '80, e la maglia a bande verticali biancocelesti che sarà utilizzata per le partite di Europa League.

Lazio, sempre più vicina l'uscita di Biglia 6 Luglio 11:23

E' atteso in Italia nelle prossime ore Enzo Montepaone, l’agente di Biglia. Il procuratore ha in programma un incontro con i dirigenti della Lazio, ai quali ribadirà l’intenzione del giocatore di andare al Milan. E cercherà di avvicinare le parti. La sensazione è che si possa trovare un accordo in tempi stretti. Entrambi gli allenatori hanno bisogno di certezze. Inzaghi vuole sapere con chi dovrà lavorare ed eventualmente avere a disposizione il prima possibile il sostituto di Biglia. Montella intende collocare subito l’argentino al centro del suo progetto tattico. Inoltre la Lazio ha necessità di sbloccare il proprio mercato. Persone informate ritengono che si possa trovare un punto di incontro a 16 milioni più quattro di bonus, non tutti facilmente raggiungibili. Che possa succedere entro sabato non è facile ma neanche impossibile.

Mercato Roma: Defrel in ed El Shaarawy out? 6 Luglio 11:19

Defrel è l’obiettivo più vicino, l’offerta da 18 milioni (bonus compresi) recapitata al Sassuolo non è bastata a chiudere l’accordo, ma la fumata bianca non è lontana. Dopo Pellegrini e Ricci i due club hanno raggiunto un accordo per i giovani Frattesi e Marchizza, destinati entrambi in Emilia. Nel frattempo la roma cerca l’intesa col Napoli per Mario Rui (anche lui convocato per il ritiro), e continua a trattare Foyth con l’Estudiantes (c’è anche lo Zenit) non senza ostacoli. Dal canto suo il Torino vuole El Shaarawy, Cairo ieri ha incontrato l’agente ma, per il momento, il Faraone non intende partire. Manca solo l’ufficialità del passaggio di Rudiger al Chelsea per 35 milioni più 4 di bonus: visite mediche del tedesco programmate a Los Angeles. Intanto Zukanovic è stato ceduto in prestito al Genoa.

Ilicic a Bergamo, quindi la Lazio spera nel Papu 4 Luglio 12:59

Colpo di scena sul mercato: Ilicic che era a un passo dalla Sampdoria, alla fine andrà all’Atalanta che si è tutelata in caso di partenza di Gomez. Affare da 5,5 mln + bonus e contratto triennale con opzione per il quarto per lo sloveno. Domani il giocatore sosterrà le visite mediche a Bergamo. A questo punto, l’Atalanta potrebbe lasciar partire Gomez che la Lazio sta corteggiando ormai da un mese. Occhio però all’Inter che ha individuato il Papu come alternativa nel quale dovesse saltare Di Maria, obiettivo principale di Suning.

Roma molto attiva, ma non solo in entrata...4 Luglio 12:57

La Roma non si ferma più: dopo le visite mediche per il centrocampista/difensore francese Gonalons, dopo gli acquisti di Karsdorp, ecco Pellegrini (tornato a casa grazie al diritto di recompra in favore dei giallorossi) ed Hector Moreno. In uscita invece dopo la cessione di Salah al Liverpool, per ragioni di fair play finanziario (il bilancio andava sistemato entro il 30 Giugno appena passato), si lavora tanto anche per la partenza di un altro calciatore che amplifichi il budget di mercato a disposizione della società giallorossa. Sarebbe dovuto essere ceduto Manolas, ma una volta entrata clamorosamente in crisi per la volontà del calciatore la trattativa, che ormai poteva definirsi conclusa, la Roma ha immediatamente trovato l'accordo con il Chelsea per la cessione di Rudiger, considerato invece incedibile da Monchi fino al giorno prima. Il punto è che ora alla Roma stanno riflettendo su quanto convenga comunque trattenere Manolas, a prescindere dalla cessione di Rudiger, considerando il suo contratto in scadenza nel 2019 e la difficile trattativa per un eventuale rinnovo (da farsi comunque a cifre molto alte). Nelle ultime ore inoltre è tornata a filtrare una possibilità di riapertura (seppur di difficile realizzazione) nella trattativa tra Manolas e lo Zenit, che vale 35 milioni per la Roma.

Defrel-Roma: trattativa ormai nel vivo 3 Luglio 12:06

Per Gregoire Defrel la Roma ha presentato al Sassuolo un'offerta da 18 milioni da scontare attraverso i giovani già considerati (Marchizza, Frattesi e Luca Pellegrini) che complessivamente sono valutati 8 milioni. Defrel è giudicato perfetto per le esigenze romaniste perché ha qualità, sostanza ed è un mancino duttile: può fare il centravanti e anche l'esterno d'attacco. Ventisei anni, nell'ultima stagione l'exploit: 16 reti realizzate per un totale in carriera di 43 in 208 gare.

L'estate della Lazio: tutti contro Lotito 3 Luglio 12:03

Non è iniziato nel migliore dei modi il mercato della Lazio: Keita sempre in orbita Juve e in totale conflitto con la Società, Biglia che vuole solo il Milan e De Vrij che fa i 'capricci' per il rinnovo di contratto. Claudio Lotito come sempre ha promesso una grande Lazio, per ora però è arrivato solo il centrale del Oostende Adam Marusic, nazionale montenegrino costato 6 milioni ai biancocelesti. Il Patron della Lazio è riuscito a blindare per il momento Milinkovic Savic, ma lo stesso non gli è riuscito con Keita e De Vrij, mentre Biglia ha ormai deciso di lasciare destinazione Milano. Per ora Lotito fa braccio di ferro con il Milan e non abbassa la pretesa di 20 milioni per il cartellino dell'argentino, valutazione ritenuta esagerata per i rossoneri che aspettano fiduciosi e forti della volontà del giocatore. Keita è in scadenza 2018 e la Juve sta alla finestra avendo già formalizzato un offerta di 18 milioni. Per quanto riguarda il centrale Stefan De Vrij la notizia è che non ha accettato il rinnovo proposto dalla Lazio,il ragazzo ha preso tempo: il Marsiglia ha messo gli occhi su di lui.

Rudiger-Chelsea: accordo - Manolas ancora in bilico 1 Luglio 14:06

Il Chelsea non si ferma sul mercato ed ha finalmente trovato l'accordo decisivo con la Roma e Rudiger per l'acquisto del centrale tedesco. Dopo l'ottima annata di rudiger era inevitabile una partenza dello stesso giocatore verso mete di livello maggiore o uguale al suo. Si conferma una trattativa con 33 milioni sul piatto più 5 di eventuale bonus. Il giocatore invece ha firmato un quinquennale con il club di Antonio Conte. Un altro difensore su cui vira il Chelsea e già sondato in passato dall'Inter è Kostas Manolas. Il centrale greco è stato la spalla destra del gioco di Spalletti nella scorsa stagione in giallorosso e ora il tecnico italiano vorrebbe portarselo con sé a Milano. La trattativa sembra abbastanza delicata ma inizierà a complicarsi veramente, perchè sul difensore c'è anche il Manchester United. Il greco viene da una lunga litigata con i tifosi russi dopo aver trovato l'accordo con lo Zenit e non essersi presentato alle visite mediche.

Roma, Gonalons sarà ufficiale il 10 Luglio 1 Luglio 08:41

È ufficiale l'arrivo di Maxime Gonalons alla Roma. A renderlo noto è il ramo finanziario del gruppo del Lione (Olympique Lyonnais Groupe), attraverso una nota che illustra il costo del cartellino del centrocampista pari a 5 milioni di euro e la data del prossimo 10 luglio per la conferma del trasferimento.

Lazio: il programma fino alla Supercoppa 30 Giugno 11:36

La Lazio ha reso noto il programma del #ritiro di Auronzo di Cadore, dove si svolgerà la prima parte della preparazione estiva del club biancazzurro in vista della nuova stagione. Il raduno della squadra è previsto fra lunedì 3 e martedì 4 luglio a Formello.Intenso il calendario delle partite amichevoli, che saranno giocate sotto le Tre Cime di Lavaredo. Primo impegno il 12 luglio con l'Auronzo, fischio d'inizio alle 17. Il 16 sarà la volta della Rappresentativa del Cadore, sempre alle 17. Alla stessa ora del 19 luglio anche l'incontro con la Triestina. Attesa per quello che sembra già una sorta d'anticipo di Serie A: sabato 22 luglio, alle 17, la Lazio dovrà vedersela con la Spal. La Lazio, allenata da Simone Inzaghi, che guiderà la squadra per le prossime tre stagioni, sarà impegnata il 13 agosto nella #Supercoppa italiana, contro la Juventus. Partita in programma alle 20,45 allo stadio Olimpico di Roma. Istituita nel 1998, la Supercoppa nazionale vede di fronte ogni anno i vincitori dello scudetto e i detentori della Coppa Italia, in questo caso i laziali sono ammessi come finalisti della stessa Coppa Italia.

Roma, subito menisco per l'olandese Karsdorp 29 Giugno 15:18

Intervento al menisco per il nuovo terzino della Roma Karsdorp: previsto per lunedì, si tratta di un piccolo problema del quale si era a conoscenza. Il giorno dopo essere stato ufficializzato come nuovo giocatore della Roma, il terzino olandese Rick Karsdorp dovrà sottoporsi lunedì prossimo ad un intervento di artroscopia di pulizia del menisco.

Dall'Ostenda alla Lazio: arriva Marusic 29 Giugno 15:10

Adam Marusic è il primo acquisto della Lazio che pesca ancora in Belgio, ancora dall'Oostenda, l'ex squadra di Jordan Lukaku. Esterno di fascia classe '92, montenegrino, può giocare anche terzino destro. E domani, presso la clinica Paideia, il giocatore svolgerà le visite mediche col club per poi firmare un contratto di cinque anni. Accordo trovato sulla base di 6,5 milioni più bonus. Qualche dato: la scorsa stagione ha collezionato 40 presenze, 5 reti e 6 assist.

Le parole di Lotito: la Lazio puntualizza 29 Giugno 09:52

Le parole di Claudio Lotito sulle difficoltà in cui versava la Lazio nel momento in cui l'attuale patron rilevò il Club "non possono essere strumentalizzate per compromettere un presente che vede una società sana legata a un popolo biancoceleste tornato ad essere compatto ed entusiasta". È quanto tiene a far sapere il portavoce del club Arturo Diaconale in una nota che segue l'audizione di Lotito in commissione Antimafia. "Claudio Lotito - ha aggiunto Diaconale - non ha fatto altro che ripercorrere il faticoso percorso compiuto dal momento in cui è intervenuto per salvare la società dal fallimento fino al pieno recupero del rapporto con una tifoseria divenuta un modello di passione, di lealtà e di correttezza".

Gonalons, in alto i cuori della Roma giallorossa 29 Giugno 09:51

Si avvicina il trasferimento alla Roma di Maxime Gonalons. Frederic Guerra, agente del centrocampista francese, ha confermato via Twitter l'intesa tra i due club. "Accordo trovato tra il Lione e la Roma per il trasferimento di Gonalons. Lunedì a Roma le visite mediche. Grazie ai due presidenti" sono state le parole del procuratore. Il costo dell'operazione dovrebbe aggiornarsi attorno ai 5 milioni di euro (di cui tre subito e due invece il prossimo anno). Il calciatore, che arriverà al posto del partente Paredes (destinato allo Zenit di Mancini) firmerà un quadriennale da circa 2,7 milioni annui con bonus inclusi.

Roma: tifosi Lazio polemici su Gonalons 28 Giugno 12:08

In alcune cronache di mercato delle scorse settimane, il centrocampista del Lione, il 28enne Maxime Gonalons, veniva segnalato in orbita Lazio. Ora che il giocatore sembra vicinissimo alla Roma, i tifosi biancocelesti insorgono: non era vero che la Lazio lo stesse trattando, ma il fatto di averlo accostato a noi consente a qualcuno di scrivere che la Roma ha vinto un derby di mercato. E ai tifosi laziali non fa piacere.

Stop al derby su twitter: Borini va al Milan 28 Giugno 11:56

Sembrava che l'ex giallorosso andasse alla Lazio e questo non andava molto a genio ai tifosi romanisti. Ma l'inserimento del Milan sull'attaccante ha fermato il derby social in corso fra biancocelesti e giallorossi.

Il derby social per Borini è entrato nel vivo 27 Giugno 11:23

Fabio Borini e la Lazio, ci siamo quasi. Proseguono i contatti tra il Sunderland e i biancocelesti, e verso una conclusione positiva. In tutto questo i tifosi della Lazio hanno prewso d’assalto il profilo ufficiale Instagram del calciatore con commenti come “Vieni alla Lazio” e “Ti aspettiamo”. Tra i commenti si è scatenato anche un derby con i supporters romanisti, poiché il ragazzo di Bentivoglio ha disputato anche una stagione, nel 2011/12, con la maglia della Roma lasciando un ottimo ricordo ai tifosi giallorossi, siglando anche una rete nella stracittadina. “Resta al Sunderland o vai al Milan, basta che non scegli la Lazio” e “Hai dato tanto alla Roma, non puoi andare alla Lazio”, i commenti dell'altra parte.

L'ex giallorosso Borini vira sulla Lazio? 26 Giugno 17:38

Non è da sottovalutare la pista di mercato della Lazio che porta a Fabio Borini, vecchio pallino di Tare. L’attaccante del Sunderland potrebbe prendere il posto di Djordjevic e diventare il terzo attaccante di Inzaghi. Manca però l’accordo economico con l’entourage del giocatore che, per tornare in Italia, vuole almeno 2 milioni all’anno. In Inghilterra ne guadagna quasi 3.

Pellegrini rivelazione Under 21: la Roma è vicina 26 Giugno 17:37

Il ritorno di Lorenzo Pellegrini alla Roma è sempre più vicino. Domani il suo agente Giampiero Pocetta volerà a Cracovia: prima assisterà alla semifinale degli Europei Under 21 tra Italia e Spagna, poi definirà gli ultimi dettagli prima della firma e del ritorno in giallorosso del suo assistito. La firma sul nuovo contratto e le visite mediche potrebbero essere effettuate proprio in Polonia.

Roma, assalto allo Sporting Lisbona per Medeiros 24 Giugno 11:01

Sul mercato portoghese è attivissima la Roma che dopo le cessioni di Salah, Manolas a Mario Rui vuol regalare a Di Francesco rinforzi di qualità. Il centrocampista Iuri Medeiros è nel mirino del lungimirante ds Monchi. Quest'ultimo avrebbe già avviato i contatti con il procuratore del calciatore in forza allo Sporting Lisbona. Il giovane ha messo in mostra le sue qualità durante l'Europeo Under 21 e il club giallorosso sembra disposto ad investire un bel po' di euro per riuscire a portare nella capitale il ventiduenne reduce dall'esperienza (in prestito) al Boavista.

Lione, Ghezzal: parla con la Roma ma poi va alla Lazio? 23 Giugno 11:41

Il d.s. della Lazio, Ighli Tare, ha in programma un confronto con Oscar Damiani, rappresentante di Rachid Ghezzal, 25 anni, attaccante esterno algerino del Lione che ha eliminato la Roma dall’Europa League. Ha talento e contratto in scadenza. È stato avvicinato ai giallorossi, ora parla con la Lazio. Potrebbe arrivare in biancoceleste, ma in aggiunta al Papu Gomez e non in alternativa.

Roma, post-Salah: dopo Berardi e Suso, si va su Deulofeu? 22 Giugno 13:49

Dopo la sparata del Sassuolo per Berardi (più di 40 milioni) e la resistenza del Milan per Suso, Monchi ha deciso di puntare fuori dall’Italia. E uno dei nomi per i quali il ds ha chiesto informazioni è quello di Gerard Deulofeu tornato all’Everton dopo il prestito al Milan. Il capitano dell’under 21 spagnola ha già avuto a che fare con Monchi visto che nella stagione 2014/2015 ha vestito la maglia del Siviglia. Il problema è il Barcellona. Il club blaugrana, infatti, potrebbe esercitare un vecchio diritto di recompra fissato a 12 milioni per l’esterno per poi rivenderlo a 20. La Roma ne offrirebbe all’Everton almeno 15.

Stadio della Roma, la sindaca Raggi all'attacco 21 Giugno 14:52

"Lo stadio era partito come una grande speculazione edilizia, ci abbiamo messo le mani e dopo lunghe trattative siamo arrivati a una soluzione diversa". Così la sindaca di Roma Virginia Raggi durante la conferenza stampa sul primo anno di consiliatura.

In partenza Salah, lo sostituisce Berardi? 20 Giugno 12:26

Salah oggi alle 16.50 parte per Liverpool, volo Egypt Air. Nella settimana della sua maxi cessione al Liverpool e del primo acquisto di Monchi (Hector Moreno), si comincia a formare la Roma di Di Francesco. Il primo nome per sostituire l’egiziano resta quello di Berardi del Sassuolo per il quale però Squinzi chiede 40 milioni. In lizza anche Ghezzal del Lione.

Salah ormai a Liverpool: martedì le visite 18 Giugno 12:23

Il Liverpool è davvero a un passo da Mohamed Salah. Il club inglese, secondo quanto pubblica il portale egiziano KingFut, ha già concordato i termini economici del trasferimento dell'attaccante, con la Roma. Salah sarà in Inghilterra martedì, visto che ha già prenotato un volo per Liverpool proprio quel giorno, e verrà sottoposto alle visite mediche di rito. La Roma, tramite il suo uomo-mercato Monchi, aveva chiesto inizialmente 50 milioni per il cartellino del giocatore, che vanta un passato in Premier con il Chelsea, poi però le parti si sono accordate per 45 milioni, che resta comunque una cifra di assoluto rilievo per il cartellino di un giocatore.

Strootman, "A Roma si respira aria di derby tutti i giorni" 16 Giugno 16:18

È stata resa pubblica la quinta puntata dell’intervista a Kevin Strootman, centrocampista della Roma, eseguita da Eurosport e ripresa dal profilo Facebook dell’olandese. Oggetto dell’intervista: il derby della capitale. Queste le parole del giallorosso: “Qui le persone vivono il calcio tutta la settimana, se parli con le persone il lunedì pomeriggio, loro ancora stanno parlando dell’ultimo match giocato, se ci parli il martedì stanno già analizzando il match successivo. Roma è una bellissima città, che ha due squadre, ci sono tifosi della Lazio e della Roma. La rivalità la senti nelle strade, ci sono due differenti gruppi di tifosi, ma si trattano sempre con rispetto. Beh, forse un po’ meno a ridosso del derby, ma di solito c’è abbastanza rispetto. Di solito noi arriviamo un’ora prima di ogni gara allo stadio, ma capiamo che loro sono già in clima. Noi dobbiamo essere pronti a tenere un certo passo”.

4-3-3 Roma, le prime idee di Di Francesco 15 Giugno 16:30

Ad oggi, 15 giugno, la formazione-tipo della Roma avrebbe molte alternative. Di Francesco ama far giocare le sue squadre con il 4-3-3, un modulo offensivo che, del resto, è nelle corde di una Roma che spesso e volentieri lo ha utilizzato anche negli ultimi anni. Il nuovo portiere, che prenderà il posto di Szczesny, è il brasiliano Alisson, "promosso" a numero uno dopo una stagione nella quale ha dimostrato tutto il suo valore. In difesa, il nuovo tecnico ha a disposizione a destra Bruno Peres e Rudiger, a sinistra invece Emerson e Moreno. Al centro dovrebbe giocare la coppia Manolas-Fazio. In più, non bisogna dimenticare il jolly Florenzi, utilizzabile in più ruoli appena avrà recuperato dal serio infortunio che lo ha tenuto ai box nella passata stagione. A centrocampo, il terzetto titolare della formazione tipo della Roma 2017-2018, dovrebbe essere composto da Strootman, De Rossi e Nainggolan, con Paredes e Pellegrini valide alternative. Il tridente offensivo, invece, dovrebbe prevedere Salah (o chi arriverà a prendere il suo posto), Dzeko ed El Shaarawy, giocatore che con il 4-3-3 di Di Francesco dovrebbe trovare parecchio spazio.

Roma, Eusebio Di Francesco è proprio felice 14 Giugno 12:33

Le prime parole del nuovo allenatore giallorosso, diffuse dal sito ufficiale della Roma sono state: "Felice di essere tornato a Roma". Di Francesco, dopo la firma del contratto, ha ringraziato Pallotta per l'opportunità, assicurando che ce la metterà tutta per far raggiungere alla squadra "i risultati che merita".Con la squadra toscana ha preso parte a 102 gare, mettendo a segno 3 gol. Successivamente ha militato nella Lucchese, dal 1991 al 1995, 139 presenze e 12 gol. Poi è stata la volta del Piacenza, dal 1995 al 1997, 67 presenze e 5 reti. Dopo aver giocato nella Roma, ha indossato la casacca del Piacenza, dal 2001 al 2004, 71 presenze e 12 gol. Dal 2004 al 2005 è stato a Perugia, 35 presenze, una rete. Con la Nazionale ha disputato 13 partite, segnando un gol. Da allenatore è stato impegnato con la Virtus Lanciano, dal 2008 al 2009, quindi due stagioni con il Pescara dal 2009 al 2011. Prima dell'esperienza con il Sassuolo è stato a Lecce. Ora la Roma, dove tutti conservano un ottimo ricordo del giocatore, non solo per lo Scudetto vinto meritatamente sedici anni fa. Anche per la serietà professionale e le qualità umane dimostrate.

Lazio, dopo Biglia: chi sarà il nuovo capitano? 13 Giugno 15:36

In caso di partenxza, ormai molto probabile, di Lucas Biglia, a chi andrà la fascia di capitano della Lazio? Il nome più caldo è quello di Senad Lulic, beniamino della tifoseria biancoceleste e pedina preziosa nello scacchiere tattico di Simone Inzaghi. L'esterno bosniaco, dopo 6 anni alla Lazio, è considerato tra i senatori della squadra capitolina, per militanza ma anche per la straordinaria determinazione dimostrata sul campo. Quella determinazione che regalò alla Lazio il 26 Maggio 2013, una storica vittoria nella finale di Coppa Italia contro la Roma. Un nome che andrebbe ad accontentare spogliatoio e tifosi, evitando le spiacevoli disavventure accadute in passato. L'occasione potrebbe presentarsi già il prossimo 13 agosto quando la Lazio scenderà in campo all'Olimpico per la finale di Supercoppa Italiana contro la Juventus. Non sono da escludere però le candidature di Parolo e Radu così come la conferma dello stesso Biglia, nel caso in cui dovesse sfumare il suo trasferimento al Milan.

La Roma cede Salah: restano quindi Manolas e Nainggolan? 12 Giugno 15:16

Sarà Mohamed Salah il sacrificato in casa Roma in questa sessione del calciomercato. Sarebbe infatti in dirittura d'arrivo la trattativa per la cessione al Liverpool dell'attaccante egiziano: l'ufficialità dell'accordo con i 'Reds' potrebbe arrivare già nei prossimi giorni, con il club giallorosso che incasserà un assegno di circa 40 milioni di euro. Per Salah, voluto fortissimamente da Klopp, sarebbe pronto un ingaggio pluriennale superiore rispetto ai 3,5 milioni percepiti nella Capitale. Per il classe '92, inoltre, si tratterebbe di un ritorno in Premier League dopo la parentesi con la maglia del Chelsea.

Lazio, Tare contro Calenda: offerto il contratto a Keita 9 Giugno 11:41

Le affermazioni di Calenda "non rispecchiano la realtà. Non più di due settimane fa c'è stato l'ennesimo incontro con lui: al suo assistito è stato offerto ufficialmente un contratto sia lo scorso anno, sia nell'arco della stagione appena terminata". E' stata la risposta del ds della Lazio, Igli Tare, alle parole del procuratore di Keita, Roberto Calenda, che aveva annunciato un accordo tra la Lazio e il Milan per il senegalese spiegando inoltre che "non ci è mai stata un'offerta concreta di rinnovo".

Roma, 2 anni di contratto per Di Francesco 9 Giugno 11:40

Eusebio Di Francesco è sempre più vicino alla panchina della Roma. L'incontro avvenuto a Reggio Emilia, nel Mapei Stadium, tra la dirigenza del Sassuolo e quella giallorossa, poco prima della semifinale del campionato Primavera tra Roma e Inter, ha in sostanza sbloccato la trattativa. Non è ancora tempo di firme ma, da quanto filtra, sono stati fatti passi avanti e si va sempre di più verso la definitiva fumata bianca. Il club neroverde, infatti, libererà il tecnico al massimo entro un paio di giorni, permettendo così a Di Francesco di prendere il posto di Spalletti a Trigoria. Per l'abruzzese pronto un contratto biennale con opzione per il terzo anno.

Milinkovic-Savic torna ad esaltare i derby laziali 7 Giugno 11:23

Uno degli artefici più importanti della positiva stagione biancoceleste è sicuramente Milinkovic-Savic Intervenuto ai microfoni di Mozzartsport.com, il centrocampista serbo ha parlato della stagione appena conclusa: "Inzaghi ha creato un’atmosfera tale che tutti si affidano ai compagni. Non esiste nessun clan. Nello spogliatoio usciamo tutti insieme. E’ una buona atmosfera. I derby vinti sono stati la cosa più bella della stagione. Dal punto di vista dei tifosi, del club e di tutto l'ambiente. Qui mi sono spinto di più, sono diventato un idolo dei tifosi. Quello che ci piace è che li abbiamo buttati fuori dalla coppa. L’emozione del derby è indescrivibile, si parla per giorni di questa partita e sui giornali non si scrive altro. Ci sono molte cose che non scorderò mai, ma i derby sono il coronamento di tutta la stagione. Gol e assist sono cose belle, ma l’importante è quando si vince".

Ancora valanga giallorossa, vola la Roma nel derby 6 Giugno 13:45

La Roma Primavera ha travolto la Lazio 5-0 nel quarto di finale della final eight del campionato Primavera e approda in semifinale dove affronterà l’Inter. Tutto facile per i giallorossi, che dopo un quarto d’ora si sono trovati in superiorità numerica per effetto dell’espulsione di Cardoselli al 17’ per un fallo in area su Soleri. I ragazzi di De Rossi hanno cominciato a macinare gioco e hanno annichilito gli avversari con un micidiale 1-2 firmato da Tumminello e Soleri in appena 4 minuti tra il 32’ e il 36’. Nella ripresa la Roma Primavera si è presentata in campo decisa a chiudere i conti e, dopo appena 10’, ha trovato il terzo gol con Soleri. Rete convalidata grazie alla Var. Sul 3-0 i giallorossi hanno potuto controllare la situazione ed hanno colpito ancora. Con questa vittoria i giallorossi approdano in semifinale dove affronteranno l’Inter. Appuntamento a giovedì sera, ore 20:45, al Mapei Stadium di Reggio Emilia.

Derby Primavera, Roma per il Triplete, Lazio per lo Scudetto 5 Giugno 11:39

Questa sera roma-Lazio, al Tardini di Parma, Quarti di finale Scudetto Primavera. I giallorossi hanno già avuto modo di vincere Supercoppa e Coppa Italia, e puntano dritto verso il Triplete Youth. Pur avendo disputato la regular season in due gironi differenti, le due squadre romane si sono affrontate nel derby di coppa Italia vinto dalla Roma per cinque a zero, un risultato che lascia poco all’immaginazione.

Ma la Lazio di Bonatti, dopo aver chiuso il proprio girone al primo posto lasciandosi alle spalle Fiorentina e Sampdoria, vuol rappresentare la mina vagante di questa fase finale. I biancocelesti punteranno ancora una volta su Alessandro Rossi, capocannoniere del girone con 24 reti, dall’altra parte ci sarà il bomber romanista Soleri che nelle 26 giornate di campionato ha realizzato gol in più.

Lazio, idea Baselli per sostituire Biglia 1 Giugno 11:22

La Lazio non vuole perdere nè Biglia nè Keita a parametro zero l'anno prossimo, ma è già pronta a trovare l'erede giusto del mediano argentino. Secondo quanto riportato dai colleghi della redazione del 'Messaggero', sembra che la società capitolina sia sulle tracce di Daniele Baselli, centrocampista del Torino che ha fatto molto bene in questi mesi e attirato su di sè l'interesse dei grandi club. Il calciatore (originario di Manerbio) piace ad Inzaghi perchè può essere utilizzato come mediano davanti alla difesa, mezzala e trequartista dietro alle punte, risultando un vero e proprio jolly per il centrocampo biancoceleste. Il 25enne ex Atalanta è corteggiato anche da altre squadre ma la Lazio sembra quella più interessata, a maggior ragione visto l'imminente addio di Biglia destinazione Milan. Baselli ha un contratto che lo lega alla squadra di Urbano Cairo fino a giugno del 2019, ma ha da poco rinnovato il rinnovo perchè desideroso di nuove esperienze.

Verso lo Scudetto Primavera: torna il derby romano 30 Maggio 11:13

Si è svolto il sorteggio dei Quarti di finale della fase Final Eight del Campionato Primavera Tim. La fase conclusiva della competizione si svolgerà a Sassuolo, Carpi e Reggio Emilia tra il 4 e l'11 giugno.

Quarto di Finale A

Juventus - Sampdoria

Domenica 4 giugno 2017 - 15.30 – Stadio “Enzo Ricci”, Sassuolo

Quarto di Finale B

Fiorentina - Atalanta

Domenica 4 giugno 2017 - 20.45 – Stadio “Sandro Cabassi”, Carpi (da confermare)

Quarto di Finale C

Inter - ChievoVerona

Lunedì 5 giugno 2017 - 17.00 – Stadio “Enzo Ricci”, Sassuolo

Quarto di Finale D

Roma – Lazio

Lunedì 5 giugno 2017 - 20.45 – Stadio “Sandro Cabassi”, Carpi

L'urna ha deciso: sarà subito derby di Roma. I ragazzi allenati da mister De Rossi, che quest'anno hanno vinto la Coppa Italia, affronteranno quelli di Bonatti per guadagnarsi un posto in semifinale.

Le tre partite decisive si svolgeranno tutte al Mapei Stadium di Reggio Emilia. Le semifinali si svolgeranno il 7 e l'8 giugno alle 20:45, mentre la finale si disputerà l'11 giugno alle 18:00.

Totti in piedi

analisi Facebook di Roberto Beccantini 29 Maggio 11:30

E così, un giorno non proprio all’improvviso, anche Francesco Totti ci lascia. A quarant’anni, dopo venticinque di Roma. Lo ha fatto alla sua maniera, giocando una fettina di Roma-Genoa che, prima di consegnarsi a un sofferto 3-2, che significa secondo posto e Champions diretta, mi ha ricordato il romanzo di Roma-Lecce 2-3 del 1986, quando Francesco non aveva ancora dieci anni. E’ stato l’ultimo, grande, numero dieci di una collezione senza eguali. Roberto Baggio, Roberto Mancini, Gianfranco Zola, Alessandro Del Piero. Si chiamavano fantasisti: regalavano emozioni. Erano i campioni che ognuno di noi sognava di avere nella propria squadra, ma anche come avversari: per rendere ancora più valorose le vittorie. I ritiri troppo lunghi nascondono sempre insidie, attriti, e il suo non finiva mai. Totti era la soluzione diventata un problema: e non solo per le scelte di Luciano Spalletti. Dino Zoff, che lo lanciò in Nazionale, e in azzurro seppe spremere il Totti più forte, gli ha sempre rimproverato di essersi accontentato, potente e versatile com'era. A un genio si perdona tutto, anche gli eccessi di un carattere che i troppi genitori difendevano in nome di una passione che faceva prigionieri. Come talento assoluto, lo colloco subito dopo Gianni Rivera. Ognuno di voi stili la classifica che crede. Alcuni diranno che ha vinto poco (è vero) , altri che non sono i successi a stilare le gerarchie (è verosimile).

Non è facile fendere l’enfasi di ingorghi emotivi come quello consumatosi all’Olimpico. Il Tottismo non gli ha reso un gran servizio. Resta la cifra tecnica, enorme: 250 gol in 619 partite, secondo solo a Silvio Piola. Gli juventini hanno pianto per Del Piero, i romanisti piangono per Totti. Sono strappi di vita (sì, di vita) che ognuno di noi porta nel cuore. Perché le bandiere hanno un pennone, ma il vento è di tutti.

Totti è pronto a ripartire dopo Roma-Genoa 25 Maggio 16:39

"Roma-Genoa, domenica 28 maggio 2017, l'ultima volta in cui potrò indossare la maglia della Roma. Sento solo che il mio amore per il calcio non passa: è una passione, la mia passione. È talmente profonda che non posso pensare di smettere di alimentarla. Mai. Da lunedì sono pronto a ripartire. Sono pronto per una nuova sfida". Sono le righe più intense firmate da Francesco Totti in un messaggio sul suo profilo Facebook.

Papu Gomez: derby di mercato senza vincitori 24 Maggio 17:05

Il presidente dell’Atalanta Percassi ha chiuso le porte sia alla Roma che alla Lazio, per il Papu Gomez: “Per noi è incedibile. Anche se nel calcio possono capitare cose impensabili“. entramble le squadre romane avrebbero infatti moso delle avances nei confronti del talento argentino recentemente tornato in Nazionale.

Marketing, la Roma guarda al cambiamento 23 Maggio 11:52

La Roma ha deciso di affidarsi ad un manager italiano per rilanciare sul settore commerciale. Dopo il tedesco Winterling, l'americano Barror e il francese Colette, il club giallorosso ha deciso di puntare sul 42enne Luca Danovaro, attualmente direttore marketing e comunicazione Moleskine, che ha firmato un contratto pluriennale con il club e sarà operativo dal 1 luglio. Tra le passate esperienze di Danovaro spiccano quelle all'interno di brand globali come Nike (ha gestito il settore calcio in Europa) e Samsung (progetti sportivi e sponsorizzazioni in Italia, oltre a quelli olimpici con il Coni) in cui ha acquisito esperienza internazionale nell'elaborazione e esecuzione di strategie di marketing. Danovaro, milanese ma con origini genovesi e marchigiane (è nato a Fano), è sposato e padre di due figli. Laureato in Scienze politiche, parla quattro lingue (inglese, francese, tedesco e spagnolo) e a Trigoria avrà il compito di sviluppare il marchio della Roma accrescendone visibilità e valore di mercato.

Lazio quarta, il bilancio parziale di Inzaghi 22 Maggio 14:14

A Simone Inzaghi, allenatore della Lazio, la Giuria del Premio ha tributato il riconoscimento come miglior tecnico. Inzaghi ha elogiato il risultato della sua squadra: "Volevamo salutare ieri i tifosi con un risultato diverso. Ma credo che ci sia la soddisfazione di aver fatto un ottimo campionato. Ricevere questo premio mi riempie di orgoglio. Abbiamo fatto bene - ha aggiunto - ma sapevo di avere una squadra di bravi giocatori, e grandi uomini. Questo deve essere un punto di partenza e per questo dobbiamo ora lavorare già da domani per confermarci. Con la società ci incontreremo già la prossima settimana. Sarebbe importante tenere in squadra i migliori ma sono tranquillo perché con la società c'è un ottimo rapporto".

5-3 a Chievo: El Shaarawy boom boom 21 Maggio 09:56

"È un momento molto speciale per me, spero che continui e spero che arrivi anche la Nazionale a questo punto perché è una cosa a cui tengo molto. Ma adesso pensiamo al Genoa perché la seconda posizione per noi sarebbe veramente un traguardo importantissimo". Sono le parole di Stephan El Shaarawy, grande protagonista della rotonda vittoria della Roma a Verona contro il Chievo. "Adesso vediamo cosa farà la Juve - le sue parole - certamente farà il massimo per vincere lo scudetto perché avrà la possibilità di farlo in casa. Noi aspettiamo, aspettiamo anche di vedere cosa fa il Napoli. Per noi era importante vincere stasera e tenerci sempre a un punto dal Napoli, che era la cosa più importante". Due parole anche su Totti, osannato dal pubblico veronese al suo ingresso in campo: "Ci esaltiamo anche noi in panchina, perché è veramente un giocatore straordinario, una persona fantastica e quindi siamo veramente contenti di averlo come compagno di squadra. È un onore poter giocare insieme a lui".

Finale di Roma: Lazio ko in campo e in Borsa 18 Maggio 11:30

Giovedì post-Finale di Coppa Italia in profondo rosso per la Lazio, che ha aperto tra i titoli peggiori di tutto il listino di Piazza Affari ed è arrivata a perdere quasi il 6%. Il Club biancoceleste ha pagato la sconfitta nella finale di Coppa Italia, in cui ieri sera è stata sconfitta dalla Juventus per 2-0. La Lazio, va ricordato, è comunque certa della conquista di un posto in Europa League per l'anno prossimo, una competizione che non garantisce i ricavi della Champions League ma comunque proventi importanti. Anche per questo, da metà aprile (cioè da quando la squadra si era posizionata ormai stabilmente al quarto posto in classifica in campionato, che dà diritto all'Europa League per la prossima stagione), il titolo in Borsa aveva guadagnato fino al 30%.

Finale Coppa Italia: Salas per la Lazio e per la Juve 17 Maggio 11:32

Dopo i campioni della Serie A, la Junior Tim Cup ha abbracciato anche un grande ex del pallone. In occasione delle conferenze stampa di Juventus e Lazio, l'Ambasciatore della Finale di Coppa Italia, Marcelo Salas, ha ricevuto dai bambini del torneo di calcio a 7 Under 14, promosso da Lega Serie A, Tim e Centro Sportivo Italiano, la speciale maglia con la scritta "1 di noi", simbolo dell'unione tra sport di vertice e di base. L'ex attaccante cileno, che in carriera ha rappresentato i colori di entrambe le formazioni finaliste di coppa, riceverà inoltre la fascia di capitano della Junior TIM Cup durante l'amichevole tra due oratori in programma domani nel pre-gara di Juventus e Lazio. La Junior TIM Cup tornerà protagonista il 1 giugno, sempre allo Stadio Olimpico, quando le 16 finaliste si contenderanno il trofeo della V Edizione.

Totti: ha perso l'ultimo derby, ma avrà Pallotta al suo passo d'addio 16 Maggio 12:44

Ci sarà anche James Pallotta allo stadio Olimpico domenica 28 maggio, per l'ultima di campionato che la Roma giocherà col Genoa. La partita ha già fatto registrare il tutto esaurito (65 mila spettatori) visto che sarà con ogni probabilità l'ultima di Francesco Totti con la maglia giallorossa. Il presidente sbarcherà nella Capitale probabilmente anche per fare il punto della situazione con la dirigenza e col nuovo ds Monchi, sia per quanto riguarda la questione allenatore, sia per il mercato estivo.

Manichini post-derby al Colosseo: Milinkovic sdrammatizza 10 Maggio 15:35

E’ passata più di una settimana dalla vittoria della Lazio nel derby eppure la gioia di aver battuto la Roma, dopo averla eliminata anche dalla Coppa Italia, è ancora fortissima. Si sa che nella Capitale si parla del derby tutto l’anno e si subisce lo sfottò per lo stesso tempo, in ordine di tempo l’ultimo è stato proprio quello dei laziali con lo striscione e i manichini appesi al Colosseo che ha destato non poche polemiche, spente poi dalle dichiarazioni della Curva Nord e dello stesso De Rossi che ha catalogato l’episodio come un semplice sfottò da derby. Anche per i giocatori l’euforia è ancora alle stelle e ieri sera Milinkovic ha postato su Instagram due foto proprio sul ponte incriminato, nessuna didascalia ma delle emoticon che spiegano in modo eccellente il suo pensiero e like sono stati tantissimi.

La Roma vince ma bufera-Totti su Spalletti 8 Maggio 12:41

'Qualunque decisione avessi preso su Francesco, sarei stato comunque criticato'. Luciano Spalletti, in un divertente post partita su Sky, ha spiegato i motivi che l'hanno portato a non far entrare Totti sul 3-1 per i giallorossi. 'Perché ho messo Bruno Peres e non Francesco al posto di Salah? Sul 3-1 loro continuavano ad attaccare, la mia squadra era affaticata. Il Milan stava guadagnando campo e ho preferito fare una scelta diversa. Mi dispiacciono queste critiche, ma ormai ci ho fatto l'abitudine' le parole del tecnico giallorosso. Alla fine del collegamento, il siparietto con Vincenzo Montella. Mentre il tecnico del Milan si stava preparando per parlare a Sky, viene preso da Spalletti: 'Poi ci penserà Montella l'anno prossimo'. Il riferimento è alle voci che, negli ultimi giorni, darebbero l'allenatore del Milan verso la panchina della Roma.

Spalletti sui manichini: frutto di persone deviate 6 Maggio 18:01

"L'episodio dei manichini non appartiene né ai tifosi della Roma, né a quelli della Lazio e né a chi in generale ama questo sport. Sono persone deviate che hanno dei problemi". Il tecnico della Roma, Luciano Spalletti, si esprime così sull'episodio avvenuto due giorni fa al Colosseo. Alla vigilia della sfida di campionato contro il Milan, il tecnico Spalletti dice: "Nemmeno chiudere la stagione al terzo posto per il tecnico giallorosso sarebbe sinonimo di un flop. Andatelo a chiedere ad altre squadre che hanno iniziato la stagione con lo stesso obiettivo se per loro sarebbe un fallimento", ha sottolineato Spalletti.

Manichini al Colosseo: Ultras Lazio, per noi solo sfottò 5 Maggio 15:53

"Il tutto va circoscritto nel sano sfottò che genera il derby capitolino. Nessuna minaccia a nessun giocatore della Roma". Così sulla pagina Facebook 'Elite romana' gli Irriducibili della curva Nord Lazio rivendicano striscione e manichini apparsi questa notte vicino al Colosseo. "Siamo meravigliati e stupiti da tanta ottusità, dal sensazionalismo misto all'allarmismo. Non riteniamo scusarci con nessuno in quanto, seppur di cattivo gusto per alcuni, rientra tutto nel sano diritto a deridere l'avversario calcistico di sempre".

Manichini al Colosseo: la Roma non sporge denuncia 5 Maggio 15:51

Nessuna denuncia ma costante contatto con le forze dell'ordine. Questa la posizione della Roma sui fatti della notte scorsa a due passi dal Colosseo, dove è stato esposto uno striscione intimidatorio sulla passerella pedonale di via degli Annibaldi con tanto di manichini appesi con indosso le maglie di tre giocatori (De Rossi, Salah e Nainggolan). Da quanto trapela da Trigoria, la società non ha denunciato gli autori perché le autorità competenti erano già al lavoro da ore. Autorità che hanno messo al corrente dello sviluppo delle indagini la dirigenza sin dalle prime ore di questa mattina. Per questo non saranno rese dichiarazioni sull'accaduto e sarà seguito il lavoro delle autorità in cui, fa sapere la Roma, si nutre totale fiducia.

Roma-Lazio: nel dopo-derby anche le volgarità 2 Maggio 17:07

Mamadou Tounkara è tornato a far parlare, e non per vicende legate al calcio. Dopo aver rimediato un anno di Daspo per aver rifilato un pugno ad un tifoso dopo Lazio-Verona, ora l’attaccante biancoceleste è protagonista su Instagram. Ricostruiamo l’accaduto: il sito LazioPress ha pubblicato un video del derby di domenica in cui Francesco Totti dà una spintarella a Felipe Anderson. Tounkara ha subito commentato con parole ben poco simpatiche per il capitano della Roma: “Pezzo di m… è questo“. Una vicenda che ricorda quella della scorsa stracittadina in cui lo stesso Felipe Anderson diede a Totti del cog**one.

La Lazio gode e la Roma va in mille pezzi 1 Maggio 11.30

Il caso scoppia quando Totti attraversa la zona mista dell'Olimpico a derby perso 3-1 contro la Lazio: "Il mio ultimo derby? Lo dicono gli altri, io non dico niente…". Ma quello del Capitano non è soltanto uno schiaffo al dg Baldissoni, che prima della partita aveva annunciato tra le righe il suo addio, mandandogli a dire che "Francesco vivrà ancora tanti derby da dirigente". È il mnervosimo, la stizza, del "Re di Roma" che aveva prontosticato e sentenziato il 2-0 a favore dei giallorossi prima della partita.

E Spalletti? Era convinto di avere in mano "le chiavi per il paradiso".....e invece adesso deve stare attento al Napoli, per non precipitare nell’incubo dei preliminari di Champions. Ma la squadra fatica a reggersi in piedi, a trovare nel motore i cavalli per raggiungere l’unico obiettivo percorribile: il secondo posto. Quando quasi due mesi fa perse col Napoli, la Roma riuscì a trovare nella riserva del serbatoio la forza per un assalto nervoso, che la portò a una traversa soltanto dal pari. Un mese più tardi, nel derby di ritorno di coppaItalia, salvò la faccia – a qualificazione già perduta – vincendo almeno la partita. Stavolta è rimasta inerme, esposta ai contropiede di Keita che potevano allargare il passivo all’infinito. Pure i nervi saltano: i laziali accusano De Rossi di un gestaccio alla panchina condito da labiale offensivo. Rüdiger s’è fatto cacciare tentando di spezzare una gamba a Djordjevic. La parola al Giudice Sportivo.

Baldissoni: il Club e De Rossi come marito e moglie 30 Aprile 13:40

Mauro Baldissoni, importante dirigente giallorosso, si è soffermato nel pre-derby anche sul futuro di Totti e Spalletti, entrambi in scadenza: "Francesco ha un contratto da calciatore che scade a giugno ma poi ha pronto un contratto di altri sei anni. Per il momento non lo vediamo in campo, ma sarà con noi per vivere molti altri derby. Il mister ha deciso di aspettare la fine del campionato per fare le valutazioni definitive, perché ora è concentrato a fare più punti possibili da qui alla fine. La società è da parecchio che ha iniziato a lavorare per il futuro che sarà programmato con o senza Spalletti", ha sottolineato quindi Baldissoni.

Roma-Lazio: tutti gli osservati speciali del derby 29 Aprile 10:10

C’è il derby degli sfottò e dei pronostici («Vinciamo noi 2-0...», così Totti in collegamento con l’Edicola di Fiorello su Sky), ma c’è anche un duello capitolino che, raramente come questa volta, accende il mercato. Roma-Lazio, con tanti giocatori in vetrina: Manolas o Salah, ma anche Nainggolan, Strootman o Dzeko da una parte, De Vrij, Biglia o Keita dall’altra. La Roma ha appena «cominciato una nuova era» (parole del patron Usa Pallotta), dando il benvenuto all’ex direttore sportivo del Siviglia dei miracoli, Monchi. Il ds spagnolo è già al lavoro e, come prima missione, c’è proprio quella di definire le posizioni dei gioielli di famiglia. Partendo dalla difesa, il greco Manolas è già sull’uscio di casa: il centrale piace in Premier League ma soprattutto all’Inter cinese che potrebbe valutarlo 35 milioni (per la Roma ne vale qualcuno in più). L’uscita di scena di Manolas significherebbe la permanenza del tedesco Rudiger, da tempo corteggiato dal Chelsea di Antonio Conte. Per la Lazio, tre i nodi da sciogliere, o meglio, i capitali in partenza: De Vrij, Biglia e Keita. Il difensore olandese è sul mercato, come da promessa: De Vrij è giovane e bravo, molto, il patron Lotito lo ha acquistato a 7 milioni, può rivenderlo a cinque volte tanto. Il vice campione del mondo Biglia deve rinnovare da mesi, ma il rinnovo non arriva: l’età (31 anni) frena i corteggiatori che comunque non mancano (dei tre pezzi pregiati è quello che, alla fine, potrebbe restare). Infine, c’è Keita: Lotito chiedeva 35 milioni per mandarlo via, ora è sceso a 25 e alla porta di Formello si presenteranno in tanti (il suo contratto scade nel 2018).

In campo alle 12.30: a quest'ora Roma più punti della Lazio 27 Aprile 16:05

Ecco il bilancio della Roma da quando sono iniziate le gare delle 12.30, lo stesso orario in cui domenica si disputerà il derby di ritorno Roma-Lazio: Il bilancio giallorosso è di 17 partite (35 gol fatti e 15 subiti) alle 12:30, con un bottino di 39 punti grazie a 12 vittorie, 3 pareggi e 2 sconfitte.

Il bilancio laziale è invece di 17 partite (27 gol fatti e 18 subiti) alle 12:30, per un totale di 28 punti frutto di 9 vittorie, 1 pareggio e 7 sconfitte.

Arriva il derby e Totti "griffa" gli scarpini 26 Aprile 14:44

Le ‘Tiempo Totti X Roma’ sono gli scarpini speciali realizzati dalla Nike insieme a #Francesco Totti per celebrare i suoi 25 anni di carriera. Verranno utilizzati dal campione giallorosso durante il prossimo derby Roma-Lazio, che si disputerà domenica 30 aprile alle 12.30 all’Olimpico.

Quest’oggi, mercoledì 26 aprile, era in programma la presentazione a piazza San Lorenzo a Fucina. La limited edition comprende 2500 pezzi in vendita proprio a partire dal 26 Aprile 2017 su Nike.com e nei rivenditori selezionati. Totti assediato: grande e importante l'afflusso dei tifosi.

Lazio, De Vrij inizia a mettere il derby nel mirino 24 Aprile 10:18

Dopo la roboante e clamorosa vittoria per 6-2 sul Palermo, il difensore centrale biancoceleste inizia a puntare i riflettori sul derby Roma-Lazio delle 12.30 del 30 Aprile: "Il derby è sempre bello da giocare, non c’è mai un favorito. Non vediamo l’ora di giocarlo. Difesa a 3? Può essere. Decide il mister".

Roma in difficoltà, ma i suoi tifosi ripensano al derby 20 Aprile 17:13

Lo Scudetto ormai andato, il Napoli che si è avvicinato per il secondo posto, ma i tifosi della Roma si stringono intorno alla squadra. E, nonostante l’orario non proprio comodissimo del derby, 12.30, decidono di essere presenti in massa alla partita contro la Lazio del prossimo 30 Aprile: curva Sud esaurita, come non succedeva da 18 mesi, 10mila biglietti venduti (che si sommano ai 19mila abbonati, senza considerare quelli riservati ai tifosi della Lazio), distinti Sud in via di esaurimento. Un abbraccio, quello dei romanisti, che servirà a Spalletti e alla squadra.

Genoa-Lazio: Curva laziale contro Cataldi 18 Aprile 17:13

L’esultanza di Danilo Cataldi sabato al goal di Pandev non è passata inosservata ai tanti tifosi biancocelesti che seguono con affetto le prestazioni del centrocampista di Ottavia. Sicuramente non era passata inosservata alla nostra Redazione. Così come non ha lasciato indifferente la Curva Nord. Curva che oggi, tramite un comunicato: “Caro Danilo, compimenti per il tuo fantastico atteggiamento tenuto da te e dalla tua futura moglie al gol di un giocatore che ci infanga e ci disprezza da anni. Riteniamo che sia un insulto alla Lazio e ai suoi tifosi, da una persona, come te, che si è sempre dichiarata laziale. Ti auguriamo una lunga permanenza a Genova perché ora, nella Lazio, per uno come te non c’è più posto. Arrivederci e grazie”. Una rottura quasi insanabile tra il tifo biancoceleste e l’ormai ex pupillo della tifoseria.

Roma: tutta una spina dorsale da blindare 18 Aprile 12:37

Due pareggi per le romane, 2-2 per la Lazio a Genova rossoblù e 1-1 per la Roma in casa contro l'Atalanta. Proprio sul fronte giallorosso, si pensa sempre a Spalletti, Totti e De Rossi, ma in realtà ci sono gli aspetti legati ai giocatori di punta della rosa romanista: Kevin Strootman, in scadenza al termine della prossima stagione, e poi i vari Rüdiger e Manolas, cercati dall'Inter. Insomma molti dubbi irrisolti e nodi da sciogliere entro giugno, l’unica priorità condivisa adesso è una sola: blindare il secondo posto per scongiurare la partenza di qualche pezzo pregiato.

Mercato Roma, Kessiè al posto di Nainggolan? 11 Aprile 14:35

Congelati i rinnovi dei soliti Strootman, Nainggolan, De Rossi e Manolas, con quest'ultimo indiziato numero uno a lasciare Roma con destinazione Milano (sponda Inter) o Londra, con l'Arsenal di Arsene Wenger che farebbe di tutto per accaparrarsi le prestazioni del forte centrale greco. Ma nelle ultime ore, in casa giallorossa si sta facendo sempre più strada un'altra idea, ovvero quella della cessione di Radja Nainggolan. Il centrocampista belga di origini indonesiane è apprezzato da tantissimi club europei, ma anche da una formazione italiana, la Juventus. Proprio su un eventuale addio del "Ninja", la Roma potrebbe ricostruire la squadra del futuro, giovane ma competitiva, proprio come piace al nuovo DS. Non solo cessioni. Ci sono anche tantissimi nomi in entrata sul taccuino di Monchi. Come è noto da gennaio, la Roma ha indirizzato le sue mire su due giocatori in particolare: Franck Kessié e Lorenzo Pellegrini. Sull'ivoriano pare ci sia già un impegno con l'Atalanta da mesi, basato su un'offerta di quasi 25 milioni di euro e il cartellino di un giovane tra Marchizza e Tumminello, colonne della Primavera campione d'Italia. Quello del regista del Sassuolo, invece, sarebbe un ritorno, essendo Pellegrini cresciuto nelle giovanili romaniste e sul quale c'è già un gentlemen agreement con la dirigenza neroverde sulla base di 10 milioni di euro, sfruttando la clausola di "recompra".

Spalletti dopo Bologna: era importante vincere dopo il derby 10 Aprile 16:50

Al termine di Bologna-Roma 0-3, Luciano Spalletti si è detto soddisfatto per la reazione positiva della quale è stata capace la sua squadra. "È una vittoria preziosa dopo il derby, per questo vanno fatti i complimenti ai nostri professionisti. Hanno assorbito bene il contraccolpo, si sono allenati col ghigno, in modo corretto, e hanno giocato una gara con un clima particolare dato che oggi il caldo ti spezzava in due le gambe, sono stati perfetti".

Inzaghi alla Lazio: bene il derby, ma adesso maturità 9 Aprile 09:30

"Con la Roma abbiamo fatto una grande impresa conquistando una finale storica, era giusto festeggiare", ma contro il Napoli "voglio vedere una squadra matura che sa che va ad affrontare una grande squadra, con l'allenatore votato come migliore in Italia dello scorso anno e che gioca il miglior calcio d'Europa. Sarà una partita ricca di insidie". Così ha parlato l'allenatore della Lazio, Simone Inzaghi alla vigilia del match coi partenopei. "Mancano 8 partite di campionato più la finale di Coppa Italia, abbiamo un calendario complicato - ha precisato il tecnico biancoceleste - ma vogliamo continuare così anche se sappiamo che domani troveremo una squadra ferita". A tenere in ansia Inzaghi diversi giocatori usciti affaticati dalle gare con Sassuolo e Roma. De Vrij e Marchetti non ci saranno.

Intoppo stadio Roma: dopo la Conferenza dei servizi? 6 Aprile 14:56

"Ora la palla passa al Campidoglio, che deve approvare il nuovo progetto. Noi siamo disponibili a verificare il nuovo progetto non terminando l'attuale procedura, in una nuova Cds che potrà far tesoro dell'esperienza già fatta. La prima pietra? Vedremo in base ai tempi che il Comune di Roma si darà". Cosi l'assessore all'Urbanistica della Regione Lazio, Michele Civita, a margine di una iniziativa a Sezze (Latina), all'indomani dello stop della Conferenza dei servizi sullo Stadio della Roma. "L'esito negativo della Conferenza dei servizi, bisogna dire la verità, non avvicina la prima pietra dello stadio. Ora bisognerà aspettare la procedura del vincolo Mibact e soprattutto attendere che la delibera di indirizzo che il Campidoglio ha approvato per cambiare il progetto diventi una realtà".

Dopo il 2-3 parla l'uomo del 26 Maggio: Lulic, finale meritata 5 Aprile 11:11

Con il suo gol aveva vinto la Finale la sua Lazio. Ieri i biancocelesti hanno perso 3-2, ma per Lulic la gioia della qualificazione è grande lo stesso. "E' una finale meritata, merito di Simone Inzaghi e merito di tutti noi". Proprio Lulic, che ha chiuso da capitano la semifinale di ritorno di Coppa Italia, ha esultato così per "avere eliminato la Roma: questo era importante stasera. Ora vediamo chi passa tra Napoli e Juve, ma l'importante era stasera".

Le 2 Curve si riprendono il cuore del derby di Roma 4 Aprile 11:59

ll derby Roma-Lazio di questa sera (all'andata delle Semifinali di Coppa Italia, 0-2 a favore della Lazio) sarà seguito da moltissimi tifosi in stadio. Le curve torneranno infatti a popolarsi dopo la rimozione delle barriere che tante polemiche hanno suscitato nei mesi passati. Si attendono circa 50mila spettatori allo Stadio Olimpico. Quanto al piano di sicurezza, saranno circa mille agenti in servizio, oltre agli steward che coordineranno l'accesso allo stadio.

Vigilia derby: lo stato dell'arte di Roma e Lazio 3 Aprile 11:42

Spalletti, per provare l'impresa, potrebbe rinunciare a Daniele De Rossi. Il dolore alla schiena ancora si fa sentire e il centrocampista di Ostia è in dubbio. Altrimenti sarà Leandro Paredes a giocare accanto a Kevin Strootman, tornato disponibile dopo la squalifica scontata in campionato contro l'Empoli. Wojciech Szczesny rimarrà in panchina al derby dando spazio al portiere di coppa Alisson. In difesa giocheranno Kostas Manolas, Antonio Rudiger ed uno tra Federico Fazio e Juan Jesus, con l'argentino favorito. Tornerà titolare anche Emerson Palmieri, mentre Diego Perotti andrà in panchina.

Fronte Lazio: Inzaghi dovrà fare a meno di Marco Parolo, importante pedina di centrocampo squalificato per il derby. La squadra però è presto fatta. A destra tornerà Dusan Basta a comporre una difesa ormai collaudata con la coppia olandese Wesley Hoedt e Stefan De Vrij. Il tecnico biancocleste ha un solo dubbio. Nel primo caso la Lazio potrebbe giocare con Lulic a centrocampo e Keita Balde in panchina, nel secondo (più probabile) dentro uno tra Bastos e Wallace e spazio al 3-5-2 con Felipe Anderson a supporto di Ciro Immobile.

2 vittorie pre-derby e la Lazio è anche Libera 2 Aprile 10:57

"Se metto lo slogan di Libera sulla maglia della Lazio? Assolutamente si'": il presidente biancoceleste, Claudio Lotito, ha mantenuto la promessa e la Lazio è scesa in campo, vincendo 2-1, ieri pomeriggio contro il Sassuolo a Reggio Emilia con una scritta in onore dell'associazione di Don Luigi Ciotti, con il quale il patron laziale ha avuto modo di confrontarsi in occasione del XV Congresso nazionale Us Acli nei giorni scorsi a Roma. "Quando prendo impegno l'ho sempre mantenuto: ho gia' messo il fiocco giallo per i maro' e la scritta per i terremotati. Ne parlero' con gli uffici del marketing", aveva detto Lotito intervenendo al congresso Us Acli romano. Poi in serata la Roma ha battuto 2-0 l'Empoli.

Lazio: sì al derby, no al turnover vs Sassuolo 1 Aprile 09:17

Il derby è alle porte, ma Simone Inzaghi non fa turn-over. Pensiamo una gara alla volta. Questa è sempre stata la sua filosofia e lo sarà anche in vista della semifinale di ritorno di Coppa Italia con i giallorossi. Così, la prima notizia è che Stefan de Vrij sarà con molta probabilità in campo già stasera contro il Sassuolo: "Sarà una settimana importantissima per noi perché abbiamo partite difficili, ma non voglio sentire parlare di Roma e pensare soltanto al Sassuolo. Nella testa c’è sicuramente il pensiero del derby – ammette Inzaghi – ma per quanto mi riguarda penso solo che contro il Sassuolo dovremo offrire una prestazione all’altezza. Sarà una gara estremamente complicata, ma la squadra vuole fare la partita giusta, dovremo dare il 100% per tornare a vincere2. Anche perché mentalmente il derby lo si prepara meglio se da Reggio Emilia la Lazio tornasse con tre punti d’oro nella corsa europea.

Tornano le Curve, derby vero a Roma in Coppa 30 Marzo 16:34

I lavori di rimozione delle barriere sono stati completati in Curva Nord, domenica inizieranno anche per la Curva Sud: la notizia ha scatenato i tifosi capitolini che si sono riversati ai botteghini per acquistare i biglietti del derby di ritorno della semifinale di Coppa Italia. In Curva Nord sono già state rimosse le barriere, il maquillage è stato realizzato ieri. Domenica invece sarà il giorno per togliere le divisioni anche nella Curva Sud e preparare per il derby di ritorno di Coppa Italia uno stadio Olimpico stracolmo come i vecchi tempi. Era quello che da tempo volevano le frange organzzate del tifo romano, così ieri, finalmente, sono entrate in azione le squadre specializzate per iniziare il piano di smantellamento dei divisori. Un lavoro completato nel giro di qualche ora. La Nord resterà chiusa per la partita di dopodomani sera della Roma con l’Empoli e intanto saranno completate le ultime operazioni di sgombero dell’area.

Monchi, un plurivincitore per la Roma 29 Marzo 14:56

La Roma accelera i tempi per programmare il futuro: i giallorossi, infatti, avrebbero trovato l'accordo con il nuovo direttore sportivo. Nella giornata di ieri il presidente della società capitolina, James Pallotta, si è incontrato a Londra con Monchi attuale dirigente del Siviglia, le due parti si sarebbero accordate sulla base di un contratto triennale. Il nome di Monchi era già stato accostato alla Roma in passato, ma questa volta sembra che il connubio si possa concretizzare. Dopo l'arrivo dell'ad Gandini, dunque, continua la ristrutturazione della dirigenza giallorossa. La scelta di sostituire Walter Sabatini con Monchi non è certo casuale: oltre ad apprezzare le qualità di scout dello spagnolo, infatti, ciò che ha colpito principalmente la società è stata la capacità di capitalizzare al meglio le entrate e le uscite in ambito di calciomercato. In particolare il ds si è distinto nelle preziose plusvalenze, fondamentali nel calcio moderno per la sopravvivenza dei bilanci. Nella sua lunga permanenza in Andalusia, Monchi ha contribuito notevolmente a rimpinguare le casse del Siviglia, riuscendo a ricavare ben 118,57 milioni di euro. Non è stato solo il bilancio della società a beneficiare delle doti di Monchi, ma anche la bacheca. Negli ultimi anni gli andalusi hanno collezionato 2 Coppe del Re, 1 Supercoppa di Spagna, 2 Coppe Uefa, 3 Europa League e 1 Supercoppa Europea.

La Lazio tra Ruben Neves e il rinnovo di Lombardi 28 Marzo 13:02

L'ultima pista laziale di mercato porta in Portogallo, precisamente al mediano portoghese Ruben Neves, gioiellino classe ’97 del Porto. Un profilo per cui già a gennaio i biancocelesti avevano effettuato alcuni sondaggi. Cresciuto nel settore giovanile del club, è sbarcato in prima squadra nel 2014/2015 e ciò, nonostante la giovanissima età, ha fatto lievitare la sua valutazione: per convincere i lusitani a privarsene, infatti, servono circa 10 milioni di euro. Oltre ai possibili colpi in entrata, in casa biancoceleste si lavora anche ai rinnovi. Presto dovrebbe essere ufficializzato il prolungamento di Cristiano Lombardi, per cui è stata trovata un’intesa fino al 2022. Poi, toccherà ad Alessandro Murgia: la società vuole blindarlo.

Mercato, la Roma torna a pensare a Zabaleta 27 Marzo 14:50

Pablo Zabaleta si prepara a lasciare il Manchester City. Dopo 9 anni inglesi, il terzino argentino è pronto ad abbandonare la Premier League per cambiare campionato e approdare in Serie A. La scorsa estate la Roma si era già avvicinata a lui, ma alla fine l’arrivo di Guardiola lo convinse a restare. Ora gli scenari sono cambiati: il Club giallorosso sta ripensando proprio a Zabaleta per la fascia destra. La società di Trigoria, però, non è l’unica sulle sue tracce: anche Juventus ed Inter sono interessate al suo profilo.

Lazio, Lotito "apre" alla maglia di Libera 27 Marzo 00:18

"Se metto lo slogan di Libera sulla maglia della Lazio? Assolutamente sì". Il presidente biancoceleste, Claudio Lotito, apre alla possibilità di riempire le maglie del club capitolino con una scritta in onore dell'associazione di Don Luigi Ciotti, con il quale il patron laziale ha avuto modo di confrontarsi in occasione del XV Congresso nazionale Us Acli in corso a Roma in questi giorni. "Quando prendo impegno l'ho sempre mantenuto: ho già messo il fiocco giallo per i marò e la scritta per i terremotati. Ne parlerò con gli uffici del marketing", ha aggiunto Lotito intervenendo al congresso Us Acli in corso a Roma. La prima data utile in cui la Lazio potrebbe giocare con la scritta di 'Libera' sulle proprie maglie potrebbe essere già in occasione della prossima trasferta in casa del Sassuolo l'1 aprile.

Roma, Pallotta punta tutto sullo Stadio 23 Marzo 18:32

In partenza da Roma, ha parlato il presidente giallorosso, partendo dal fatto che Spalletti, con cui c'è stata una cena importante ieri sera, è il quinto allenatore della gestione americana del Club: "Il calcio non è uno sport facile e noi abbiamo fatto errori. A volte abbiamo fatto due o tre passi avanti, altre volte un passo indietro. Ma ogni volta ci rialziamo pronti a ripartire di nuovo. Lo sviluppo del club? Abbiamo fatto qualche errore anche lì ma li stiamo correggendo. Il nuovo a.d. Umberto Gandini, che prima era al Milan, è un enorme miglioramento rispetto a prima. Ha molta più esperienza in questo mondo, e abbiamo un nuovo direttore sportivo per fare ciò che è meglio per la squadr. La partenza di Pjanic? Abbiamo concordato la clausola di rescissione e abbiamo imparato la lezione. Il gap con la Juventus? Innanzitutto dobbiamo essere più intelligenti e più furbi nel modo in cui facciamo le cose. Il loro management è lo stesso da anni, ed è qualcosa a cui dobbiamo aspirare perché dà stabilità alla società. Il loro stadio, ovviamente, è un altro fattore importante. Il nuovo stadio inciderà in modo significativo sulla nostra posizione finanziaria, farà una differenza enorme".

Lazio, ipotesi Lo Monaco al posto di Tare 22 Marzo 15:50

Con Igli Tare ipoteticamente lontano da Roma, in casa Lazio circolano tanti nomi per la successione, fra cui quello di Pietro Lo Monaco. Proprio l’attuale direttore sportivo del Catania questa mattina è intervenuto ai microfoni di ‘Radio Incontro Olympia’: “Il mio nome accostato alla Lazio come prossimo Direttore? Mi sorprende, visto che in questo momento sono impegnato più che mai a risollevare le sorti amministrative, economiche e sportive del Catania. Per ora non ho avuto nessun contatto con Lotito in tal senso, anche se recentemente ho incontrato il Presidente della Lazio ad una Assemblea di Lega. Lui mi conosce alla perfezione, ci siamo avvicinati molto durante la scorsa estate per via del caso Bielsa. Oltretutto anche Claudio in questo momento è molto affaccendato. In questo ultimo incontro che abbiamo avuto, gli ho ricordato che nella Lazio c’è già qualcosa di mio: Ciro Immobile. L’attaccante biancoceleste e della Nazionale Azzurra proviene dal mio stesso paese e ha percorso tanta strada in avanti da quei tempi".

Febbre derby di Coppa: la Lazio anticipa i tempi 20 Marzo 14:48

La Lazio ha reso noto che la vendita libera dei tagliandi per il derby di ritorno di Coppa Italia è stata anticipata. La vendita partirà il 29 Marzo invece che il 30 com’era stato precedentemente comunicato. La Lazio vuole i suoi tifosi all'Olimpico, per aiutare la squadra di Inzaghi a proteggere il 2-0 dell'andata dagli attacchi della Roma nella Semifinale di ritorno.

Spalletti, per la sua panchina c'è anche la voce Mancini 20 Marzo 14:46

Nelle ultime settimane si è parlato molto dei possibili sostituti di Luciano Spalletti sulla panchina della Roma. Tra i tanti nomi è spuntato fuori anche quello di Roberto Mancini, intervenuto questa mattina in occasione di un evento Unicef. Ecco le sue parole: “Io alla Roma? Abito a Roma, ma al momento non c’è nulla di concreto. Stiamo parlando di niente. Mi piacerebbe allenare all’estero e fare esperienza in un altro Paese“.

Roma, Pallotta a pranzo anche con il numero uno del Coni 19 Marzo 05:42

L' influenza ancora non è passata, ma non per questo ha bloccato l'agenda di James Pallotta e il suo giro incontri istituzionali nella Capitale. Il presidente della Roma, dopo gli appuntamenti di ieri con la sindaca Raggi e il presidente della Regione Zingaretti, oggi ha pranzato assieme al n.1 del Coni, Giovanni Malagò. All'incontro privato ha preso pare anche il dg giallorosso Mauro Baldissoni. Pallotta e Malagò torneranno a incontrarsi mercoledì prossimo alla Luiss in occasione della presentazione del primo bilancio d'impatto della Roma.

Convocazioni azzurre: Lazio batte Roma 2-1 18 Marzo 14:22

Daniele De Rossi è l’unico giallorosso che figura nella lista dei 25 convocati da Giampiero Ventura, commissario tecnico della Nazionale, per la sfida di venerdì 24 contro l’Albania, valida per le qualificazioni ai Mondiali di Russia del 2018, e per l’amichevole contro l’Olanda, martedì 28. Per la Lazio, invece, ok Parolo e Immobile. Ecco la lista completa degli azzurri:

Portieri: Gianluigi Buffon (Juventus), Gianluigi Donnarumma (Milan), Alex Meret (Spal) - Difensori: Davide Astori (Fiorentina), Andrea Barzagli (Juventus), Leonardo Bonucci (Juventus), Matteo Darmian (Manchester United), Danilo D’Ambrosio (Inter), Mattia De Sciglio (Milan), Alessio Romagnoli (Milan), Daniele Rugani (Juventus), Leonardo Spinazzola (Atalanta), Davide Zappacosta (Torino) - Centrocampisti: Daniele De Rossi (Roma), Roberto Gagliardini (Inter), Marco Parolo (Lazio), Marco Verratti (Paris Saint Germain) - Esterni: Federico Bernardeschi (Fiorentina), Antonio Candreva (Inter), Lorenzo Insigne (Napoli), Nicola Sansone (Villarreal) - Attaccanti: Andrea Belotti (Torino), Eder Citadin Martins (Inter), Manolo Gabbiadini (Southampton), Ciro Immobile (Lazio).

Corsa ai biglietti per l'atto II di Coppa: Roma-Lazio 16 Marzo 15:47

E' tutto pronto per Roma-Lazio di martedì 4 aprile, ritorno della semifinale di Coppa Italia. Ma c'è ancora qualche biglietto per il derby? La risposta è sì. La curva Nord della Lazio ha annunciato che sarà all'Olimpico per il derby a prescindere dall'abbasamento totale o meno delle barriere. I tifosi biancocelesti sarà riservata anche parte della Tribuna Monte Mario e i distinti. La vendita dei biglietti della Lazio, però, per motivi tecnici oggi è stata sospesa. Tutto pronto, invece, per i tifosi della Roma. Dalle ore 12 di oggi giovedì 16 marzo alle ore 20.00 di giovedì 23 marzo 2017, presso tutti i punti vendita abilitati sarà attiva la prelazione per gli abbonati.

Lazio, Keita si arrabbia e spazza via le voci 15 Marzo 14:02

Keita Balde è al centro di diversi rumors di calciomercato. L'attaccante della Lazio, tornato protagonista con la rete al Torino, nelle ultime ore è stato accostato alla Juventus. Il calciatore, con un contratto in scadenza nel 2018, in passato, invece, era finito nel mirino del nuovo Milan. Keita sarebbe, infatti, un pupillo del duo Mirabelli-Fassone, i probabili futuri dirigenti rossoneri se la trattativa con i cinesi dovesse andare in porto. In giornata inoltre sono uscite anche le presunte richieste che avrebbe avanzato Keita per continuare a giocare con la Lazio. Si è parlato di 3,5 milioni di euro netti a stagione. Però poi l'attaccante della Lazio ha usato il proprio profilo Twitter per lanciare un messaggio: "Imparate a fare il vostro lavoro bene almeno" frase seguite dagli hashtag #cheMondo #solobugie. Chiara presa di posizione alle voci di calciomercato circolate in mattinata.

Lazio, ok con il Torino ma Biglia e De Vrij...14 Marzo 14:59

La vittoria ottenuta dalla Lazio, 3-1 contro il Torino, ieri sera all'Olimpico, ha lasciato qualche grattacapo a Simone Inzaghi. Lucas Biglia e Stefan De Vrij sono usciti acciaccati dal match con i granata, motivo per il quale verranno valutati giorno per giorno in vista della prossima sfida in trasferta a Cagliari. Il centrocampista argentino non si allenerà né oggi e né domani, situazione che potrebbe precludergli la presenza in campo contro gli uomini di Rastelli. Per quanto riguarda De Vrij, invece, il difensore olandese ha fatto sapere tramite twitter che gli esami strumentali a cui si è sottoposto hanno scongiurato problemi seri: "Grande vittoria, purtroppo sono uscito all'intervallo. Esami strumentali che ho fatto non hanno mostrato problemi e sto recuperando bene".

Roma, Totti e Spalletti aspettano il presidente Pallotta 13 Marzo 14:36

Nonostante la vittoria di Palermo, Totti non è soddisfatto di quanto viene utilizzato e attende l'arrivo a Roma del numero uno del Club. Spalletti ha legato anche al futuro del numero dieci il proprio: “Se lo fanno smettere me ne vado anche io”. Totti non ha risposto: tutti sanno che forse per la prima volta sta valutando davvero se dire basta a fine stagione. Facile immaginare che da giovedì dovrà parlarne con Pallotta: dei propri dubbi, del ruolo eventuale da coprire “domani” nella Roma. Con il presidente dovrà parlare pure Spalletti: “Ho fatto un favore al club a non firmare, se ne perdo altre due non finisco nemmeno questa stagione. Un anno fa accettati molte situazioni già imbastite, non si è mai parlato di strategie”. E questo sembra quasi un invito al presidente: facciamo chiarezza sugli obiettivi futuri, Oppure, salutiamoci. In fondo, lo ha detto chiaro Spalletti: “Il secondo anno sul contratto è stato messo solo per non dare l’idea di precarietà, non era scontato che fossi qui quest’anno”. E se non era scontato con un contratto firmato, figuriamoci senza.

La Lazio in ascolto: la Roma di Lione pensa al derby 10 Marzo 13:24

Nonostante il 4-2 di Lione, la Roma sotto schiaffo non demorde in vista del derby di ritorno di Coppa Italia e la Lazio osserva e capta tutto. Le dichiarazioni giallorosse si Frederic Massara: “Sia col Lione sia con la Lazio dobbiamo costruire delle rimonte importanti. Possiamo ribaltare tutto”. Dello stesso avviso l’ad Umberto Gandini: “Siamo in corsa su tre fronti e vogliamo continuare ad esserlo. Abbiamo perso l’andata della semifinale di Coppa Italia con la Lazio, siamo a 8 punti dalla Juve, ma comunque stiamo facendo molto bene”.

La Roma perde male e Totti non sta in silenzio 10 Marzo 13:20

Otto gol subiti in tre partite. Tre sconfitte pesanti in tutte e tre le competizioni in cui era rimasta in corsa la Roma. Anche a Lione, come all'Olimpico contro Lazio e Napoli. La Roma di San Siro sembra essersi dissolta nel nulla. Al termine di Lione-Roma 4-2, anche Francesco Totti si fa sentire scambiando alcune battuta con un cronista che anni fa seguiva la Roma. Il giornalista dice al numero 10: “Tutto bene, però, mi manca la Roma”. Totti senza pensarci troppo risponde: "Quella manca a tutti”.

Lazio quarta, nessun litigio Keita-Milinkovic 6 Marzo 15:51

"Non è successo niente: si è detto una cosa con Sergej durante la sostituzione, ma a fine partita sono stati i primi ad abbracciarsi. Lo spogliatoio è unito e spero lo sarà fino alla fine". Lo aveva detto Simone Inzaghi nel post partita dopo i tre punti conquistati al Dall'Ara e lo hanno confermato anche Keita e Milinkovic-Savic che sui social network hanno mostrato volti sorridenti al riguardo. "Tutto ok, tranquilli" ha scritto su Instagram l'esterno senegalese e gli ha fatto eco anche il serbo della Lazio dopo la vittoria di Bologna con doppietta di Immobile.

Roma-Napoli 1-2: tutta colpa della Roma 4 Marzo 16:52

Latitante nel primo tempo, infarcita da troppi errori nella ripresa. Spalletti ha inserito troppo tardi Salah. Quando El Shaarawy è in campo, anche Perotti non si accende. La Roma ha dato la sensazione di essere un po' stanca, ma anche che senza Nainggolan mancano dei gol alla formazione giallorossa. gol importanti, gol pesanti. Il pubblico dell'Olimpico ha applaudito la sua squadra che si è svegliata tardi ed è stata fermata da un Reina che aveva giocato malissimo allo Juventis Stadium e che si è rifatto con gli interessi proprio contro la Roma.

Stadio della Roma, nuova data: il 30 Marzo 3 Marzo 17:55

"La Regione Lazio ha differito il termine della propria determinazione al 5 aprile, dando quindi la possibilità alle amministrazioni e quindi al proponente di formulare risposte alle prescrizioni contenute nei vari pareri, La richiesta che noi abbiamo fatto è far pervenire entro il 30 marzo questi materiali". Lo ha detto l'assessore al Territorio della Regione Lazio Michele Civita al termine della conferenza dei servizi sullo stadio della Roma. "La Regione Lazio ha chiesto di definire entro il 30 marzo il procedimento avviato di verifica e ridefinizione del progetto presentato per la dichiarazione di interesse pubblico", ha aggiunto l'assessore.

Lazio-Roma 2-0: le pagelle del derby di Coppa Italia 2 Marzo 12:42

LAZIO: Strakosha 6: attento quando viene chiamato in causa. Bastos 6.5: magari poco elegante, ma altamente efficace. De Vrij 7: praticamente impeccabile, il suo è tra i voti migliori nelle pagelle di Lazio-Roma. Wallace 6.5: non ha concesso quasi nulla agli avversari. Basta 6.5: una partita di grande sacrificio e di grande impegno. Parolo 7: un lavoro durissimo a centrocampo, ma ha annullato di fatto Nainggolan. Biglia 6.5: sempre lucido in regia, non spreca un pallone. Milinkovic 8: il migliore in campo, segna un gran gol e lavora molto per la squadra. Dal 90' Murgia ng: respira l'aria del derby. Lukaku 7: è uno dei punti di forza della Lazio di Inzaghi, corre e spinge molto. Dal 80' Crecco ng: entra nel finale. Felipe Anderson 7: dai suoi piedi nasce il primo gol. Dal 67' Keita 7: con la sua velocità è devastante. Immobile 7: anche lui è tra i migliori, non a caso segna il gol del raddoppio.

ROMA: Alisson 6: incolpevole sui gol subiti. Manolas 5: non è la sua serata migliore, viene bruciato in velocità. Fazio 6: soffre la velocità degli attaccanti laziali. Rudiger 5.5: anche per lui un derby da dimenticare. Bruno Peres 5: doveva mettere in crisi la Lazio sul suo lato, invece Lukaku l'ha travolto. Dal 85' Totti ng: scampoli per il capitano. Paredes 5.5: fa girare il pallone ma a ritmi ridotti. Dal 63' Perotti 5.5: non gli riesce mai la giocata vincente. Strootman 6: cala nella ripresa, pagando un po' la stanchezza. Emerson 6: tra i voti sufficienti nelle pagelle della Roma. Salah 5: colpisce un palo esterno, ma è stato sempre estraneo al gioco. Dal 68' El Shaarawy 5: anche lui non lascia traccia. Nainggolan 5.5: l'impegno è il solito, ma la Lazio non gli ha concesso spazio. Dzeko 5.5: tanti cross per lui, ma il bosniaco non era in serata.

La partita perfetta di Inzaghino: il 2-0 nel derby 2 Marzo 10:59

Entusiasta Simone Inzaghi, dopo la vittoria biancoceleste nel derby di andata nelle Semifinali di Coppa Italia: "Abbiamo fatto una partita perfetta. Abbiamo vinto meritatamente e ci godiamo la vittoria, anche se c'è la gara di ritorno ora. Sono fiducioso: il 5 aprile ci sarà un'altra grande partita e dobbiamo essere pronti. Tare e Peruzzi si son stretti nell'abbraccio con noi, avrò tempo invece per vedere Lotito. Al di là della squadra ho un grandissimo staff che lavora per me: siamo tutti sulla stessa barca. Io ululati a Rudiger non li ho sentiti, se ci sono stati sono sbagliati. Voglio ringraziare i miei tifosi: non c'era un seggiolino libero e ci hanno trascinati".

Lazio-Roma: 1 agente di polizia ogni 30 spettatori del derby 1 Marzo 12:51

Mille agenti per meno di 30.000 spettatori: il derby Lazio-Roma, in programma stasera all'Olimpico, sarà comunque blindato. Nonostante il fascino della partita, molti tifosi hanno deciso, infatti, di seguirla in tv. La polemica sulle barriere (abbassate e non tolte) ha poi rafforzato i malumori della corrente più accesa, che stasera darà forfait.

Coppa Italia: partite le grandi manovre per il derby 27 Febbraio 15:27

Non c'è posto per entrambe le formazioni della Capitale nella finale di Coppa Italia: una tra Lazio e Roma dovrà essere eliminata. Chi vincerà l'attesissimo derby tra Lazio e Roma andrà in finale a scontrare la vincitrice della gara tra Juventus e Napoli. In campionato, sia Lazio che Roma hanno recentemente vinto: la Lazio ha avuto la meglio sull'Udinese, mentre la Roma ha vinto la gara contro l'Inter fuori casa, per 1-3, non senza particolari polemiche. Possibile che Mister Simone Inzaghi voglia schierare i suoi uomini attraverso il modulo 4-3-3, con il tridente d'attacco composto da Felipe Anderson-Immobile-Keita a dar fastidio ai giallorossi. Ci sono ben tre squalificati nelle file dei biancocelesti, che nell'ultimo turno hanno vinto contro l'Inter passando alle semifinali. Radu, Patric e Lulic mancheranno all'appello nella gara di mercoledì prossimo. Per il resto, Simone Inzaghi non avrà nessun altro particolare problema di formazione. L'occasione è ghiotta anche per Luciano Spalletti, che certo non disdegnerà la vittoria del match. Per l'occasione, il tecnico toscano è pronto a schierare il modulo 3-4-2-1, affidandosi a Dzeko come l'unica solita punta. Spesso il tecnico sceglie questo modulo e, con tutta probabilità, lo farà anche nell'atteso derby di casa Lazio.

Lione-Roma: come nella Champions League 2006-07 24 Febbraio 14:40

La Roma ha pescato il Lione agli ottavi di finale di Europa League. La squadra di Luciano Spalletti, dopo aver fatto fuori il Villarreal, è tra le favorite per arrivare alla finale del 24 maggio alla Friends Arena di Stoccolma. Le partite si giocheranno giovedì 9, in Francia e giovedì 16 marzo, all'Olimpico, alle 19 e alle 21:05. Una doppia partita non semplice per i giallorossi che affronteranno il Lione già avversario della Juventus nel giorone di questa stagione di Champions League. E proprio nella coppa dalle grandi orecchie c'è un precedente che sorride alla Roma, quando i giallorossi eliminarono i francesi con un gran gol di Amantino Mancini negli Ottavi di finale della Champions League 2006-2007.

Roma e il no allo Stadio, Club e città sotto schiaffo 23 Febbraio 15:58

Il leader del Movimento 5 Stelle, Beppe Grillo, ha sentenziato: “Lo stadio lo vogliamo fare, ma in una zona dove non c’è un rischio idrogeologico. Spetterà alla sindaca e alla giunta decidere dove. Nessuno dice no”. Il comico, sceso a Roma per cercare di sciogliere definitivamente il nodo, ha dovuto prendere atto del parere contrario sia dei consiglieri capitolini, sia della deputata Roberta Lombardi che accusa l’intera opera essere solamente una colata di cemento. I proponenti del progetto stadio hanno subito replicato con un comunicato dai toni molto duri: “Dopo 5 anni di lavori un sito alternativo non è ipotizzabile. L’area è sicura e il progetto va a sanare anche eventuali rischi presenti nelle zone limitrofe”. Anche il Presidente James Pallotta ha affidato all’account Twitter ufficiale della società il suo pensiero sulla questione, dove torna ad usare l’hashtag #FamoStoStadio e dichiara: ”Speriamo che l’incontro di venerdì dia un esito positivo, in caso contrario sarebbe una catastrofe per il futuro della squadra e di tutto il calcio italiano per i futuri investimenti nel Paese”. La decisione definitiva andrà presa entro il 3 Marzo, l’amministrazione capitolina attende il parere dell’Avvocatura e la pronuncia del Dipartimento Urbanistica in merito alla legittimità della delibera votata dall’ex sindaco Marino, che in caso di bocciatura azzererebbe l’intero progetto. Al contrario si punterebbe ad una riduzione più sostanziosa delle cubature, più di quel 25% già concesso. È esclusa a priori, invece, la possibilità di votare una nuova delibera a causa dell’alto rischio di una causa miliardaria che ricadrebbe tutta sui consiglieri.

La Lazio ha in mano Perin, ma il portiere come sta? 22 Febbraio 15:57

Il club biancoceleste ha bloccato Mattia Perin per giugno, ma le cose potrebbero cambiare. Grazie al ‘favore’ del prestito gratuito di Cataldi, la Lazio si era già assicurata Mattia Perin a Giugno, per una cifra di molto inferiore ai 15 milioni. L’accordo è stato però perfezionato quattro giorni prima che il portiere rossoblù s’infortunasse nuovamente al crociato. Lo stesso giocatore aveva detto sì e quindi a fine stagione potrà approdare nella Capitale, se i biancocelesti lo vorranno però, perché a Formello ora ci si interroga sulla validità di questa soluzione per porre una volta per tutte fine al tormentone fra i pali. La Lazio infatti ha Marchetti in flessione tecnica evidente e fragilità fisica, per cui non vuole rischiare il bis con Perin.

Il Villarreal con orgoglio sul campo della Roma 21 Febbraio 15:02

Giovedì sera all’Olimpico la Roma, forte della larga vittoria dell’andata, scenderà in campo per affrontare la gara di ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League contro il Villarreal. A due giorni dal match, il difensore del club spagnolo Jaume Costa è intervenuto in conferenza stampa: “Abbiamo il nostro orgoglio, sappiamo che la partita è molto difficile. Loro sono una buona squadra che ha fatto tanti gol all’andata. Che succede? Che partiamo da un risultato molto complicato. Noi abbiamo il nostro orgoglio e daremo il massimo dal primo minuto credendo nella remuntada, una cosa molto, molto, difficile, praticamente impossibile, ma se non ci credi non la puoi realizzare”.

Lazio, Felipe Anderson vuole volare nel derby 20 Febbraio 13:01

Continua il derby a distanza prima delle Semifinali di Coppa Italia e del ritorno in Campionato. Dopo il successo biancoceleste a Empoli, è arrivato il 4-1 della Roma sul Torino. Intanto, in Brasile, a Globoesporte, Felipe Anderson parla della Lazio e del suo allenatore: “Il mio gioco è rimasto lo stesso, si è semplicemente ampliato. In alcune partite ho svolto anche un lavoro di marcatura dell’avversario. Io mi sento meglio a giocare in attacco ma il tecnico sa che può contare su di me, sulla mia forza e la mia velocità. Credo di essere migliorato molto nella fase difensiva. Lui mi ha dato questa nuova missione, quella di giocare ala, e mi sta bene. Spero di continuare così per aiutare i miei compagni”.

Roma, Spalletti: possiamo e dobbiamo solo vincere 18 Febbraio 17:42

"Sarà una gara difficilissima, che dobbiamo vincere assolutamente se vogliamo continuare a inseguire i nostri obiettivi. Non abbiamo nessun altro risultato se non la vittoria". Così siè espresso il tecnico della Roma, Luciano Spalletti, alla vigilia della sfida interna col Torino. All'andata i granata si imposero con un netto 3-1. "Dobbiamo fare una prestazione sicuramente diversa da quella - ha riconosciuto l'allenatore toscano -. Abbiamo trovato un grande Torino e noi probabilmente non eravamo al meglio della condizione, ma abbiamo a che fare con un gruppo di calciatori forte, che può arrivare in fondo in tutte le competizioni".

Milinkovic ok, la Lazio ad Empoli dopo il Milan 17 Febbraio 18:28

Milinkovic ha fatto tornare il sorriso a Simone Inzaghi: scongiurata la lesione muscolare il centrocampista è tornato completamente a disposizione. Inzaghi è orientato a confermare il 4-3-3. In porta ad Empoli, visto il nuovo stop di Marchetti, toccherà a Strakosha. Al centro della difesa a far coppia con de Vrij dovrebbe esserci Wallace, in vantaggio su Hoedt. Ai lati spazio a Patric e Radu. Il reparto di centrocampo, nonostante il recupero di Milinkovic, dovrebbe essere formato dal trio Parolo, Biglia e Lulic. In avanti il terzetto Felipe Anderson, Immobile e Keita. Probabile convocazione per Borrelli, dicannovenne portiere classe della Primavera. Biglia, Milinkovic e Radu sono diffidati, in caso di ulteriore sanzione salteranno la prossima gara con l’Udinese.

Roma, Fazio apre alla Nazionale italiana 17 Febbraio 18:25

Durante la conferenza stampa della vigilia del match tra i giallorossi e i sottomarini gialli di Villarreal, poi vinto 4-0 dalla Roma al Madrigal, il difensore Federico Fazio ha parlato della possibilità di poter giocare un giorno con la maglia azzurra della nazionale italiana: "Giocare con Buffon e i difensori italiani? Inizio a dubitare che Sabella possa chiamarmi per la nazionale argentina. Dopo dieci anni di carriera potresti essere più conosciuto. Prima giocavo in Segunda in Argentina e magari non mi conosceva nessuno. Dispiace non aver avuto la possibilità di dimostrare il mio valore. Anche solamente un premio può far piacere, un riconoscimento al lavoro che sto facendo. L'importante è guardare al futuro, per la Nazionale magari pure per quella italiana. Stiamo parlando di una grande entità calcistica, con una grande storia alle spalle".

Empoli-Lazio: Milinkovic-Savic a rischio 16 Febbraio 17:06

Dopo il match di lunedì sera si è sempre allenato regolarmente ma oggi è stato sottoposto a dei controlli in Paideia. Milinkovic Savic rischia di saltare la trasferta di Empoli. In settimana ha svolto regolarmente tutte le sedute di allenamento. Oggi però il serbo è stato convocato in Paideia per accertamenti. Sembrerebbe per un affaticamento muscolare. Sale l’ansia per la trasferta empolese e Inzaghi rischia di perdere un tassello importante. Il centrocampo della Lazio si è ridotto notevolmente durante il mercato e la squadra rischia l’emergenza-infortuni.

Tifosi Lazio: una maglia e c'è il derby gratis 15 Febbraio 16:22

Continua il countdown per Lazio-Roma, derby di andata di Coppa Italia in programma il 1 marzo. Dopo il via libera per la vendita dei tagliandi per i tifosi giallorossi, ora tocca anche a quelli biancocelesti. L'inizio è stato comunicato dalla società di Claudio Lotito si per la prelazione che la vendita libera. Gli abbonati potranno esercitare la prelazione nel loro settore, ma anche gli altri tifosi possono acquistare il loro biglietto, senza però occupare i posti riservati agli abbonati. La Tribuna Tevere in occasione del derby sarà dedicata ai tifosi biancocelesti e tutti i possessori della tessera Millenovecento potranno applicare l'iniziativa del programma 'Porta un amico' che consentirà a quest’ultimi di acquistare due tagliandi per il settore: in questo modo si potrà ulteriormente riempire lo Stadio. In più c'è una promozione: i primi cinquecento che acquisteranno una maglia della Lazio, della stagione in corso riceveranno, in omaggio un biglietto di distinti per il derby. La promozione sarà valida solo ed esclusivamente presso i Lazio Style 1900 di via Calderini, Parco Leonardo, Romaest e via Prenestina.

Nuovo Stadio, incontro in Comune: Roma presente 14 Febbraio 16:41

Giorni frenetici per l’approvazione del progetto del nuovo stadio della Roma. Oggi pomeriggio i proponenti dell’impianto avrebbero dovuto incontrare la sindaca Raggi ed i vertici della sua giunta in Campidoglio. Un appuntamento fondamentale a meno di 20 giorni dalla chiusura della Conferenza dei servizi (in programma il prossimo 3 marzo): dopo il tavolo tecnico di ieri sulla riduzione delle cubature del Business Park, oggi l’incontro potrebbe essere decisivo per le sorti dello stadio giallorosso. Assente invece la sindaca Raggi, impegnata in un altro incontro a Palazzo Senatorio, a rappresentare il Comune il vicesindaco Bergamo, Marcello De Vito (consigliere portavoce del Movimento), Paolo Ferrara (capogruppo M5S) e Donatella Iorio (consigliera comunale dell’Assemblea Capitolina). Presenti per la Roma, invece, Mauro Baldissoni e Luca Parnasi.

Roma, Gandini ottimista per lo Stadio e tifa per l'Europa League 13 Febbraio 11:10

"La Roma sta bene, ormai questa rincorsa costante della Juventus è il motivo del Campionato e vogliamo cercare di colmare questo gap. Oggi siamo a meno sette, ma ci sono ancora tante giornate. Continuiamo fiduciosi per la nostra strada, in campionato e nelle altre competizioni". Lo ha dichiarato, a Radio Anch'io Lo Sport, all'indomani di Crotone-Roma 0-2, Umberto Gandini, che ha anche risposto alla competizione che preferirebbe vincere fra Scudetto, Coppa Italia ed Europa League: "Posso scegliere fra tutte e tre? Vincere l’Europa League mi darebbe più soddisfazione, perché è una competizione più importante e più difficile di come viene dipinta e sarebbe una prima coppa europea che manca nella palmares di questa grande società. L’obiettivo è ovviamente essere il più a lungo possibile competitivi in tutte e tre le competizioni: abbiamo una semifinale con la Lazio molto importante, poi il doppio confronto con il Villarreal che ora non sta facendo benissimo ma bisogna giocare con grande attenzione, poi c’è la rincorsa alla Juventus che sta entrando nel momento topico. Noi, la Juventus e il Napoli adesso abbiamo le competizioni europee e un calendario con maggiori impegni. Lo Stadio? Noi siamo ottimisti, crediamo che il nostro progetto sia da guardare con grande attenzione e sono abbastanza sicuro che il dialogo con l’amministrazione porterà a una soluzione positiva. Approfitto per dire che l’Italia ha gli stadi più vecchi d’Europa, addirittura di settant’anni. Il riportare il pubblico allo stadio è l’argomento che il sistema calcio deve affrontare nei prossimi mesi".

Lazio-Milan: Parolo tifava i rossoneri, ma adesso...11 Febbraio 10:39

Le dichiarazioni odierne del centrocampista delle Lazio che ha alle spalle i 4 gol segnati al Pescara: "Col Milan sarà una sfida importantissima, non tanto perché non abbiamo ancora sconfitto una big in campionato, quanto perché è uno scontro diretto per l'Europa. Da piccolo tifavo Milan, è vero. Resta una delle società più forti in Italia ed in Europa, tornerà grande. Alla Lazio sto benissimo, contro il Milan nessun imbarazzo. Anzi, spero di dargli qualche altro dispiacere. Keita? Se cresce dal punto di vista comportamentale diventa un giocatore incredibile".

Juve a più 7, ma Bruno Peres non demorde 10 Febbraio 15:53

La vittoria nel recupero contro il Crotone ha permesso alla Juventus di volare a +7 sulla Roma. Ma con 15 giornate da giocare, in casa giallorossa nessuno ha intenzione di arrendersi. Anzi, lo scudetto resta il grande obiettivo di questa stagione come si evince dalle parole di Bruno Peres: "La Juve è molto forte, ma non così forte come negli ultimi anni: vince anche quanto gioca male, è incredibile. Però continua a vincere e questo è un problema. E' una squadra che fa arrabbiare, come il Corinthians in Brasile. Loro hanno dominato negli ultimi anni, ma la Roma farà di tutto per spezzare la loro egemonia. Stiamo facendo molto bene e siamo in grado di raggiungere il primo posto. I tifosi ci chiedono di battere Lazio e Juventus e conquistare lo Scudetto. L'ultimo risale a quasi 20 anni fa: la concorrenza è molto alta, ma anche la nostra fiducia lo è. Bisogna conquistare dei titoli in questa stagione, altrimenti la situazione potrebbe diventare difficile...".

Non solo Campionato: la Roma pensa anche all'Europa 9 Febbraio 12:30

Giovedì 16 febbraio si giocherà, alle ore 21.05, Villarreal-Roma. Ad ospitare questa partita sarà l’Estadio de la Cerámica. I padroni di casa hanno ottenuto la qualificazione ai sedicesimi di finale piazzandosi al 2° posto nel Gruppo L alle spalle dell’Osmanlıspor. La squadra allenata da Fran Escribá ha vinto 2 delle 3 sfide interne in questa stagione, peraltro tutte concluse con il risultato di 2-1. I giallorossi, invece, hanno concluso al 1° posto la fase a gironi, piazzandosi davanti all’Astra Giurgiu nel Gruppo E. I ragazzi guidati da Luciano Spalletti non hanno mai perso quest’anno in Europa League, collezionando 3 vittorie e 3 pareggi. Nei match terminati con un successo, addirittura, la Roma è riuscita sempre a segnare 4 goal. Le due compagini si sono affrontate solamente in un’occasione in passato. Negli ottavi di finale della stagione 2003/04 di Coppa UEFA si qualificò al turno successivo la squadra di Francisco García Gómez ai danni di quella di Fabio Capello. Gli spagnoli vinsero 2-0 in casa e persero 2-1 in trasferta, ma proprio la rete messa a segno allo Stadio Olimpico permise loro di strappare il pass. Il bilancio della Roma contro formazioni della Liga è negativo. Su 26 partite disputate abbiamo 9 vittorie, 4 pareggi e 13 sconfitte.

1' Marzo: in campo l'andata del derby di Coppa 8 Febbraio 11:44

La Roma (senza Vermaelen e con Fazio-goleador) è reduce dalla vittoria contro la Fiorentina per 4-0 in Serie A. I giallorossi sono così tornati ad occupare il secondo posto in classifica alle spalle della Juventus. Nel fine settimana saranno chiamati ad affrontare la trasferta calabrese per sfidare il Crotone, nel match valido per la 24ª giornata. Successivamente avremo gli impegni di Europa League contro il Villarreal, che andranno ad incastrarsi tra le partite di campionato, che a febbraio proporrà incontri parecchio ostici per i capitolini. Archiviato il mese, poi, la Roma sarà attesa dal derby con la Lazio. Le due squadre si giocheranno l’andata delle semifinali della Coppa Italia proprio a inizio marzo.

Per la precisione, l’appuntamento con il 166° derby di Roma della storia sarà fissato per mercoledì 1 marzo. Si giocherà il giorno seguente al match tra Juventus e Napoli. La Lega Calcio non ha ancora definito l’orario d’inizio, che sarà comunicato nei prossimi giorni. Essendo una sfida delicata, potrebbe essere presa la decisione di disputare l’incontro al pomeriggio. Nell’attesa di ricevere la nota ufficiale, ricordiamo che la diretta tv sarà su uno dei canali Rai, ma ancora non è stata definita la programmazione. La partita di Tim Cup allo Stadio Olimpico sarà particolarmente attesa dalle due tifoserie.

Roma-Fiorentina: Vermaelen ancora a rischio 6 Febbraio 12:31

C'è attesa per la pubblicazione della lista dei convocati della Roma prima e della formazione ufficiale di domani poi, per il posticipo di domani sera contro la Fiorentina. A tenere banco in casa giallorossa sono le condizioni di Thomas Vermaelen: il difensore belga si è infortunato ad una mano e, come si legge su 'goal.com', il dolore al dito è talmente forte da metterne a rischio la presenza contro i viola.

Sull'orario del derby di Coppa Italia pesa il rischio penale 3 Febbraio 14:17

Roma-Lazio è di per se una sfida affascinante, ancor di più quando si parla di Coppa Italia. Nella mente dei tifosi giallorossi e biancocelesti torna il derby vinto dalla Lazio in finale nel 2013 con il gol di Lulic. Adesso la doppia Semifinale, sulla cui collocazione oraria pesano questioni di diritti tv e di ordine pubblico.

Dopo gli scontri di qualche anno fa nell’ultima sfida serale tra Roma e Lazio, il Viminale decise che non si sarebbero più giocati derby in notturna. Adesso, però, la Rai spinge per trasmettere la sfida alle 20.45 su Rai Uno. La tv di Stato ha la possibilità di decidere gli orari della partite secondo il contratto stipulato dalla Lega, la quale pagherebbe un milione di euro di penale in caso di cambi autonomi di programmazione.

Viminale già allertato: doppio derby di Coppa a Roma 2 Febbraio 12:43

Il tabellone delle semifinali è completato, e com'era ampiamente prevedibile, uno dei due incontri sarà derby romano. Questo però non deve trarre in inganno, poiché la Roma se l'è vista davvero brutta contro la "piccola" Cesena. Tanto da rischiare di arrivare ai supplementari se l'arbitro dell'incontro non avesse concesso un rigore molto più che generoso ai giallorossi che comunque staccano il biglietto per la semifinale solo dopo ben sette minuti di recupero grazie a capitan Totti. Le reti tutte nel secondo tempo, ma andiamo per ordine: Per tutto il primo tempo sono solo i bianconeri a essere padroni del campo. Il Cesena è ben messo in campo, aggressivo quanto basta riesce ad affondare con una certa facilità arrivando spesso nei pressi della porta romanista.

Roma-Cesena: non alle 20.45 ma alle 21.00 31 Gennaio 14:35

Ultima tranche dei quarti di finale di Coppa Italia in programma questa settimana, con la sfida tra Roma e Cesena da una parte e il faccia a faccia tra Inter e Lazio dall'altra. Impegno sulla carta agevole per i giallorossi, decisi a superare l'ostacolo romagnolo per regalarsi una semifinale di primissimo livello contro la rinata squadra di Pioli o quella di Inzaghi, in un remake della finale del 2013. Contro i bianconeri, terzultimi nella serie cadetta ma capaci di eliminare il Sassuolo nel precedente turno di Tim Cup, è molto probabile che Spalletti decida di fare qualche rotazione nella formazione. Spazio allora ad Alisson tra i pali, mentre i tre di difesa dovrebbero essere il rientrante Manolas, Juan Jesus e uno tra Vermaelen e Rudiger. A centrocampo scalpitano per la maglia da titolare Mario Rui, Paredes, Strootman e Bruno Peres; in avanti, invece, possibile occasione per Totti, El Shaarawy e Dzeko. Il match verrà trasmesso in diretta tv su Rai 2 e Rai 2 HD, ma l'orario d'inizio ha subito una lieve variazione, come comunicato dalla Lega Serie A: il direttore di gara Maresca darà il via ufficiale alle ore 21:00 anziché alle 20:45, come previsto in origine.

Roma, dopo Genova l'obiettivo è il Quarto di finale 30 Gennaio 14:55

Si giocherà mercoledì sera la gara tra la Roma, sconfitta a Genova in Campionato, e il Cesena, valida per i quarti di finale di Coppa Italia 2016-2017. Fischio d'inizio, partita secca, alle ore 21:00. Le due squadre arrivano ai Quarti dopo aver battuto rispettivamente la Sampdoria e il Sassuolo. Grande l'impresa dei romagnoli bianconeri, che hanno battuto una squadra di Serie A, eliminandola. Proviene da una sconfitta in campionato la Roma, proprio contro la Sampdoria: 3-2 il risultato finale a Marassi. Gli ospiti, invece, provengono da un pareggio ottenuto fuori casa contro l'Ascoli, nella gara di sabato scorso, valida per il campionato di Serie B 2016-2017. Mister Spalletti potrebbe schierare i suoi uomini affidandosi al 3-4-1-2, con la coppia d'attacco El Shaarawy-Dzeko ad insidiare la difesa del Cesena. Ancora indisponibili Florenzi e Salah, che non potranno prendere parte alla gara in casa contro la squadra appartenente alla cadetteria. Probabile che Mister Spalletti effettui un po' di turnover, anche pensando alla prossima gara di Serie A dei giallorossi. Potrebbe far scendere in campo i suoi uomini con un 3-5-2, con la coppia d'attacco Ciano-Cocco, Mister Camplone. Assente sicuramente Capelli, mentre quasi certamente non potrà essere presente il calciatore Agazzi.

Le formazioni probabili:

Roma (3-4-1-2): Alisson; Manolas, Fazio, Juan Jesus; Bruno Peres, Paredes, Strootman, Mario Rui; Totti; El Shaarawy, Dzeko. All. Spalletti.

Cesena (3-5-2): Agazzi; Perticone, Cascione, Rigione; Balzano, Garritano, Schiavone, Kone, Renzetti; Ciano, Cocco. All. Camplone.

Giornalisti e derby: Franco Melli attacca la Roma 24 Gennaio 10:06

A difendere i laziali e ad attaccare i romanisti ci ha pensato il giornalista Franco Melli. Queste le parole di Melli a Radio Radio: “L’arbitro Guida viene promosso o bocciato? No, per dire… Il gol di Dzeko a parti invertite lo danno? E il rigore per il mani di De Rossi l’hanno dato? Domando solo E’ una stagione propizia per la Roma. Il gol di Dzeko in Italia nove volte su dieci lo annullano. Non mi pare che sia un gol come quelli che hanno fatto Dybala e Higuain. Io so che il Cagliari non ha dormito stanotte. Ieri la Roma è stata estremamente pratica. Ora gioca più o meno bene ma se fa un gol, poi lo tiene. Ma va detto che tra le tre vittorie, la più bella è quella del Napoli. Se sapesse gestire come la Roma, le vincerebbe tutte da qui alla fine”.

Sconfitta a Torino, per la Lazio adesso la sfida di Pioli in Coppa 23 Gennaio 11:35

Il problema in Campionato della Lazio è quello delle partite con le grandi e in Coppa Italia arriva proprio una grande, con Inter-Lazio a San Siro nei Quarti di finale. Lo ha appena ricordato l'ex biancoceleste Stefano Pioli: “La Coppa Italia è sicuramente un obiettivo e va inserito all’interno degli impegni di campionato. La affrontiamo con serietà e ambizione perché, se giochiamo bene le quattro partite, possiamo arrivare alla finale e magari vincere il trofeo. Contro la Lazio non sarà facile, ma vogliamo arrivare alle semifinali“.

Lazio, tutti in fila per De Vrij: il ragazzo parte 22 Gennaio 10:38

I tifosi della Lazio devono iniziare a rassegnarsi: a giugno, Stefan de Vrij dovrebbe lasciare i biancocelesti. Il giocatore avrebbe deciso di aspettare la fine della stagione per valutare prima le offerte che arriveranno al patron Claudio Lotito. Per de Vrij c'è la fila: oltre a Manchester United e Chelsea, da tempo sulle sue tracce, anche Atletico Madrid, Borussia Dortmund e Tottenham hanno messo nel mirino l'ex centrale del Feyenoord. La valutazione che la Lazio fa del suo cartellino non è inferiore ai 30 milioni di euro, ma la possibilità di essere ingaggiato a costo zero a partire dal gennaio del 2018, in caso di mancato rinnovo, potrebbe far abbassare il prezzo del giocatore.

Roma 4-0 alla Samp, manca un mese per Florenzi in campo 20 Gennaio 17:23

All'indomani di Roma-Sampdoria 4-0 di Coppa Italia (nei Quarti contro il Cesena), giallorossi subito in campo a Fulvio Bernardini per iniziare la preparazione alla gara di campionato contro il Cagliari. Dopo la squalifica scontata a Udine, Luciano Spalletti riavrà nuovamente a disposizione Antonio Rudiger e Daniele De Rossi, mentre sarà indisponibile per diffida Juan Jesus. Alessandro Florenzi ne avrà ancora per un mese, mentre Mohamed Salah è impegnao in Coppa d’Africa. Oggi, dopo il consueto riscaldamento in palestra, la squadra si è divisa in due gruppi: chi ha giocato ieri contro la Sampdoria ha svolto lavoro di scarico, per gli altri invece esercizi sugli allunghi, il possesso palla e finalizzazioni. Tutti in gruppo, ad accezione di Florenzi che ha continuato con il recupero individuale.

Lazio senza Basta verso il lunch match dello Stadium 19 Gennaio 14:47

Lazio subito in campo a Formello oggi dopo la bella vittoria di ieri sera contro il Genoa, nella gara valida per gli Ottavi di finale di Coppa Italia. Nei Quarti, ci sarà Inter-Lazio. alla seduta di scarico di oggi, era presente Luis Alberto, non convocato per la sfida di ieri a causa di una contusione al ginocchio rimediata in allenamento. Lo spagnolo è arruolabile per la trasferta di Torino. Preoccupazione invece per Dusan Basta, che non è sceso in campo stamane con i compagni a causa di un affaticamento muscolare. La presenza del terzino serbo per la trasferta contro i campioni d’Italia è seriamente a rischio. Ancora tanti dunque i dubbi di formazione per Simone Inzaghi. Viste le sicure assenze di Lulic (squalificato) e Keita (impegnato in Coppa d’Africa), salgono le quotazioni di Patric per una maglia da titolare, soprattutto in caso di difesa a 4. Centrocampo titolarissimo (Biglia, Parolo, Milinkovic), qualunque sia il modulo. In avanti Felipe Anderson a supporto di Immobile.

Roma: Febbraio può essere il mese di Florenzi 17 Gennaio 15:07

I tifosi della Roma attendono con ansia il ritorno di Florenzi in campo. Il tuttofare di Spalletti è pronto a entrare nell'ultima fase del suo recupero, essendo ormai tornato a correre e calciare. Riprenderà gli allenamenti nell'ultima settimana di Gennaio, unendosi alla Primavera. Proprio con il gruppo di De Rossi ci sarà poi il primo test ufficiale agli inizi di febbraio, al fine di risultare almeno convocabile per il match contro la Fiorentina del 7 Febbraio con la prima squadra o, data più probabile, per il 12 Febbraio contro il Crotone.

Firenze chiama: i giallorossi adesso ci credono 16 Gennaio 15:37

Sognare è lecito e soprattutto gratis. La Roma ha confermato al Friuli quanto di buono fatto vedere in trasferta in questo avvio d’anno, portando altri tre punti pesanti da Udine. Ma soprattutto approfitta del passo falso della Juventus capolista fermata a Firenze dalla banda di Sousa: sconfitta che, dopo tutta la fatica mostrata nelle ultime uscite, dimostra quanto la Juventus (come tutte le grandi) può essere vulnerabile e ritrovarsi tutto ad un tratto fragile. Succede, Spalletti lo aveva preventivato, ed era quello che stava aspettando: e fin qui lui e la sua squadra si sono fatti trovare pronti. Ora il ritardo dalla vetta è di un solo punto anche se virtuale vista la gara che Allegri & Co. dovranno recuperare contro il Crotone. Ma c’è uno scontro diretto in programma all’Olimpico da giocare che non può non lasciare uno spiraglio aperto alla squadra della Capitale che mai come ora ci crede: e perché non dovrebbe farlo.

Roma, lo stadio scricchiola: la base 5Stelle è contraria 13 Gennaio 12:26

"Il presidente della Conferenza dei servizi sul nuovo Stadio della Roma ha convocato la seduta per il giorno 31 gennaio, data in cui sarà necessario fornire il parere finale sul progetto. Si ribadisce che nei giorni precedenti lo svolgimento dell'ultima conferenza di servizi dovrà essere definita, da parte di Roma Capitale, la variante urbanistica per consentire l'espressione dei pareri di Via e Vas e concludere la Conferenza stessa". E' quanto si legge nella relazione della Conferenza dei servizi sullo Stadio della Roma che si è tenuta ieri. "Il giorno 31 gennaio - si legge ancora - gli enti forniranno i loro pareri motivati sul progetto e la conferenza di servizi redigerà il parere unico finale. Per quanto concerne la variante urbanistica Roma Capitale si è impegnata a completare rapidamente l'iter amministrativo per consentire agli enti e, in via conclusiva alla Conferenza di Servizi, di esprimersi entro la data dell'1 Febbraio"

Il Ministro per lo Sport vuole lo stadio della Roma 12 Gennaio 14:38

"Lo stadio della Roma? Mi auguro che si faccia, per la Roma e per i romani". Lo ha detto il ministro dello Sport, Luca Lotti, a margine della presentazione dei mondiali di sci paralimpico di Tarvisio avvenuta stamane presso la sede della Regione Friuli Venezia Giulia a Roma. Sull'impasse con il Comune relativo al progetto per la costruzione del nuovo impianto dei giallorossi, Lotti ha aggiunto: "Non è un tema che compete al ministero dello Sport e al sottoscritto. Sono in continuo contatto - ha precisato - con il dg della Roma Mauro Baldissoni, come ovvio che sia, per capire quali e come possono essere gli sviluppi per questo argomento".

Badelj, la Roma prova a non mollare la presa 11 Gennaio 15:50

La Roma riproverà nuovamente l’assalto a Milan Badelj, centrocampista della Fiorentina che tanto piace a Spalletti. Frederic Massara cercherà nei prossimi giorni di intavolare una trattativa con la società viola, offrendo una cifra intorno ai 10 milioni di euro, o inserendo nell’affare Leandro Paredes, giocatore che piace molto a Paulo Sousa.

La nuova frontiera di Spalletti si chiama Taison 10 Gennaio 16:15

Allo stato attuale del proprio mercato, la Roma ha ceduto Juan Manuel Iturbe al Torino e dovrà fare a meno di Mohamed Salah - impegnato in Coppa D'Africa - per le prossime settimane. Per questo motivo Luciano Spalletti avrebbe richiesto alla dirigenza giallorossa l'acquisto di un attaccante. Saltata la trattativa per Jesè e complicatasi quella per Feghouli, secondo quanto riportato da "Calcionews24", la Roma avrebbe individuato un nome nuovo per rinforzare il reparto avanzato: vale a dire Taison Barcellos Freda di proprietà dello Shakhtar Donetsk. Il calciatore brasiliano, classe '88, è un esterno offensivo e potrebbe fare al caso della Roma, garantendo a Spalletti maggiori alternative in attacco. La Roma dunque è determinata a regalare a Spalletti un nuovo calciatore offensivo e Taison in questo momento può rappresentare il profilo giusto sia sul piano tecnico, sia su quello più prettamente economico. Taison-Roma, un connubio che in questa sessione di calciomercato potrebbe presto diventare realtà.

Roma giallorossa teme la partenza di Manolas 9 Gennaio 14:04

Mourinho pronto a tutto per avere in rosa Kostas Manolas. Secondo quanto riportato dal “The Sun”, il Manchester United sarebbe pronto a presentare un’offerta al club giallorosso da 55 milioni di euro per avere il difensore greco già in questa finestra di mercato. La Roma, sempre secondo il quotidiano britannico, dovrebbe rifiutare la proposta del club inglese. Manolas dunque in partenza? A confermarlo, seppur ironicamente, lo ha fatto anche Francesco Totti. Seduti entrambi in panchina nella sfida contro il Genoa, il capitano giallorosso ha chiesto ad alcuni fotografi di scattargli una foto con Manollas vista l’imminente partenza del greco. Ironia del capitano, certo, ma resta la paura per i tifosi giallorossi di una possibile partenza del difensore.

Il 2017 anno del nuovo Stadio giallorosso: Gandini se lo augura 5 Gennaio 14:41

Le dichiarazioni odierne dell'ad della Roma, Umberto Gandini: "Prima pietra del nuovo stadio nel 2017? E’ quello che ci auguriamo di tutti. E’ in testa ai pensieri della società dal presidente in giù. E’ un progetto importantissimo e di ampio respiro non solo per la società, ma per la città di Roma, per l’Italia per tutto il calcio italiano. Speriamo avvenga prima possibile. Nel breve per stare sui primi numeri, la possibilità di iniziare a costruire porterà almeno 1.500 addetti del settore edilizio ad essere impiegati. A regime ci saranno più di 4mila posti di lavoro per far funzionare tutta l’area stadio, convivium e tutta area retail food che ci saranno. Poi altri addetti che lavoreranno nel business park e tutte le altre sedi e aree che potremo costruire. Abbiamo commissionato uno studio all’Università della Sapienza che ha evidenziato dei numeri importanti del punto di vista finanziario e da quello fiscale per la città e per l’area. Avere un nuovo polo d’intrattenimento, uno dei più importanti del su Europa in una città come Roma in un’area che necessità sviluppo e crescita è un incentivo importante".

Infortuni Roma: problemi per Vermaelen e Manolas 4 Gennaio 12:41

Quando sembrava essere arrivato di nuovo il suo momento, Thomas Vermaelen si ferma ancora.

Il difensore belga durante l’allenamento di lunedì ha sentito una fitta al muscolo soleo sinistro: gli esami hanno evidenziato una quota di edema, e difficilmente rientrerà tra i convocati per il Genoa.

Spalletti lo ha potuto schierare titolare solo contro Porto, Udinese e Cagliari (senza grandi successi), per poi perderlo causa pubalgia. Uno stop di circa tre mesi, per certi versi annunciato dal ct del Belgio Martinez ("Ne soffriva già agli Europei"). Problemi anche per Manolas. Il greco non è ancora tornato in forma.

Stadio della Roma: il politichese dei 5Stelle 31 Dicembre 10:31

"Se lo stadio si farà? Come sempre detto c'è un interesse comune e convergente, è stato ribadito e sicuramente a gennaio si faranno dei passi in avanti". E' una dichiarazione in stile convergenze parallele, politichese puro, quella dell'assessore allo Sport del Comune di Roma, Daniele Frongia, parlando del progetto dello stadio della Roma: "C'è stato un incontro molto importante e costruttivo - ha proseguito l'ex vice sindaco a margine della presentazione della We Run Rome 2016 - io ho presenziato soltanto all'inizio quando ho presentato il nuovo vice sindaco Luca Bergamo, erano presenti anche l'assessore all'Urbanistica Paolo Berdini e la stessa sindaca Virginia Raggi, si sono intrattenuti a lungo con la Roma e hanno anche ripercorso tutte le fasi del progetto degli ultimi 4 anni. Si sono dati appuntamento a gennaio".

Lazio al lavoro senza Keita, ma Radu è ok 30 Dicembre 12:17

La Lazio si è ritrovata ieri pomeriggio nel centro sportivo a Formello, per il primo allenamento dopo le feste natalizie. Agli ordini di Simone Inzaghi mancano ancora i sudamericani che hanno goduto di alcune ore in più di permesso. Buone notizie da Stefan Radu, che in mattinata si è sottoposto a controlli alla caviglia in clinica, ma poi si è regolarmente allenato con il resto della squadra. Out resta il solo Lukaku. Domani doppia seduta, poi appuntamento per la mattina del 31 prima del nuovo rompete le righe in vista del Capodanno. Dal 2 gennaio si entrerà nel vivo della preparazione tattica in vista del Crotone, con Inzaghi costretto a trovare un sostituto di Keita, impegnato in Coppa d'Africa.

Bilancio Roma, intanto Baldissoni torna su Pjanic 29 Dicembre 11:21

"Vendere i giocatori e reinvestire in nuovi è un modo per mantenere un alto livello di competitività, rispettando le regole del Fair Play finanziario. Lo faremo fino al raggiungimento della parità di bilancio, cosa che avverrà a breve". Lo ha dichiarato il dg della Roma, Mauro Baldissoni, in merito alla solidità finanziaria della società giallorossa in relazione alle mosse di mercato. "Considerando che il club ha avuto i conti in rosso negli anni passati, la nuova proprietà si è trovata al di fuori dei parametri finanziari imposti dalla Uefa - ha ricordato il dg -. Per rispettare tali parametri, abbiamo dovuto ridurre le perdite e aumentare i ricavi. Dobbiamo competere nel rispetto di determinate limitazioni finanziarie, per cui dobbiamo essere in grado di vendere giocatori e di reinvestire gli introiti in modo da mantenere costante il nostro livello di competitività". Sul passaggio di Pjanic alla Juve: "Voler andare a giocare lì è stata una sua scelta e se uno decide di andare via, non è proficuo forzarlo a restare".

Perso Rincon, la Roma si consola con le parole di Salah 28 Dicembre 11:54

Mohamed Salah, premiato come “miglior calciatore arabo del 2016”, ha parlato dal palco International Sports Conference di Dubai: “Al Basilea sono stato bene, quello era il miglior club possibile per me in quel momento della mia carriera. Adesso sto benissimo alla Roma, il calcio italiano è molto diverso da quello inglese, ma devo dire che in Premier League ho imparato molto. L’Egitto? Vogliamo qualificarci per il Mondiale del 2018, adesso siamo primi nel girone e dobbiamo cercare di rimanerci. Le qualificazioni sono molto difficili“. Adesso, perso sul mercato Rincon per la beffa della Juventus, la Roma deve intanto concentrarsi sul metronomo sampdoriano Torreira.

Roma, Spalletti batte il Chievo e ironizza su Lulic 23 Dicembre 12:34

Al termine di Roma-Chievo 3-1, è tornato di scena il derby di Roma."Una sola giornata di squalifica per Lulic? Ma no, mi hanno detto che salta tre incontri: Santo Stefano, San Silvestro e il Crotone". Così Luciano Spalletti ha commentato, nel dopopartita contro il Chievo, la squalifica inflitta a Lulic che ha 'offeso' Rudiger.

Lazio, Inzaghi scontento per il secondo tempo di San Siro 22 Dicembre 12:12

"Abbiamo fatto un ottimo primo tempo, purtroppo non siamo riusciti a segnare e nel calcio contano i gol. L'Inter è stata brava, ha sofferto, non ha preso gol e ha segnato. Una squadra come la nostra non può permettersi di prendere 3 gol in 12 minuti''. Sono le frasi delll'allenatore della Lazio Simone Inzaghi dopo lo 0-3 contro l'Inter. ''Dobbiamo rivedere l'approccio ai secondi tempi - ha continuato il tecnico biancoceleste - e dopo il gol di Banega la Lazio è uscita dal campo. Troppi gol presi nei secondi tempi? Noi analizziamo i dati e i numeri. Purtroppo c'è questo dato che abbiamo preso 17 gol nei secondi tempi. E' un dato da tenere in considerazione ed è una cosa che deve cambiare altrimenti non faremo mai il salto di qualità, soprattutto in queste partite. Noi dobbiamo crescere, la classifica è buona, dobbiamo difenderla nel girone di ritorno''.

Roma-Lazio 5-0, Primavera in Semifinale a suon di gol 22 Dicembre 08:47

Cinque a zero: la Roma Primavera di De Rossi stravince il derby con la Lazio e la elimina dalla Coppa Italia. Ieri pomeriggio è andato in scena al campo Tre Fontane la stracittadina dei baby e i giallorossi si sono qualificati per la Semifinale. Grande protagonista Edoardo Soleri, che ha realizzato una tripletta. In gol anche Tumminello e Frattesi. "Sono particolarmente contento per la vittoria siamo stati perfetti a livello tattico e psicologico, venivamo da un periodo in cui non riuscivamo a concretizzare. Vogliamo vincere tutte e tre le competizioni", ha detto De Rossi fine gara. In semifinale la Roma Primavera incontrerà l’Inter (il 7 e il 25 gennaio) che ha battuto l’Atalanta 3 a 1, in campionato la Ternana (il 14 gennaio) e in Youth League il Monaco (il prossimo 8 febbraio).

Primavera, derby di Coppa Italia con gli Ultras delle due parti 21 Dicembre 11:18

Molti gruppi della Curva Sud, che non entrano all’Olimpico per la nota polemica sulle barriere, sembrano intenzionati ad essere presenti per la gara secca dei Quarti di finale di Primavera TIM Cup al Tre Fontane oggi alle 14.00. Non è da escludere che arrivi anche una rappresentanza dei tifosi laziali, che non avranno un ritorno in casa, visto che i quarti si giocano in gara secca, con eventuali supplementari – due da 15’ – e rigori. La Questura ha chiesto alla Roma di aumentare il numero di steward rispetto alle altre gare, anche per riservare una parte degli spalti per i tifosi laziali.

Spalletti sconfitto ma lucido: Ne usciamo malissimo 18 Dicembre 10:59

"Bisognerà essere bravissimi per recuperare punti": realista Luciano Spalletti dopo la sconfitta contro la Juve che porta i giallorossi lontano 7 punti dai bianconeri. "Noi siamo stati bravi a soffocare le loro ripartenze ma poi abbiamo sbagliato la scelta di alcune palle e loro hanno gestito il vantaggio. Mi è piaciuto l'atteggiamento della squadra ma è avvenuto dopo lo svantaggio". La scelta di Gerson poi sconfessata a fine primo tempo? "Quelli che non hanno idee dicono così, quelli invece che hanno vissuto lo spogliatoio pensano altre cose. Il giallo preso l'ha condizionato, lui non è stato schierato per fare Salah ma per reggere l'impatto fisico della Juve e mi sembra che l'abbia fatto bene". Come esce la Roma dallo Stadium? "Usciamo malissimo, dovevamo fare risultato e non ci siamo riusciti. Sono stati più bravi di noi nei duelli individuali, dobbiamo prendere per buono quello che è venuto fuori dalla gara, ma la Juve ha fatto vedere di essere forte".

Salah a Torino con la Roma: egiziano convocato 16 Dicembre 17:29

Si avvicina sempre più, Juventus-Roma. Erano molto attesi i convocati di Spalletti: out Totti. E' riuscito a recuperare Salah, nella lista anche Bruno Peres. Entrambi gli esterni veloci della rosa giallorossa fanno parte dell'elenco dei 21 giallorossi convocati per la sfida di domani sera contro i bianconeri a Torino.

Lazio, Keita, Natale non porta consiglio 15 Dicembre 14:48

Dicembre è iniziato nel peggiore dei modi per Keita Balde Diao. L’aria natalizia infatti non ha provocato ripensamenti da parte del senegalese sul rinnovo del contratto. Adesso c'è la fuga durante la cena di Natale nel momento in cui ha preso la parola il presidente Lotito. Il giocatore non avrebbe affatto avvertito la società della necessità di andare via dall’evento, limitandosi ad avvertire soltanto i suoi compagni Marchetti e Parolo. La società ha messo acqua sul fuoco spiegando che il giocatore era stato autorizzato da essa stessa. La verità a quanto pare è che il suo comportamento ha scatenato il putiferio nell’ambiente laziale. Difficilmente si saprà la verità, in ogni caso il rapporto tra Keita e la Lazio è ormai al capolinea.

Derby, Lazio, Immobile: Ci faremo perdonare 14 Dicembre 11:53

Al Natale della Lazio, le dichiarazioni di Ciro Immobile sul prossimo match contro la Fiorentina: "Dal canto nostro vogliamo farci perdonare il derby davanti al nostro pubblico. Siamo orgogliosi di come ci hanno sostenuto a Genova, il loro striscione ci ha dato molta carica. Questo ci darà uno stimolo in più per battere una grande squadra come la Fiorentina. Contro la Samp non era facile visto che dopo il derby siamo stati moralmente giù. Loro venivano da 6 risultati utili consecutivi, abbiamo vinto in un campo dove in tanti faticheranno".

Ancora sul derby, i laziali contro l'arbitro 13 Dicembre 15:10

L'ex conduttore del Tg1 e noto tifoso laziale, Fabrizio Maffei, è tornato a Laziochannel.it sul derby perso 0-2 contro la Roma: "Al derby le decisioni dell’arbitro hanno condizionato la partita. Bisogna capire bene anche quella storia del 4° uomo".

La Roma batte il Milan e non perde Bruno Peres 13 Dicembre 10:44

Sospiro di sollievo in casa Roma. Gli accertamenti strumentali a cui si è sottoposto nella notte Bruno Peres hanno escluso la presenza di fratture ossee alla caviglia sinistra. Il terzino brasiliano, a seguito di un contrasto di gioco, era stato costretto a lasciare il campo al 42' minuto della sfida col Milan. Gli esami condotti, spiega il bollettino medico della Roma, "hanno comunque evidenziato i postumi di un trauma distrattivo-distorsivo e pertanto l'atleta sarà sottoposto nelle prossime 24-48 ore a ulteriori controlli per definire prognosi ed approccio terapeutico adatti".

Roma-Milan, Capello è già oltre: "E' la Roma..." 12 Dicembre 12:04

La Roma è favorita perché è stata costruita per essere competitiva e tornare a vincere il campionato, ha pochi punti deboli ed un allenatore d'esperienza". Fabio Capello, ex di entrambe le panchine, legge così Roma-Milan di questa sera. E vede nei giallorossi i principali candidati al ruolo di anti-Juve: "Doveva esserci anche il Napoli, ma ha avuto un periodo di crisi - sottolinea - con Milik aveva ritrovato il goleador. Ora Sarri sta inventando qualcosa di nuovo, con Mertens al centro dell'attacco. Comunque la Juve resta superiore a tutte". Il Milan secondo Capello ha le potenzialità per un grande futuro grazie a giovani come Donnarumma e Locatelli, "ma - aggiunge - servono giocatori che alzino il livello qualitativo per avvicinarsi a Roma e Napoli". Montella sta facendo bene perché "è partito dal basso ed ha fatto esperienza nel settore giovanile, ha 'rubato' molto dai suoi ex allenatori. Ma non pensavo che potesse arrivare al successo così in fretta".

Spalletti recupera Bruno Peres ma perde Totti 11 Dicembre 15:19

Vigilia di Roma-Milan, parola a Spalletti: "Peres ieri ha fatto allenamento a parte perché ha questo trauma contusivo alla coscia sinistra, però ha fatto tutto l’allenamento e oggi rientra in gruppo, tutto a posto. Strootman e Vermaelen sono in gruppo, tutto a posto. Florenzi e Salah e Paredes proseguono nel percorso. Quella che è la novità che non ci piace è che Totti ha la febbre alta, ha preso un virus intestinale. Il dottore è andato lì, è stato un po’, però non è possibile recuperarlo per domani per come lo ha avuto e come lo ha preso”.

Gli altri temi: "Al Milan toglierei Montella. E’ un grande allenatore, conosce Trigoria e ci tornerà da allenatore. C’è una differenza: la mia squadra è costruita per vincere, la sua no. E’ lui che sta facendo una grande cosa, io no. Lui è quello bravo in questo momento. Ho visto che mi ha perdonato, sono felice. Diventerà ancora più bravo. Il possesso palla del Milan passa sempre per giocatori chiave. E’ un po’ quello che gli serviva da giocatore, aveva bisogno dei centrocampisti nella trequarti. Riporta il suo marchio da calciatore, questa rapidità e questa velocità di pensiero. Lui era così, era un astuto. Lui aveva 3 o 4 cose che gli alrti lo sapevano, ma era così bravo che lo faceva lo stesso e passava ugualmente. Tutte e due le squadre vogliono giocare la partita e possono vincerla. Strootman? E’ già andato via tutto. Per il derby abbiamo già dato nel 2016, vedremo nel 2017. C’è solo da parlare del guantone che Angelo Peruzzi ci ha messo nella squadra di Inzaghi. Poi di altro se ne parla nel 2017. Le nostre attenzioni sono tutte nella partita di domani. Si va oltre".

Lazio, la vittoria di Genova per dimenticare il derby 10 Dicembre 22:42

Un grande primo tempo ed esultanze nervose. Così la Lazio è riuscita a passare sopra all'infuocato derby con la Roma e a godersi i tre punti di Marassi. Sampdoria-Lazio 1-2 e i biancocelesti di Simone Inzaghi si riportano ad un punto da Roma e Milan in campo lunedì sera all'Olimpico.

Roma, Gandini, fatta giustizia su Strootman 10 Dicembre 16:08

"Ieri è stata una giornata importante, perché è stato riaffermato qualcosa che noi sapevamo sin dall'inizio, e cioè che avevamo completamente ragione a opporci alla sentenza del giudice sportivo sulla squalifica di Strootman per una presunta simulazione con un'applicazione della prova tv assolutamente fuori luogo. E' stata ristabilita giustizia e adesso abbiamo la possibilità di giocare le prossime partite con tutti i nostri migliori giocatori disponibili". Queste le frasi dell'ad della Roma, Umberto Gandini, all'indomani della decisione della Corte sportiva d'appello Figc di togliere le 2 giornate di stop all'olandese. Sulla sfida di lunedì sera col Milan: "Sarà la partita più importante della giornata, e una delle più importanti dell'anno, perché le due squadre sono appaiate a pari punti dietro alla Juventus e si giocano quindi il titolo, magari effimero, di sfidante principale dei bianconeri. Mi aspetto un confronto aperto, ma non penso che il Milan possa affrontarci a viso aperto".

L'omaggio di Bruxelles al fondatore della Lazio 10 Dicembre 10:45

Dal momento che Luigi Bigiarelli, fondatore della Lazio, ha vissuto a lungo a Bruxelles, il comune belga ha deciso di rendere omaggio alla Lazio permettendo al club capitolino di vestire con una maglia biancoceleste il Manneken Pis, letteralmente ‘il bimbo che fa la pipì’, simbolo della città di Bruxelles. La cerimonia si terrà il 9 gennaio nella salle des Milices del Comune di Bruxelles, sulla Grand Place; a seguire vi sarà un corteo che si concluderà con lo svelamento della statua. Sono previsti anche un momento conviviale di beneficenza alla Chiesa di St. Cathrine e, infine, una visita alla stele e al luogo di sepoltura di Luigi Bigiarelli presso il cimitero di Ixelles.

L'olandese torna in campo: perchè il ricorso è stato accolto 9 Dicembre 15:06

Per il regolamento la simulazione, per essere definita tale, deve essere chiara. Dunque non deve esserci contatto, cosa che, seppur in maniera leggerissima, c'è stata tra Cataldi e Strootman in occasione del derby. La discussione portata avanti dalla Roma questa mattina è stata improntata proprio su quest'aspetto. C'è stato però un punto che ha infastidito i giallorossi: nel corso dell'udienza dinanzi alla Corte d'Appello, infatti, la procura è stata invitata a controdedurre la tesi difensiva portata avanti dalla Roma, cosa irrituale. Alla fine, però, per l'interpretazione del concetto di simulazione come previsto dal regolamento, il ricorso della società giallorossa è stato accolto con Strootman che potrà quindi essere regolarmente disponibile per le gare contro Milan e Juventus.

Roma qualificata, Roma che fa ricorso per Strootman 9 Dicembre 11:04

Dopo lo 0-0 di ieri in Romania che ha conservato intatto il primo posto della Roma in Europa League, è iniziata la giornata del ricorso. Oggi alle 10 era in programma la discussione del ricorso per la squalifica di 2 giornate di Serie A inflitta dal Giudice Sportivo a Kevin Strootman presso la Corte d’Appello Sportiva di via Campania. Per la Roma erano annunciati il centrocampista olandese e l’amministratore delegato Mauro Baldissoni. Non ci saranno mezze misure, o verrà tolta la squalifica, permettendo al giocatore di disputare i big match contro Milan e Juventus, o verranno confermate. Con l'avvocato Conte, gli stessi Strootman e Baldissoni sono entrati in aula alle 10.15 e ne sono usciti alle 10.50.

Caso Strootman: protesta anche Vincent Candela 7 Dicembre 11:57

Anche l'ex giallorosso Vincent Candela si fa sentire su twitter: "ma come, ci sta un po' di tensione nel derby. Squalificare Strootman proprio prima di Milan e Juventus..."

Roma, in 8 a Trigoria nonostante la giornata libera 6 Dicembre 16:09

Quest’oggi Strootman, Paredes, Salah, Nainggolan, Florenzi, Nura, Manolas e Dzeko hanno svolto una seduta di allenamento, nonostante le 24 ore di riposo concesse da Luciano Spalletti dopo la vittoria nel derby. Seduta leggera prima di godere del resto della giornata libera; domani invece tutta la squadra si ritroverà a Trigoria per la partenza verso la Romania dove giocherà l’ultima partita del girone di Europa League contro l’Astra Giurgiu.

Lulic, la Lazio spiega e invita a non fare drammi 5 Dicembre 12:53

Il capo ufficio stampa della Lazio Arturo Diaconale ha commentato le parole di Lulic ai microfoni di TMW Radio: “Io, nel corso della conferenza stampa finale di Simone Inzaghi, ho espresso le scuse della società e dello stesso giocatore per queste dichiarazioni avventate che però sono dichiarazioni che rientrano nel clima concitato del dopo derby e che non devono essere caricate di caricate di significati eccessivi. E’ una polemica che si era trascinata già prima della partita, si è conclusa con parole non corrette e rispetto le quali la società ha chiesto scusa. La linea della Lazio è quella di mantenere il livello delle competizioni sempre nella logica della lealtà sportiva, poi naturalmente chi segue il calcio sa che i derby hanno tensioni che difficilmente si placano col fischio finale. C’è stata questa coda che però va ridimensionata e va considerata come coda di un derby infuocato, perso dalla Lazio non in maniera clamorosa e che ha lasciato un po’ di amaro in bocca e che quindi ha prodotto una reazione di questo genere. Non estenderei e non allargherei queste dichiarazioni in maniera eccessiva. Come ho detto in conferenza stampa, noi oggi abbiamo vissuto la giornata conclusiva di una campagna referandaria all’insegna degli insulti e delle dichiarazioni decisamente scorrette da parte di uni e degli altri. Pretendere da giocatori, a pochi minuti dalla conclusione del derby, una serenità esemplare mi sembra eccessivo”

Il lunedì dei calzini: la Roma festeggia ed esorcizza Lulic 5 Dicembre 12:50

Dopo la vittoria della Roma sulla Lazio per 2-0, il giocatore biancoceleste Lulic si è reso protagonista di un brutto episodio nei confronti di Antonio Ruediger. Dichiarazioni a sfondo razzista: “Rüdiger fino a due anni fa vendeva calzini e cinture a Stoccarda, ora fa il fenomeno”. La miglior risposta al bosniaco non poteva che essere la solidarietà al difensore giallorosso, con una dose di sfottò e ilarità. Per tanto Forzaroma.info e Retesport hanno lanciato “Tutti con Rüdiger”, l’iniziativa social che vede i tifosi e personaggi pubblici inviare una foto dei loro calcini con gli hastag #stoccardocosì e #calzetToniRüdiger. Già numerosi i post su Twitter.

Lazio, Inzaghi: arbitra proprio Banti, ancora lui...3 Dicembre 16:26

"Domani arbitrerà Banti, che è stato l'ultimo arbitro ad espellermi sul campo in un Inter-Atalanta in cui ero in prestito a Bergamo e lo scorso anno mi buttò fuori in Lazio-Inter da allenatore. Non ce lo aspettavamo perché l'ultimo derby lo aveva arbitrato lui, ma c'è massima fiducia in Banti perché è un arbitro abituato a dirigere questi tipi di match. Se lo hanno designato un motivo ci sarà". Lo dice il tecnico della Lazio, Simone Inzgahi, commentando la designazione arbitrale che vede ancora una volta il fischietto di Livorno dirigere il derby della Capitale.

Spalletti ridimensiona: Il derby non è contro il Real Madrid 3 Dicembre 16:24

"Per me il derby è una partita speciale, importantissima, ma si vince come quelle normali". Luciano Spalletti alla vigilia della stracittadina contro la Lazio. "Inzaghi è stato bravo a creare un derby d'alta classifica. Le due squadre stanno facendo bene ed è un confronto che vale molto - ha spiegato il tecnico della Roma - ma non è come quando giochi contro il Real Madrid che ai giocatori dici 'ce la potete fare'... Noi abbiamo le qualità per vincerlo il derby. Lazio favorita? Ci fa piacere, sarà uno stimolo in più..".

Lazio-Roma, arbitra Banti - Salah non gioca contro Milan e Juve 2 Dicembre 13:10

Stop di 21 giorni, dopo gli esami di oggi, per Salah. L'egiziano non giocherà contro Lazio, Milan e Juventus. Intanto dal punto di vista arbitrale il derby è stato affidato a Luca Banti. Il fischietto di Livorno ha diretto l’ultima stracittadina, il 3 Marzo scorso, che ha visto la squadra di Luciano Spalletti vincere fuori casa per 4 a 1 con le reti di El Shaarawy, Dzeko, Florenzi e Perotti. L’ultima vittoria in Campionato invece risale al 2 ottobre con la vittoria della Roma per 2 a 1 sull’Inter, con il gol di Dzeko e la rete di Icardi sul tentativo di testa di Manolas.

Alessandro Nesta: il derby di Roma è unico 1 Dicembre 13:04

Ai microfoni di Omnisport, l’ex difensore biancoceleste Alessandro Nesta ha parlato della sfida di domenica Lazio-Roma: “Il derby di Roma è importante, così come quello di Milano. Ho giocato 10 anni sia per la Lazio che per il Milan. I biancocelesti sono il mio club del cuore essendo cresciuto lì. Ma Milano mi ha permesso di vincere. Totti? Ha la mia stessa età e gioca ancora mentre io alleno. È speciale e dotato di capacità straordinarie. A 40 anni si diverte e fa divertire”.

Maestrelli, uomo di calcio e uomo del derby: il francobollo 30 Novembre 12:09

Ricorderà Tommaso Maestrelli a 40 anni dalla morte il francobollo da 95 centesimi di soggetto sportivo che sarà emesso il 2 dicembre prossimo. La vignetta - resa nota oggi da Poste Italiane - mostra un ritratto di Maestrelli, in primo piano sullo scorcio di un campo di calcio e delle gradinate di uno stadio. Tommaso Maestrelli, nato nel 1922 e morto prematuramente nel 1976, fu giocatore di calcio (in particolare nella squadra del Bari), per poi proseguire la sua carriera come allenatore e dirigente sportivo. Noto per la sua affabilità e gentilezza, Maestrelli ha legato indissolubilmente il suo nome come tecnico allo scudetto vinto dalla Lazio nel campionato 1973-74. L'annullo speciale 'primo giorno di emissione' sarà apposto a Roma; il bollettino illustrativo dell'emissione recherà un testo di Massimo Maestrelli, figlio di Tommaso Maestrelli.

Settimana-derby, dopo Bergamo multata la Roma 29 Novembre 19:09

Un'ammenda di 40 mila euro (con diffida) è stata disposta a carico della Roma dal giudice sportivo "per gli incidenti ed i tafferugli" provocati dai sostenitori giallorossi nei pressi dello stadio di Bergamo, domenica 20 novembre, dopo la sconfitta per 2-1 contro l'Atalanta. Altri 2.000 euro la Roma dovrà pagare "per avere consentito l'ingresso nel recinto di gioco, a gara non terminata, di propri calciatori non inseriti in distinta".

La grande storia del derby della Capitale 28 Novembre 15:10

di Emanuele Colangeli

Il primo Derby Lazio-Roma si disputa l'8 Dicembre del 1929 alla Rondinella. Lo scontro tra le due compagini capitoline si rivela subito pieno di tensioni e di accesa rivalità. La principale causa d'astio tra le due formazioni romane è dovuto al fatto che nel 1927 la Lazio si era rifiutata di accettare la fusione con la Roma. Stante queste accese rivalità dovute anche ad alte con cause, si pensa addirittura di non far giocare quella partita che poi di fatto diventerà storica. Invece si gioca e come se si gioca: la squadra giallorossa vince il suo primo derby con la rete decisiva al 73esimo con Rodolfo Volk il quale insaccò la palla dentro la rete bianco celeste di fronte a 15000 spettatori. Il return match si conclude sempre a favore dei lupacchiotti per 3-1, stavolta si giuoca al Campo Testaccio con le marcature di Pastore, Volk Bernardini e Chini. Nel finale di stagione la Roma sconfiggendo il Padova per 8-0, evitò alla Lazio di dover affrontare lo spareggio salvezza contro la Triestina: al termine del Match tifosi Romanisti e dirigenti laziali festeggiarono tutti insieme la vittoria giallorossa. Nella stagione 1930-31, invece si ebbe il primo pareggio sotto gli occhi del Duce Benito Mussolini con la partita che finisce per uno a uno dopo un lungo predominio delle aquile: insomma tante storie tante sfaccettature per un Match che accende rivalità e passione al tempo stesso.

Pre-derby, la Roma si agita: Spalletti bacchetta Dzeko 28 Novembre 10:55

''Dzeko ha detto che così il derby non lo vinciamo? Cominci lui a giocare meglio - ha dichiarato Luciano Spalletti - perché poi si vedono i gol e gli assist ma è tutta la manovra che conta e anche dal punto di vista dell'aggressività dobbiamo lavorare. Sto lavorando sulla testa dei giocatori, solo che quando sei in vantaggio di due gol ti può capitare di abbassare il livello della determinazione. Però è anche un bene riuscire a portare a casa qualche partita senza aver fatto troppa fatica: a pallone bisogna vincere le partite, perché poi in classifica non c'è scritto come si è vinto''. ''Se penso più al derby o alla classifica? - ha concluso - Penso a tutto, per prima cosa a migliorare quello che c'è da migliorare e a mantenere quello che funziona bene''.

Oddo perde con la Roma ma nel derby tifa Lazio 28 Novembre 10:54

Massimo Oddo l’ha sempre portata con orgoglio. Per questo, per il derby di domenica prossima, l’attuale allenatore del Pescara non ha dubbi su quale compagine tifare. Intervenuto durante la Domenica Sportiva, l’ex calciatore capitolino ha ammesso: “Lazio-Roma è una partita troppo particolare per dire chi può essere la favorita. Nella Lazio ci ho giocato e ne sono stato anche il capitano: è normale che tiferò per i biancocelesti”. Nei giorni scorsi, poi, si era lasciato sfuggire una battutina sulla stracittadina anche l’ex attaccante della Roma, Vincenzo Montella. “Derby? E’ davvero improbabile che io tifi Lazio”, le dichiarazioni rilasciate dal tecnico del Milan nel post-gara contro l’Empoli.

Palermo-Lazio 0-1: Inzaghi, pronti per il derby 27 Novembre 17:07

"Avremmo dovuto e potuto fare il secondo gol. Ci sono state un paio di punizioni alla fine rischiose ma abbiamo fatto un'ottima gara contro un avversario ferito e che veniva da alcune sconfitte anche immeritate. Siamo stati bravi, ci abbiamo creduto, abbiamo vinto meritatamente e adesso prepareremo il derby nel migliore dei modi". Così il tecnico della Lazio, Simone Inzaghi, nel post partita del Barbera contro il Palermo."Non ho cambiato niente in mezzo perché i 3 centrocampisti hanno fatto un'ottima gara. L'unico neo è che dovevamo chiuderla perché nel calcio c'è sempre il rischio di prendere un gol e non vincere sarebbe stato un grande dispiacere. La squadra è pronta per il derby? Penso di sì, veniamo da ottime prestazioni di carattere. Onore a questi ragazzi che stanno disputando sempre buonissime gare".

Il derby con la Lazio è alle porte e Totti sta bene 26 Novembre 11:08

"Nel calcio niente è scontato. Anche perché, tornando soprattutto alla passata stagione, mi davano per finito e dicevano che ero un quarantenne che doveva appendere le scarpe al chiodo. Succede spesso, soprattutto quando le cose non vanno per il verso giusto. Ognuno è libero di esprimere ciò che pensa". E' lo stralcio di un'intervista a Francesco Totti che verrà trasmessa questa sera, su Sky sport. "Ho fiducia nella mia testa, nel mio corpo - prosegue -: sono convinto che posso ancora dare tanto alla squadra. Se sto bene fisicamente perché devo smettere? "Lo scudetto? Purtroppo, non dipende da noi - rileva - perché la Juve è prima, mentre noi dobbiamo essere più competitivi sotto tutti i punti di vista e più cattivi contro le squadre più piccole. Ci manca la tenacia di essere una grande squadra. La Juve, quando incontra il Chievo o il Bologna, anche giocando male, le vince tutte. Questa è la sua forza: non mollano mai. Scendono in campo affamati, convinti di poter vincere tutte le partite".

Roma-Plzen 4-1: la notte speciale di Edin Dzeko 25 Novembre 09:28

"Una serata perfetta? Sì, penso che non è stato difficile, anche perché il Viktoria è una buona squadra e ha si giocato bene, ma nel primo tempo ha avuto una sola occasione e ha fatto gol. Anche nel secondo hanno avuto una sola occasione e Alisson è stato incredibile, poi, abbiamo fatto altri due gol ed è finita. Io mi sento bene e oggi era importante vincere: l'abbiamo fatto e siamo qualificati alla prossima fase". Così Edin Dzeko al termine di Roma-Viktoria Plzen, match di Europa League in cui il bosniaco ha segnato una tripletta. In particolare, è stato bello il primo gol, forse il più spettacolare da quando Dzeko è in Italia? "Sì, è un bel gol, mi è venuto bene con il sinistro - ha risposto -, ma se sia il più bello non lo so. Non ricordo. Ma forse sì". Questa sera il n.9 ha giocato un po' a tutto campo. "Questo sono io, non sono un giocatore che aspetta solo il momento per fare gol - ha precisato -, voglio giocare per la squadra, anche un po' dietro, prendo la palla e gioco per i compagni e oggi mi sentivo bene".

Roma, tifosi sorvegliati speciali ma zero restrizioni 23 Novembre 14:14

Nessun provvedimento nei confronti della tifoseria della Roma, ma ultras sotto osservazione e, in caso di nuovi comportamenti violenti, possibile stop alle trasferte. E' questa, secondo quanto si apprende, la decisione dell'Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive del Viminale, dopo gli incidenti di Bergamo al termine di Atalanta-Roma. Già dal derby con la Lazio, la tifoseria romanista sarà tenuta sotto particolare controllo e, in caso di problemi, potrebbero scattare provvedimenti restrittivi.

Lazio a Palermo, si avvicina il rientro di De Vrij 23 Novembre 11:31

Dopo uno stop di quasi 2 mesi, il difensore centrale De Vrij ha ricominciato a lavorare sul campo. Sono le battute finali dell’ennesimo infortunio di natura traumatica, stavolta al quinto metatarso del piede destro.

Secondo le prime indiscrezioni, De Vrij potrebbe giocare già da titolare contro il Palermo nella prossima giornata ma, verosimilmente, Inzaghi non lo rischierà per preservarlo in vista del derby contro la Roma della prossima settimana. La Lazio ritrova dunque il miglior difensore della sua rosa.

Spalletti: in Roma-V.Plzen vuole carattere 22 Novembre 16:34

Carattere, coraggio, furia agonistica. Sono le qualità che Luciano Spalletti vuole vedere sempre nella sua Roma e che invece sono mancate domenica a Bergamo nel ko con l'Atalanta. In un'intervista rilasciata al sito Uefa il tecnico torna a ribadire il suo punto di vista. "Abbiamo la necessità di mandare un messaggio ben chiaro ai nostri tifosi. Per fare questo io penso sia fondamentale avere carattere, quello che si dice sempre: uomini deboli, destini deboli, uomini forti, destini forti - le parole di Spalletti - Io penso che la mia squadra debba sempre lottare forte contro qualsiasi avversario ha davanti. Questo è un pò il segnale che dobbiamo mandare ogni volta che scendiamo in campo". Spalletti dribbla poi l'interrogativo sulle chance dei giallorossi di portare a casa un trofeo a fine stagione: "Se la Roma attuale è attrezzata per tornare a vincere? Secondo me ha delle possibilità di sbocco, di poter mandare un segnale forte".

Lazio-Roma: un solo punto di differenza e il derby è già alle porte 21 Novembre 08:22

La Lazio è alle porte. In tutti i sensi per la Roma. Sia perchè in città non si parla delle gare casalinghe contro Viktoria Plzen e Pescara, ma già del derby del 4 Dicembre. Sia perchè, soprattutto, la Lazio è lanciatissima, ha 25 punti contro i 26 della Roma. La squadra di Simone Inzaghi ha battuto 3-1 il Genoa e si sente in gran forma, rinfrancata, rafforzata dalla sua stessa escalation. Per la Roma, invece, ancora la testa frastornata dal secondo tempo debordante dell'Atalanta a Bergamo. La Lazio sogna il sorpasso, la Roma deve riflettere su sè stessa.

Atalanta-Roma: le ultime dal fronte giallorosso 18 Novembre 17:51

I giallorossi si sono allenati a Trigoria prima di partire alla volta di Bergamo. La squadra è scesa in campo, con Francesco Totti ancora in forse per il match di domenica. Assente Leandro Paredes, i dubbi di Spalletti sono tutti sulla linea difensiva: Rudiger andrà sulla corsia destra, con Bruno Peres sulla sinistra (a discapito di Juan Jesus), oppure verrà sacrificato Federico Fazio al centro della difesa? L'unica certezza sembra essere Manolas, mentre il compagno di reparto verrà deciso solamente nelle ultime ore.

Qualche grana anche per Gian Piero Gasperini, che dovrà fare a meno di Konko e Dramé: sulle corsie laterali andranno Raimondi e D'Alessandro, visto che Conti è squalificato per questa gara. A centrocampo si schiereranno Gagliardini, Kessié e Kurtic: il tecnico nerazzurro potrebbe schierare anche Freuler. In attacco confermato Petagna, con Gomez a supporto.

Roma, Totti in dubbio per Bergamo: anca dolente 17 Novembre 13:34

Poche ore prima aveva espresso su Facebook la propria felicità per aver ripreso ad allenarsi con la squadra ("finalmente di nuovo in gruppo con i compagni") dopo aver smaltito l'infortunio al flessore della coscia sinistra che lo aveva costretto a saltare le gare con Empoli, Austria Vienna e Bologna. La ripresa del lavoro però non è stata delle migliori per Francesco Totti, visto che ha avvertito un fastidio all'anca destra che potrebbe metterlo a rischio per la trasferta a Bergamo. Il nuovo contrattempo fisico accusato dal capitano della Roma non ha però messo in allarme lo staff medico giallorosso tanto che da Trigoria filtra ottimismo sul recupero del n.10 in tempo per la sfida all'Atalanta. Decisivi in tal senso saranno i prossimi allenamenti, a cominciare da quello di domani.

Lazio, Basta e la partita più importante: è sempre il derby 16 Novembre 16:30

"Sì, c'è qualcosa di simile rispetto al mio primo anno alla Lazio (quello del terzo posto alla prima stagione con Pioli tecnico, ndr). Non abbiamo le Coppe e vedo entusiasmo, ognuno lotta per l'altro e abbiamo voglia. Non so dove arriveremo, ma l'inizio ci dà fiducia: pensiamo una partita alla volta". Lo dice Dusan Basta, parlando a Formello in vista del match di domenica con il Genoa, "una squadra che ci può sorprendere". Il 4 Dicembre, dopo la trasferta a Palermo, ci sarà la Roma: "Il derby è la partita più importante per noi - precisa il difensore serbo - ma è sbagliato pensarci già: se lo facciamo ora, non faremo bene con Genoa e Palermo. L'impegno non ci mancherà, il derby non si può mai prevedere. Bisognerà essere in giornata, avere un po' di fortuna e grande cuore. Aspetto tanti tifosi allo stadio". Biancocelesti quarti e di nuovo sereni con la guida di Simone Inzaghi: "Per me è prima di tutto un ottimo allenatore - osserva Basta - Siamo rilassati e concentrati in campo, penso sia un suo merito".

Derby e referendum: il derby di Roma resta alle 15.00 15 Novembre 14:00

In vista del Referendum del 4 Dicembre, la Questura di Roma ha richiesto informalmente all'Osservatorio nazionale sulla sicurezza delle manifestazioni sportive di anticipare alle ore 12.30 il derby tra Lazio e Roma, previsto nella stessa giornata, per motivi pratici organizzativi. Al momento, secondo quanto si apprende, la richiesta non ha avuto risposta e la competizione sportiva in programma all'Olimpico resta fissata alle 15.00.

Lazio, De Vrij e le versioni differenti sul suo "bicchierino" 14 Novembre 12:51

Stefan de Vrij: il difensore laziale già ad Ottobre era stato beccato dalla stampa orange in discoteca insieme ai compagni Dost e Zoet, titolando: «Dopo la sconfitta aveva ancora voglia di un bicchierino». Parole cui in realtà nessuno in Italia aveva creduto. Sabato però la storia sembra essersi ripetuta: prima una birra all’Olimpico in occasione del ‘Sei Nazioni’, poi un’altra in serata con gli amici a Trastevere: "In realtà loro hanno allontanato un fotografo che provava a immortalarli perché era fuori contesto, ma non è successo niente. Lui ha continuato a fotografare e de Vrij e i compagni olandesi sono andati via", ha subito chiarito il responsabile della comunicazione biancoceleste Diaconale. La versione data dal “paparazzo” Barbieri è del tutto differente: "De Vrij era in compagnia di una giovane attrice italiana, Stefania Marchionne.Lui era forse infastidito dai troppi flash, mi si è avventato contro, mi ha strappato la macchinetta e, dopo averla sfilata, ha distrutto la schedina. Poi mi ha risarcito con 20 euro, prima di volare in macchina e andarsene senza scusarsi in alcun modo".

Stadio della Roma: i tempi, una certezza 10 Novembre 14:24

È terminata la seconda seduta della Conferenza dei Servizi, tappa fondamentale per il nuovo Stadio della Roma. Sono stati trattati temi legati alla mobilità, alle infrastrutture e ai sottoservizi e la riunione si è svolta nella sede della Regione Lazio dedicata agli Uffici della Direzione Regionale Territorio, urbanistica e mobilità. L'ingegner Contasta, autore del progetto per Parsitalia, ha dichiarato: “È andato tutto bene, ora abbiamo la certezza dei tempi”. Dal canto loro i cittadini del comitato ‘Salviamo Tor di Valle’ del Torrino: “Lo stadio si può fare, l’importante è che non si costruiscano i tre grattacieli”.

Incidente Bruno Peres: nessun problema fisico e multa 9 Novembre 12:29

Trambusto Bruno Peres. Incidente e non solo per il giocatore della Roma che prima ha centrato con la sua Porsche a noleggio i paletti al centro della carreggiata, poi all’arrivo della polizia non aveva il documento che attestasse la validità della sua patente brasiliana anche in Italia. Nessuna conseguenza fisica per lui, qualche danno invece alla sua auto, una Porsche presa a noleggio. All’arrivo della polizia, Bruno Peres non aveva il cosiddetto “foglio di conversione”, ovvero il documento da associare alla sua patente di guida brasiliana per renderla valida anche in Italia. Peccato “veniale” punito con una multa da 48 euro.

Tre gol al Bologna e Paredes guarda già avanti 7 Novembre 14:38

Seconda in classifica a 4 punti dalla capolista Juventus e miglior attacco: la Roma arriva alla sosta per gli impegni delle Nazionali in un buon momento, pur rimpiangendo i punti persi nei pareggi in casa del Cagliari e dell'Empoli. "Purtroppo non abbiamo vinto quelle partite - ammette Leandro Paredes parlando alla radio ufficiale della Roma - Abbiamo ancora tanto da migliorare e cercheremo di farlo. Dopo la pausa, arriverà un ciclo importante: anche se non si deciderà lì il campionato, certamente saranno partite fondamentali per restare in alto in classifica". Giovedì scorso, nella gara di Europa League contro l'Austria Vienna, il centrocampista argentino aveva subìto un trauma al ginocchio, mentre ieri sera contro il Bologna ha accusato un trauma distorsivo alla caviglia destra che sarà valutato nelle prossime ore. "Farò una risonanza di controllo - conferma - Il colpo ricevuto a Vienna faceva male, è stato brutto, ho rischiato il collaterale. Adesso arriva la sosta e per me, sicuramente, è molto meglio".

Stadio Olimpico: i 2 derby abbassano e abbattono le barriere 5 Novembre 17:22

di Valerio Graziani

Le dichiarazioni dei calciatori fanno spesso parlare più del dovuto, ma nel caso di Daniele De Rossi vale la pena soffermarsi sul modo in cui “capitano futuro” espone la propria opinione sulla partita di Empoli e sul tema delle barriere all’olimpico.

Dopo Empoli-Roma infatti ai microfoni dei giornalisti è sembrato molto cinico dichiarando che alla squadra non avrebbe potuto rimproverare niente visti i miracoli dell'estremo difensore degli emiliani.

Successivamente è ritornato sul pareggio di Cagliari del 28 Agosto mettendo le due partite a confronto e sottolineando come quel risultato ancora oggi gli vada stretto, inoltre De Rossi individua in partite come quella di Cagliari la vera differenza tra la Roma e la Juventus.

Infatti nonostante la facilità della Roma nel creare occasioni da gol questo non può prescindere da una concentrazione costante per tutti i 90 minuti, per evitare rimonte come quella Sarda o quella più recente con l’Austria Vienna.

Sempre nell’intervista ha parlato della questione tifosi, evidenziando come i tifosi siano costretti ad andare in trasferta per tifare la propria squadra a dovere, mentre secondo la sua opinione non è giusto punite preventivamente i tifosi giallorossi impedendogli di tifare come si deve, poiché questo trattamento è usato solo nei confronti della tifoseria romana.

Rimanendo in tema si apre una speranza per le tifoserie della capitale, perché secondo quanto filtra ci sarà un abbassamento delle barriere nel derby di andata e verranno definitivamente tolte nel derby di ritorno.

Niente Belgio per Nainggolan: se ne riparla Marzo 4 Novembre 14:37

Il ct del Belgio, Roberto Martinez ha diramato la lista dei convocati per i prossimi impegni della nazionale nella quale non è presente il nome di Radja Nainggolan. In conferenza stampa il tecnico ha dichiarato: “La non convocazione è una mia scelta. In questo momento credo che Radja abbia bisogno di focalizzarsi sul suo club e di giocare partire per riguadagnare uno stato ottimale di forma fisica. La prossima convocazione sarà a Marzo".

5.500 persone al lavoro per lo stadio della Roma a Tor di Valle 2 Novembre 18:41

L'investimento per la costruzione del nuovo stadio della Roma a Tor di Valle avrà un impatto economico sulla Capitale pari a circa due volte e mezzo rispetto a quello generato da Expo 2015 su Milano. E' quanto emerge dallo 'Studio di Impatto Economico e Sociale sul progetto dello Stadio della Roma - Tor di Valle' prodotto dall'Università Sapienza di Roma, che verrà illustrato lunedì 14 novembre. Secondo lo studio, l'investimento di circa 1,6 miliardi, finanziato interamente dai privati, rilancerà in modo consistente comparti come l'edilizia, l'entertainment e i servizi. Spiccano tra gli altri i dati sul lavoro e sull'occupazione cittadina, che vedrà aumentare gli occupati di circa 5.500 unità.

Florenzi lascia la clinica: spero di farcela in 100 giorni 31 Ottobre 13:37

"Mi sento bene, pian piano ritornerò. Se ce la farò in 100 giorni, non lo so, vediamo". Così Alessandro Florenzi all'uscita da Villa Stuart, a Roma, dove venerdì scorso è stato operato per la ricostruzione del legamento crociato anteriore rotto nella gara di due giorni prima contro il Sassuolo. "Spalletti ha detto che sono insostituibile per la Roma? Ma no, ci sono tanti altri giocatori bravi, tranquilli", ha aggiunto l'esterno giallorosso prima di lasciare la clinica.

Attenzione: Daniele De Rossi non "chiude" alla Juventus 31 Ottobre 10:19

Al termine di Empoli-Roma 0-0 non c'è stata, da parte di Capitan Futuro, la mozione degli affetti per la Roma, l'atto d'amore e di fede giallorosso. Non c'è stato l'io alla Juve mai. A pensarci bene, meglio non dire nulla per non essere costretti, come è accaduto ad alti in passato, di smentire sè stessi, ma la serenità di De Rossi sul suo futuro non è stata di fatto una chiusra alle voci sul suo passaggio in bianconero. Non ha detto io per rispetto dei tifosi non vado alla Juve, ha detto la Juve non mi vuole: “Io spero tanto che per me ci siano tanti altri traguardi da raggiungere con la Roma, corpo e testa fanno si che questo succeda perché è sempre stato il mio obiettivo. Di altre cose non ne so nulla, la Juve ha dimostrato di comprare i giocatori più forti del mondo e credo che abbia la forza di andare a prendere giocatori più giovani e forti di me. La classifica? La strada che abbiamo preso è quella giusta, non so se per superare una Juve fortissima ma per provarci sì”.

Precauzione Totti: il capitano non va ad Empoli 29 Ottobre 19:14

Oltre a Florenzi, la Roma dovrà fare a meno anche di Totti domani a Empoli. Durante l'allenamento di rifinitura a Trigoria, infatti, il capitano giallorosso ha accusato un risentimento muscolare al flessore sinistro. Il numero 10, spiega la società in una nota, resterà nella Capitale in via precauzionale e le sue condizioni verranno rivalutate nelle prossime 24-48 ore.

Sassuolo-Lazio: Biglia torna, almeno in panchina 29 Ottobre 19:13

Lucas Biglia torna a disposizione ma andrà in panchina, rientrano invece tra i titolari Milinkovic-Savic e Basta. Queste le principali novità per la Lazio in vista del match casalingo di domani contro il Sassuolo. La notizia migliore è quella relativa alle condizioni dell'argentino sarà in panchina domani contro gli emiliani per poi riprendersi la cabina di regia nella difficile trasferta di Napoli. Domani quella casella sarà occupata da Marco Parolo, che nel consueto 4-3-3 sarà affiancato da Milinkovic e Lulic. In avanti, confermato il tridente composto da Anderson e Keita a supporto di Immobile. L'ex granata aveva accusato un leggero affaticamento prima del match con il Cagliari. Stringerà i denti ma ci sarà.

Stefano Mauri pensa già al derby: vuole essere in Curva 28 Ottobre 15:56

L’ex capitano della Lazio, Stefano Mauri, è intervenuto ai microfoni di Radio Incontro Olympia, analizzando la situazione della squadra di Simone Inzaghi e svelando qualche retroscena della sua esperienza in biancoceleste. Ecco le sue parole: “Io mi sto allenando da un mese con il Racing di Giannichedda. Mi tengo in condizione qualora arrivasse una chiamata. Ho colto l’opportunità per essere pronto a giocare. Della Lazio mi porto dierto tantissime emozioni. È stata la mia casa, l’affetto dei tifosi lo porterò sempre con me. Sono stati più i momenti belli di quelli brutti. L’apporto del pubblico è fondamentale. I problemi sono sotto gli occhi di tutti. La squadra ha bisogno dei tifosi, è vero anche che se la squadra porta dei risultati i tifosi torneranno a riempire le tribune. L’emozione più grande è stata indubbiamente quella del 26 maggio. Sia per la tensione e la preparazione della sfida. Poi alzare la coppa è stato indescrivibile. Il 4 dicembre? Mi piacerebbe andare in Curva visto che non ci sono mai stato”.

Roma e gli infortuni: il giovedì delle due squadre 27 Ottobre 14:30

Simone Inzaghi nell'allenamento successivo alla vittoria sul Cagliari, ritrova Biglia e Bastos sul campo. Due belle notizie per il tecnico biancoceleste. Dal canto suo Alessandro Florenzi, dopo aver ricevuto il messaggio di incoraggiamento e di affetto anche da parte di Francesco Totti, ha scritto su Instagram: "Quando tutte le parole Sai che non ti servon più Quando sudi il tuo coraggio Per non startene laggiù Quando tiri in mezzo dio O il destino, o chissà che Che nessuno se lo spiega Perché sia successo a te Quando tira un po'; di vento che ci si rialza un po'; E la vita è un po'; più forte del tuo dirle grazie no; Quando sembra tutto fermo la tua ruota girerà Sopra il giorno di dolore che uno ha Quando indietro non si torna Quando l'hai capito che Che la vita non è giusta Come la vorresti te Quando farsi una ragione Vorrà dire vivere Te l'han detto tutti quanti Che per loro è facile Quando batte un po'; di sole dove ci contavi un po'; E la vita è un po'; più forte del tuo dirle ancora no; Quando la ferita brucia la tua pelle si farà Sopra il giorno di dolore che uno ha Quando il cuore senza un pezzo Il suo ritmo prenderà Quando l'aria che fa il giro I tuoi polmoni beccherà Quando questa merda intorno Sempre merda resterà Riconoscerai l'odore Perché questa è la realtà Quando la tua sveglia suona e tu ti chiederai Che la vita è sempre forte molto più che facile Quando sposti appena il piede, lì il tuo tempo crescerà Sopra il giorno di dolore che uno ha... Grazie a tutti per il sostegno siete tutti speciali e con l'aiuto di mia moglie mia figlia la mia famiglia e gli amici questi giorni passeranno veloci come una discesa sulla fascia".

Florenzi bella persona, gli auguri di tutti per il suo crociato 27 Ottobre 10:22

Dopo l'infortunio che lo ha costretto a lasciare il campo durante Sassuolo-Roma, Alessandro Florenzi nella notte è stato sottoposto ad indagini strumentali presso Villa Staurt che hanno messo in evidenza la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro. Il giocatore sarà sottoposto oggi stesso a un intervento chirurgico.

Stadio Olimpico, l'ottimismo del numero 1 dello sport italiano 25 Ottobre 15:22

"Sulla questione delle barriere nelle curve dello stadio Olimpico mi risulta che siamo abbastanza vicini a trovare la soluzione. È parecchie settimane che se ne parla, mi auguro si trovi una soluzione a breve". È quanto rivela il numero uno del Coni, Giovanni Malagò, parlando a margine della presentazione dei test match dell'Italrugby, al Salone d'Onore del Coni. "Non sono io a poterlo e doverlo dire - ha aggiunto il numero uno dello Sport italiano - ma è un dato di fatto che, al di là dei pochi spettatori presenti allo stadio Olimpico, non solo non c'è stato un incidente ma neppure un mezzo problema, sia dentro che fuori all'impianto. Nella vita quando tu dimostri di essere serio, capace e per bene, meriti anche di avere fiducia".

Spalletti verso Sassuolo fra Rudiger e la libertà di stampa 25 Ottobre 14:41

Domani sera alle 20.45 la Roma sfiderà il Sassuolo in occasione della decima giornata di campionato. A poche ore dalla partenza per Reggio Emilia, Luciano Spalletti ha diramato la lista dei convocati. Come già annunciato dal tecnico giallorosso nella conferenza stampa di sabato scorso, torna Antonio Ruediger: a poco più di quattro mesi dall’intervento al ginocchio, il difensore tedesco è dunque a disposizione dell’allenatore che sull'episodio post Roma-Palermo ha dichiarato: "Assrudo chiamare in causa la libertà di stampa".

La Lazio alza la guardia contro gli infortuni 25 Ottobre 11:05

Sugli infortuni e le ricadute di De Vrij e Biglia, la Lazio rischia di giocarsi la stagione. Ecco perchè il Club avrebbe deciso nuovi investimenti proprio nel settore medico. La Lazio infatti avrebbe deciso di dotarsi di macchinari per effettuare diagnostica per immagini, leggi ecografie e risonanze magnetiche, senza dover ricorrere sempre alle strutture sanitarie di riferimento. In questo modo i medici della Lazio potranno effettuare in tempo reale gli accertamenti, sia guadagnando giorni per l’eventuale diagnosi, sia evitando incomprensioni come accaduto la scorsa settimana con il giocatore olandese.

Dzeko in gol anche ieri: sto dimostrando a tutti 24 Ottobre 16:26

Edin Dzeko è tornato l'attaccante che convinse la Roma a strapparlo al Manchester City, come ha confermato in Roma-Palermo 4-1. "È incredibile che lo scorso anno abbia fatto 8 gol in 31 partite e ora 8 dopo solo 9 - sottolinea il bosniaco a Roma Radio - Ma voglio continuare così e dobbiamo continuare tutti così. In carriera ho fatto tanti gol ma anche qualche assist come ieri: posso fare anche questo, ma il mio lavoro è far gol. Segnare per me è tutto, è la mia vita". Una vita da bomber, tornato a colpire per la gioia di Spalletti. "Il mister vuole sempre di più e anch'io voglio fare di più - ha spiegato Dzeko - Finora ho segnato 8 gol, ma voglio giocare meglio. E poi vediamo dove finiamo. In Serie A per un attaccante ci sono sempre due difensori: forse anche per questo il primo anno è stato difficile, perché non sapevo come giocano le squadre italiane e i difensori. Adesso lo so e si vede in campo. L'affetto dei tifosi? Adesso va bene, poi vediamo come va se non segno per due partite...".

Brutto infortunio Lazio: De Vrij fuori per 40 giorni, salta il derby 21 Ottobre 2016

Confermata la frattura del quinto metatarso del piede destro per Stefan de Vrij, subita a seguito di uno scontro nell'allenamento di ieri. La Lazio lo ha comunicato nel consueto bollettino medico, evidenziando che l'olandese "è stato sottoposto ad esami strumentali e al necessario trattamento ortopedico. Il giocatore sarà sottoposto durante la prossima settimana ad accertamenti clinico-strumentali di controllo". Per lui si parla di uno stop di almeno 40 giorni. Alla trasferta di Torino di domenica sarà difficile vedere in campo anche Milinkovic-Savic. Il serbo ha svolto anche oggi allenamento differenziato. Con 40 giorni di assenza e la successiva riabilitazione, è difficilissimo che De Vrij possa giocare il derby contro la Roma.

Sabato alle 15: derby Giovanissimi al campo Gentili di Roma 20 Ottobre 12:27

I Giovanissimi Provinciali Fascia B della Lazio allenati da Tommaso Rocchi ospitano, sabato pomeriggio alle 15.00, la Roma, nella seconda giornata del Girone P al campo Gentili di Roma. Anche a livello giovanile, il derby di Roma è sempre una cosa seria.

Spalletti sprona El Shaarawy e fa il bollettino medico 19 Ottobre 16:00

Domani Roma-Austria Vienna in Europa League. Nella conferenza della vigilia, Luciano Spalletti è partito dal bollettino medico: "Riabilitazione per Rui e Nura, su Vermaelen ancora non si può dire qualcosa di certo. Peres e Perotti lo sapete già. Ieri purtroppo anche Seck ha subito un trauma, gli si è girata una caviglia e non sarà disponibile. Strootman? Proverà oggi, nella migliore delle ipotesi non è possibile averlo per tutta la partita. Va guardato bene anche Manolas, ha un po’ di fastidio. Contro l'Astra Giurgiu, Szczesny non ha giocato perché non l’ho fatto giocare, la formazione la faccio io, non lui. Ognuno dentro i limiti del lecito può dire quello che vuole. Domani sera non rigioca, gioca Alisson. Di volta in volta si fanno delle scelte e si tiene in considerazione il lavoro. Alisson fa vedere di poter essere usato quindi gli si dà spazio in funzione delle mie scelte e le mie ricerche. Domani sera gioca Alisson Nainggolan sta meglio, sta bene. Lo ha fatto vedere. A Napoli ha fatto una buona partita. Lui ha questa difficoltà: ci ha abituati ad essere un superman quando è in campo, ha quel vestito lì perché arriva da tutte le parti, sa fare tutto, riesce a sviluppare quello che vogliamo da lui e a dare un contributo ai compagni. In questo momento è più difficile da fare per lui ma in generale sta bene. Vermaelen? Bisogna provarlo. Questo tipo di infiammazione la riesci a valutare nella situazione vera. Nell’andarlo a stuzzicare c’è sempre una reazione. Bisogna vedere quanto torna indietro".

Su Totti: "Lui con me ha fatto 99 gol, se lui ne fa un altro arriva a 100. Io ci tengo in maniera particolare. E’ anche la sua centesima partita in campo internazionale. Gioca Francesco Totti perché noi pensiamo che possa darci un contributo importante".

Le parole di El Shaarawy: "Il mio trend èdDiverso dall’anno scorso, ma sicuramente a livello di sensazioni e a livello fisico è molto positivo. All’inizio il mister ha fatto altre scelte, in una squadra così importante chiaramente c’è competizione e concorrenza, però sicuramente è normale che ci sia. Però sono assolutamente sereno, mi sto allenando bene. Penso solo a continuare a dimostrare quello che sono e a ritagliarmi un posto da titolare". Per Spalletti, Stephan deve essere più decisivo.

Ilary si confessa: Francesco sotto choc per le mie frasi 19 Ottobre 10:01

"Come tutti voi, anche Francesco non si aspettava queste mie parole. E' rimasto un pò scioccato. Ma mio marito si fida di me". Ilary Blasi torna sulle sue dichiarazioni, alla vigilia del 40esimo compleanno del capitano della Roma, contro Spalletti. "Chi fa spettacolo deve mettere in conto il gossip - aggiunge la showgirl in un'intervista al settimanale Oggi -. Si spettegola dicendo che Francesco ha tante amanti e io pure? Pazienza. Io non ho mai dubitato di mio marito e nemmeno lui di me. Questo mi basta. Siamo sereni".

Malagò non si fida del sindaco Raggi: anche per lo Stadio della Roma 18 Ottobre 16:44

"Viste le motivazioni date in tema di Olimpiadi, credo onestamente che sullo stadio della Roma qualche contraddizione ci potrà essere". È il pensiero del presidente del Coni Giovanni Malagò, intervistato a Radio 24. "Io - ha proseguito il numero uno dello Sport italiano - sono un fautore di ogni realizzazione di infrastrutture sportive. Di discorsi legati a cubature non mi voglio occupare. Ogni società deve avere un suo stadio". Nel colloquio con Malagò, tifoso romanista, spazio poi anche per l'argomento "tormentone" Totti. "Non sarei così sicuro che questo sarà il suo ultimo anno. Ho letto che sta pensando di fare l'allenatore e anche per me è stata una novità. Come sarà la Roma senza di lui? Uno ad un certo momento ci si deve abituare".

Infermeria Lazio: De Vrij ok, preoccupa invece Radu 17 Ottobre 18:25

Rientrato l'allarme per il difensore centrale olandese De Vrij che giocherà la prossima partita sul campo del Torino. Dal canto suo, a preoccupare è Radu. Dopo la distorsione alla caviglia di ieri in Lazio-Bologna 1-1, potrebbe rimanere fermo per un periodo prolungato di tempo.

Lazio-Bologna: Simone Inzaghi chiede la vittoria ai suoi 15 Ottobre 16:38

"Vincere con il Bologna significherebbe per noi la terza vittoria consecutiva e quest'anno non è mai successo. Sarebbe importantissima per noi e per questo faremo di tutto per centrarla". Così l'allenatore della Lazio Simone Inzaghi alla vigilia della sfida dell'Olimpico con il Bologna. "Dopo la sosta abbiamo una tradizione non positiva - osserva Inzaghi - ma anche il Bologna ha dei nazionali. Senz'altro dovremo fare attenzione: i rossoblù sono una squadra organizzata che ha fatto due ottime gare in trasferta con Napoli e Inter". Battendo il Bologna, la Lazio potrebbe trovarsi al secondo posto in classifica se il Napoli non vincesse con la Roma. "Mi farebbe piacere - ammette il tecnico - ma sappiamo che dobbiamo proseguire su quanto di buono fatto finora. Guarderò la Roma? No, guarderò la Primavera che alle 16 gioca con la Sampdoria", ha concluso Inzaghi.

Gandini: dopo il Milan avrei potuto scegliere solo la Roma 14 Ottobre 12:41

Il nuovo ad giallorosso umberto Gandini ha preso la parola: "Se la proprietà mi ha portato qui è perché ha visto in me una persona che può far fare un salto di qualità. Mi calerò sempre di più in questa realtà, era l’unico club italiano in cui sarei andato dopo il Milan. Nello sport, però, vince uno solo e arrivare secondi o terzi non vuol dire aver fallito". Tra gli obiettivi di Gandini il ritorno del pubblico allo stadio e lo sponsor sulla maglia. Il dirigente giallorosso ha inoltre chiarito che Baldini non è interessato a tornare direttore sportivo.

Napoli-Roma, Perotti vuole la svolta al San Paolo 13 Ottobre 12:19

"Napoli-Roma partita della svolta? Già quella con l'Inter era importante dopo la sconfitta col Torino. Sicuramente sabato possiamo riuscire a vincere e sarebbero 3 punti importanti". Lo dice Diego Perotti, parlando del prossimo big match di sabato al quale non parteciperà Milik dopo il brutto infortunio al legamento del ginocchio sinistro. "Anche se non hanno Milik - si dice sicuro l'argentino - hanno Gabbiadini e Callejon, sono fortissimi. A Milik gli auguro di tornare presto". Perotti ha parlato a margine della partita della pace alla quale ha preso parte anche il suo idolo Diego Armando Maradona'.

Lazio, il capitano Biglia accorcia i tempi di recupero 12 Ottobre 12:14

I tempi di recupero di Lucas Biglia si stanno rivelandopiù brevi rispetto ai 40-50 giorni preventivati all'inizio. La notizia è proprio questa: Biglia ha cominciato a correre. Accelera i tempi il capitano biancoceleste, il suo recupero precede a vele spiegate. Biglia starebbe facendo riabilitazione in Argentina, correndo insieme a Lavezzi (anche lui alle prese con un infortunio) a Buenos Aires. Per il centrocampo della Lazio il suo anticipato rientro potrebbe essere una grande novtà, anche se il centrocampista della Lazio andrà avanti con cautela, non forzerà i tempi di recupero dopo quello che è accaduto di recente.

Spalletti a tutto campo: Napoli pensiero fisso 11 Ottobre 07:39

"Perdono un buon calciatore – ha dichiarato Luciano Spalletti– ma loro sono bravissimi come società, lo dice la storia, basti pensare a Lavezzi, Cavani, Higuain, Zapata e Gabbiadini. Chiaramente con Milik hanno fatto un investimento importante, è sicuramente un giocatore forte. Ma anche se hanno perso un buon calciatore, in funzione della partita non perdono assolutamente la loro forza. Gabbiadini quando è sceso in campo ha sempre fatto giocate da campione, gol e conquistato la stima della squadra, che scende in campo con la stessa fiducia. Non penso che sarà più facile per noi. Totti? Per il momento lo vedo calciatore, perché lui deve far bene questo. Se si pensa al futuro, gli si toglie forza. Ama far questo, gli piace il contatto con lo spogliatoio, con il campo, con l’erba. Ora che gli si vuole accorciare questa vita, lui ci si attacca sempre di più ed è sempre più presente negli allenamenti. Per l’avvenire qualsiasi ruolo ricoprirà, deve essere convinto di poterlo fare con grandissima qualità, la stessa che ha da calciatore, anche se non sarà facile".

Gli altri temi: "Io avevo sperato che Sabatini rimanesse e lavorato perché accadesse. Quando c’è una squadra forte, ci vuole una società forte. Abbiamo perso una sentinella di Trigoria, perché lui viveva per la Roma, ce l’aveva addosso. Comunque possiamo ancora andare sull’onda di quello che ha creato lui. Pallotta? È ugualmente presente, quando parla inglese gli si sente il dialetto romanesco. È dentro, vive la squadra, ha messo i tasselli nei punti giusti. Se ci fosse bisogno, è giusto che intervenga e si faccia sentire, ma lui quando serviva lo ha fatto. A me va bene la squadra societaria attuale, con me allenatore e Baldini vicepresidente".

Sempre Nainggolan: troppe sciocchezze su di me 8 Ottobre 17:43

Il centrocampista della Roma snobberebbe la Nazionale belga, facendo amichevoli con le giovanili della Roma? Reagisce lui stesso su twitter: "Ho letto qualche stron...a sul fatto che io abbia giocato una gara con le giovanili della Roma. Sto cercando di tornare a posto. Una gara amichevole contro i giovani non è di certo paragonabile con una sfida ufficiale dura e pesante. Non sono allenato abbastanza per quello".

Nainggolan e Totti: Sabatini punzecchia le 2 anime della Roma 8 Ottobre 09:26

Di recente Nainggolan ha dichiarato: "I tifosi della Roma devono incitarci sempre, non solo quando entra Totti". Dichiarazioni che hanno fissato quasi una linea di demarcazione fra i due big dello spogliatoio giallorosso. Ieri Walter Sabatini non ha fatto figli e figliastri. Ha "beccato" tutti e due. Di Nainggolan ha detto che il rinnovo contrattuale non è all'ordine del giorno, mentre su Totti ha dichiarato che è un sole che oscura tutto il resto.

La Roma e gli infortuni: le parole di Strootman e Mario Rui 7 Ottobre 12:28

Kevin Strootman e Mario Rui. Un infortunio da cui l'olandese sta uscendo e un infortunio nel quale il portoghese è ancora dentro. Strootman: "Ma adesso mi sento bene, anche se devo sempre fare attenzione al ginocchio con cui lavoro ma con il quale soprattutto vivo. Appena entro in campo ho la testa libera da ogni pensiero e più partite gioco, più il mio ginocchio diventa forte, e così diventa ancora più forte il mio corpo. Più fiducia ho, più sicuramente farò meglio”. Così invece Mario Rui: “Sono passati esattamente due mesi e due giorni dall’operazione e io sono contento per come sta andando il mio percorso di riabilitazione. Le condizioni di recupero del ginocchio procedono bene. Voglio innanzitutto ringraziare i tifosi, perché l’affetto che mi hanno trasmesso è stato davvero molto grande, non me l’aspettavo. A loro posso dire che ho passato un brutto periodo che ora sto superando e che sicuramente tornerò più forte di prima”.

La guerra di indipendenza di Roma Nord: il derby non è solo calcio 6 Ottobre 18:54

Come se fosse Lazio-Roma. Roma nord è benestante e borghese, è il regno delle Smart, delle scuole private. Roma sud invece è verace, i suoi cittadini sono "i romani de 'na vorta"....Lo scontro sui social e adesso in libreria. Era partita come una goliardice querelle Roma Nord vs Roma Sud, con le rispettive fazioni, il Partito Indipendentista di Roma Nord e il Movimento Irredentista di Roma Sud entrambi con una pagina Facebook dedicata. Non c’era nulla di vero. Si scopre infatti che si trattava di una strategia promozionale a sostegno di un romanzo in uscita oggi, martedì 12 aprile. “La Guerra d’indipendenza di Roma Nord“, edito da Mondadori.

E’ l’opera prima di Claudio Delicato, alias Alberto Gagliardi, colui che sotto false spoglie si è preso gioco per settimane delle testate nazionali e locali di mezza Italia, spacciandosi per il segretario del sedicente PIRN.

Daniele De Rossi quasi come Totti, in silenzio ma vuol prolungare anche lui 6 Ottobre 11:25

Il contratto di Daniele De Rossi scade al termine del campionato. All'ordine del giorno c'è ancora il progetto-Pirlo con la chiusura della carriera negli USA. Ma negli ultimi tempi De Rossi starebbe ripiegando su un nuovo contratto da impostare insieme alla Roma. Magari di una sola stagione, anche a cifre più basse rispetto all'accordo in corso. Nessuna delle due parti ha voglia di creare un nuovo caso Totti. I rapporti sono ottimi, Pallotta è disposto ad ascoltare i progetti del centrocampista che per ora preferisce non parlarne in pubblico.

Martina Colombari: non sono come Ilary, non sono la moglie di...5 Ottobre 12:35

Martina Colombari intervistata dal 'corriere.it' è stata interrogata sul rapporto tra moglie e marito nel mondo del calcio. La modella, moglie di Alessandro Costacurta, ha commentato anche il caso Totti: "Non mi sono mai permessa di intervenire nella vita professionale di mio marito. In casa potevo commentare delle decisioni, ma non mi sono mai esposta anche perché non ho le competenze per dire la mia sul calcio. Frasi Blasi su Totti e Spalletti? La mattina dopo forse in casa non c'era la serenità del giorno precedente. Alcuni dicono che sia stata una trovata per lanciare la prima del 'Grande Fratello'. Penso che Ilary sia intelligente, ma la frase diretta verso Spalletti era tosta. Personalmente ho sempre tenute separate le nostre carriere, non siamo mai stati il 'marito di' o la 'moglie di'".

Domani Italia-Spagna: premiazione per Daniele De Rossi 5 Ottobre 10:40

Prima della gara di Qualificazioni europee ai Mondiali 2018 tra Italia e Spagna, in programma domani (ore 20.45) allo ‘Juventus Stadium’ di Torino, la UEFA consegnerà a Daniele De Rossi un premio per il superamento delle 100 presenze in Nazionale. Il giocatore della Roma, che in occasione dell’amichevole dello scorso 1° settembre con la Francia ha raggiunto quota 107 presenze in Azzurro, ha realizzato 18 reti in Nazionale ed è tra i centrocampisti più prolifici dell'intera storia azzurra.

Querelle Olimpico, Ultras in silenzio, un nuovo stadio possibile realtà 4 Ottobre 18:17

Dopo le parole del direttore generale giallorosso Baldissoni, è intervenuto l'avvocato Contucci molto vicino alle tematiche Ultrà a Roma: “E’ una provocazione che può diventare realtà, ma senz’altro per questa stagione non sarebbe possibile. Però, se solamente a Roma vi è un problema di applicazione ottusa e ferrea di norme che pur esistendo dal 2007 si riscoprono solo nel 2015 e sono semplicemente ridicole anche sotto il profilo della safety, posso auspicare che la Roma in futuro possa giocare a Rieti o a Terni. Con tutto il rispetto per qualsiasi spettatore, i 2000 di Torino non hanno tempo di fischiare o mugugnare a un passaggio sbagliato. Sono troppo impegnati a sostenere la Roma e non vedono l’ora di potere tornare ma, al momento – per vie delle nuove multe comminate – sembra non ci siano le condizioni”.

Nainggolan niente Belgio, in recupero Rudiger e Vermaelen 4 Ottobre 08:19

Radja Naingolan non ha giocato dall’inizio con l’Inter e non ha potuto rispondere alla convocazione del Belgio per un affaticamento muscolare al flessore della coscia destra: potrebbe raggiungere la sua Nazionale solo se le sue condizioni dovessero migliorare. Per adesso resterà a Trigoria dove si sottoporrà a palestra e fisioterapia monitorato dallo staff di Spalletti. La Roma dopo il caso di Vermaelen peggiorato proprio con il Belgio, non vuole più correre rischi. Nell’arco delle prossime due settimane proprio Vermaelen, fermato dalla pubalgia, dovrebbe tornare a correre, ma non ci sono certezze sul suo recupero contro il Napoli. Procede a gonfie vele il recupero di Ruediger che forse il 22 giocherà a Trigoria contro il Novara con la Primavera ed entro fine mese tornerà in gruppo dopo la lesione al legamento crociato anteriore del ginocchio destro dello scorso giugno.

SE SI GIOCASSE OGGI - Derby Lazio Roma 3 Ottobre 12:54

A nostro rischio e pericolo diciamo Lazio. Anche se un derby rimescola tutto, l'ascesa della Lazio ci sembra molto chiara. Keita e Immobile sono il Salah e il Perotti della Roma della scorsa stagione, quella della rimonta verso il quasi secondo posto. Keita e Immobile sono imprendibili, immarcabili, trascinanti. E dietro di loro c'è una squadra con un potenziale inferiore alla Roma, soprattutto a centrocampo, ma più razionale, più equilibrata. Nella Roma di quest'anno convivono troppi alti e bassi, troppe tensioni, troppi sbalzi. La Lazio si segnala per un passo più chiaro, più identificabile. In difesa le due squadre hanno un valore molto simile come organico, in attacco se Felipe Anderson ingrana la Lazio può anche essere superiore alla Roma. A centrocampo, con un Nainggolan stabilizzato, restano più avanti i giallorossi. Una Lazio più quadrata può quindi far suo il derby, in una stagione in cui la Roma potrebbe prima o poi pagare lo sforzo, la preparazione del playoff Champions League non ripagato dalla qualificazione.

Udinese-Lazio 0-3, Lotito: Adesso siamo pronti per grandi cose 2 Ottobre 12:28

Queste le parole di Claudio Lotito dopo la vittoria biancoceleste a Udine: “Le mie congratulazioni ai ragazzi e allo staff tecnico, che ha saputo leggere alla perfezione una gara tutt’altro che semplice. Ieri sera in campo ho infatti visto una Lazio bellissima, protagonista dell’intero match e in grado di esprimere una prestazione superlativa. Bisogna continuare su questa strada, perché lavorando sodo ogni giorno come stiamo facendo possiamo ambire a grandi risultati”.

Spalletti: su Totti c'è sempre poco equilibrio in tutti 1 Ottobre 16:33

Così oggi Luciano Spalletti, a Trigoria in conferenza stampa: “Vermaelen dobbiamo valutarlo sul campo la prossima settimana. L’Inter è una squadra forte come la Roma, c’è da stare attenti. Bisogna essere pronti a tutte le fasi di gioco. Vedere il gioco dove non è la palla è un dato importante. de Boer mi sembra una persona molto seria e professionale. Totti? Ci vuole equilibrio, l’anno scorso gli volevate far fare il tour degli stadi, oggi lo volete titolare”.

Lazio, nessun recupero dall'emergenza infortuni 30 Settembre 10:32

Simone Inzaghi sperava che almeno uno dei quattro infortunati Bastos, Basta, Biglia e Marchetti riuscisse a recuperare. Invece niente. Sabato sera contro l'Udinese, Federico Marcheti non ci sarà, anche se i controlli medici di ieri pomeriggio hanno escluso lesioni. A questo punto Marchetti tornerà dopo la sosta e forse è meglio così, meglio non rischiarlo visto che Strakosha non sta deludendo e visto soprattutto quanto accaduto con le recidive a Lucas Biglia.

Pallotta alla Reuters: Mai parlato con i Cinesi 30 Settembre 10:29

Dopo le frasi di ieri di Raiola e dopo che su alcune indiscrezioni la Reuters si è aggiunta a Bloomberg sulla possibile cessione della Roma, James Pallotta ha rotto gli indugi: "Non ho mai, mai, mai parlato con Evergrande o con altri in Cina, non stiamo negoziando con nessuno. Sono soltanto speculazioni ridicole".

Roma, Totti fa gli auguri a Berlusconi prima di giocare in Europa 29 Settembre 11:23

Dopo tanti Auguri ricevuti, è lui a farne. Francesco Totti rivolge tanti Auguri a Silvio Berlusconi, da sempre suo estimatore, per il suo compleanno. Questa sera Totti sarà in campo contro i rumeni dell'Astra Giurgiu. La formazione molto probabile: Alisson; Bruno Peres, Manolas, Fazio, Juan Jesus; Paredes, Strootman; Iturbe, Totti, El Shaarawy; Dzeko.

Dopo le parole di Biglia, la Lazio spiega tutto 27 Settembre 13:46

Dopo il fastidio di Lucas Biglia per la recidiva del suo infortunio in Lazio-Empoli ("Ma se i dottori dicono che è tutto ok, io mi fido. Stavolta starò fermo, mi riposerò e rientrerò soltanto quando sarò al 100%"), arrivano le parole di Diaconale, responsabile comunicazione Lazio: "Io ho cercato di capire cosa è successo con Biglia: lui ha fatto due allenamenti in cui non ha avvertito dolore, il medico gli ha fatto la risonanza da cui non è emerso nulla. C’era sicuramente l’interesse del giocatore di giocare per partecipare poi alla chiamata della Nazionale argentina, Biglia è un ragazzo generoso che è legato alla Lazio e alla nazionale Argentina e quindi c’è stato un concorso di circostanze che ha portato a questo".

Su Facebook Totti da solo meglio di tutta la Lazio 27 Settembre 13:07

Francesco Totti e il derby social con la Lazio. La pagina Facebook ufficiale del capitano della Roma, aperta lo scorso 21 settembre, ha già raggiunto quota 733.000 like in soli 6 giorni, superando l'intero Club laziale situato a 715.000 like. Il profilo social della società biancoceleste è attivo dal 2009.

Il compleanno di Totti è il compleanno del gioco del calcio 27 Settembre 10:56

Oggi non ci sono compagni di squadra e non ci sono avversari. Tutto il mondo del calcio e dello sport fa gruppo, fa quadrato e fa soprattutto gli auguri. Auguri senza limiti, auguri senza confini. Da Usain Boly a Massimo Boldi, da Giovanni Trapattoni ad Aurelio De Laurentiis. Oggi il calcio passa in secondo piano, grazie a Totti si torna al gioco. Perchè Francesco riconcilia con la palla, con il campo, con quelle cose buone dal mondo che anni e anni fa una pubblicità fotografava in maniera semplice e gradevole. E' il giorno della pacificazione rispetto alle frasi di Ilary che forse hanno rischiato di oscurare la festa di Compleanno del marito. Ma man mano che passano i minuti, il compleanno numero 40 del Capitano si riprende la scena. Tutta, senza se e senza ma. Tanti Auguri naturalmente!

Ilary Blasi: Trapattoni dice no, la Brienza solidarizza 26 Settembre 15:06

Dopo lo sfogo della moglie di Francesco totti, ecco il momento dei commenti. Ad esempio Giovanni Trapattoni: "Le mogli facciano le mogli. Ripeto, ho sempre detto ai calciatori che le mogli devono fare le mogli e non interferire nelle questioni di campo. E’ chiaro che devono essere al fianco del marito e sostenerlo ma se si mettono a parlare delle questioni di campo diventa poi un caos”. Al fianco di Ilary, partendo dal sessismo ma ricordandoci che stiamo parlando della compagna dell'allenatore esonerato per far posto a Spalletti, ecco Francesca Brienza: "Quando a parlare, ma tante volte anche a sparlare, di calcio sono gli uomini tutto va bene. Quando a dire la propria, a prescindere dai contenuti, è una donna allora parte la sagra dei “non ci capisce niente”, “doveva stare zitta”, “pensasse a fare la mamma” o ancora “il suo compito è strisciare la carta di credito” ma non continuo per non dare troppa rilevanza a certe becere considerazioni. Uscite da questa maledizione mentale e accettate la realtà: le donne lavorano nel calcio, le donne giocano a calcio, le donne POSSONO PARLARE di calcio!".

Lazio, 3 punti con l'Empoli ma tengono banco gli infortuni 26 Settembre 12:18

Dopo Marchetti, Bastos e Basta, agli infortuni importanti si aggiunge nuovamente anche Biglia. Il capitano biancoceleste sembrava aver recuperato perfettamente dal suo infortunio, ma dopo appena 8 minuti di gioco in Lazio-Empoli ha dovuto abbandonare il terreno di gioco. Inzaghi si è fidato troppo delle rassicurazioni del suo capitano. Ora si rischia che questa scelta verrà fatta pagare cara. Si teme un lungo stop (2 mesi). Lo stiramento è scontato. La speranza è che si sia evitata la lesione di secondo grado.

Vermaelen, Roma in polemica con la Nazionale belga 25 Settembre 10:32

Per una squadra con problemi difensivi come la Roma, un giocatore esperto come Thomas Vermaelen è strategico. Ma i giallorossi dovranno attendere non poco per riaverlo in campo: il rischio è un rientro almeno a fine ottobre. Vermaelen è piombato nell’incubo pubalgia e salterà la quinta gara consecutiva per un infortunio che si è rilevato più grave del previsto. Non riesce nemmeno a correre il belga, che ha accusato un fastidio dopo Cagliari, se l’è trascinato in Nazionale e lì i dottori in Belgio gli hanno fatto delle infiltrazioni per farlo giocare: quando è rientrato nella capitale stava peggio di prima.

Roma: Spalletti a casa Totti per il compleanno, ma adesso Dzeko...24 Settembre 18:10

Assente Vermaelen nella Roma, non convocato per Torino. Spalletti ha confermato che andrà a salutare Totti e a fargli gli auguri, alla sua festa di compleanno. Queste invece le dichiarazioni del tecnico toscano su Edin Dzeko: "Voglio che Dzeko sia dentro al nostro progetto, dentro alle nostre intenzioni, ci dà soluzioni in più. Va bene quella dell’anno scorso, ma se riusciamo a farla con la fisicità è ancora meglio. E quella dell’anno scorso era perfetta. I gol sono un dato che serve ad evidenziare quello più visibile, quello più eclatante, quello che dà subito il voto e il commento al voto. Ma se non c’è un lavoro di squadra il gol è fine a sé stesso. Contano la squadra, il gruppo, il comportamento, il sacrificio, il modo di ragionare, l’essere tutti disponibili, tutti in zona palla".

Lazio-Empoli: per Inzaghi out Marchetti, Bastos e Basta, in dubbio Biglia 24 Settembre 18:06

A Simone Inzaghi spiace soprattutto per Bastos: "Stava giocando bene e in difesa ne abbiamo bisogno. Biglia è ancora in dubbio, le ultime verifiche poco prima della partita". Il tecnico della Lazio ha difeso e sostenuto Milinkovic-Savic, oggetto di qualche critica anche dopo la partita persa dalla Lazio a San Siro contro il Milan.

Roma, Bloomberg insiste: Pallotta vuole davvero vendere 23 Settembre 18:34

Il giornalista di Bloomberg Tariq Panja, autore dell’articolo in cui si parlava dell’intenzione di Pallotta di vendere il 40% delle sue azioni, articolo smentito dal presidente americano, è intervenuto ai microfoni di Rete Sport: "Sono molto sicuro di quello che abbiamo pubblicato e ho controllato più volte le informazioni con la mia fonte. Il punto è che non abbiamo scritto che Pallotta venderà parte delle sue azioni, ma semplicemente che sta considerando di vendere parte delle sue azioni per un valore di 75 milioni di euro e ne discuterà con alcune banche. In termini di profili di investitori che la Roma potrebbe ricercare possono avvenire due cose: la prima è lo sforzo di raccogliere fondi per il club e per la costruzione dello stadio di proprietà per il quale Pallotta mi disse di aver bisogno di un partner strategico nonché di un incremento di capitale. So che Pallotta incontrerà 3 banche qui a Londra nella prossima settimana. Credo siano incontri che andranno a riguardare la struttura finanziaria non solo per il progetto dello stadio ma in generale per il club. Sicuramente per quanto riguarda il tema delle sponsorizzazioni, non è passato inosservato il fatto che la Roma non lo abbia sulla maglietta, e ogni settimana che passa senza sponsor è in pratica una perdita economica. "Non so se Pallotta venderà, quando venderà o se sta pensando di farlo. Nella mia esperienza tutto ha un prezzo".

Il derby Lazio-Roma: SE SI GIOCASSE OGGI.....22 Settembre 12:30

In questo momento è forse il più equilibrato dei derby italiani. Vero che la Roma ha tre punti in più, ma la Lazio ha già giocato contro la Juventus ed è stata a San Siro. La Roma ha una rosa più costosa e con più soluzioni, si fa preferire a centrocampo, ma in attacco le cose cambiano. I giallorossi non hanno ancora trovato una dimensione definitiva e dalle loro parti si percepisce nervosismo, instabilità di umori e di atmosfere. E' lo strascico inevitabile delle stagioni che nascono con il sogno Champions che si infrange sullo scoglio dei playoff. La Lazio è più razionale, deve portare Keita al top della forma ai primi di Dicembre e registrare sempre più e sempre meglio la difesa. La linearità della Lazio contro i colpi di genio della Roma. Può essere la chiave di un derby molto meno prevedibile e scontato di quello che sembra indicare la carta.

La Lazio perde, la Roma approccia il Crotone con lo stadio e con Manolas 21 Settembre 09:04

Milan-Lazio 2-0 a San Siro, questa sera Roma-Crotone con i giallorossi distratti da: polemiche sull'arbitraggio di Firenze, rinnovo Manolas, nuovo stadio. Ioannis Evangelopoulos, agente di Kostas Manolas difensore della Roma, ha rilasciato queste dichiarazioni poco incoraggianti comunque per un suo futuro alla Roma: “E’ possibile che Kostas firmi un nuovo contratto con la Roma, vedremo quello che ci diranno. Su Kostas questa estate c’è stato il forte interesse del Chelsea e di Manchester United e City, e sono sicuro che questi club continueranno a seguirlo”.

Nuovo Stadio della Roma: ieri in Regione Lazio, il primo atto dei lavori della Conferenza di Servizi che deve esaminare il progetto definitivo dello Stadio della Roma di Tor di Valle. Oltre paio d’ore circa di incontro. Adesso entro il 5 Ottobre vanno consegnati in Regione tutte le eventuali richieste di integrazioni da far pervenire ai proponenti. Altra data da segnare: il 1 Febbraio 2017 scadono i giorni che la legge mette a disposizione della Conferenza per avere tutti i pareri definitivi.. Un passaggio di mezzo è quello del completamento di tutti gli atti legati alla Valutazione Ambientale Strategica e alla Valutazione di impatto ambientale la dead line è stata fissata al 17 Febbraio.

Il Rizzoli di Fiorentina-Roma è stato "terribile" per Pallotta 20 Settembre 09:18

"Terribile". Al presidente Pallotta è bastata una parola per descrivere il suo giudizio sull’operato di Rizzoli. Il resto lo ha detto nei corridoi del Franchi. Anche i vertici della Can hanno confermato informalmente che il gol di Badelj doveva essere annullato. La norma sul caso specifico è stata aggiornata due volte di recente, nel 2013 e nel 2015. Ma l’episodio di Firenze è talmente chiaro da spazzare via qualsiasi dubbio.

Lazio senza Biglia a S.Siro contro un Milan che pensa ancora a Badelj 19 Febbraio 16:08

Non c'è Biglia nell'elenco dei convocati di Simone Inzaghi per Milan-Lazio di domani sera a San Siro. Ecco i 22 - Portieri: Marchetti, Strakosha, Vargic; Difensori: Basta, Bastos, de Vrij, Hoedt, Lukaku, Patric, Radu, Wallace; Centrocampisti: Cataldi, Felipe Anderson, Leitner, Lulic, Luis Alberto, Milinkovic, Murgia, Parolo; Attaccanti: Djordjevic, immobile, Keita, Lombardi. Dunque domani Lazio in campo contro un Milan che continua a pensare al metronomo viola Badelj. Il procuratore del giocatore in gol ieri sera contro la Roma, è tornato a dichiarare oggi che il Milan resta una priorità e che, in attesa del futuro rossonero, il centrocampista continua a tenere presente i rossoneri.

Roma, falliti i primi 2 obiettivi, anche a Firenze ce n'era uno 18 Settembre 22:59

Dopo il grande traguardo dei playoff di Champions League, sfuggito in maniera fragorosa, un mese dopo a favore della Roma si era presentato un altro traguardo, un altro progetto: raggiungere il Napoli in testa a 10 punti, lasciandosi alle spalle la Juventus almeno per qualche giorno. Con una vittoria a Firenze, la Roma si sarebbe insediata nel salotto buono dei piani alti del Campionato. Invece poco, invece nulla. Solite ambizioni, solite presunzioni non suffragate dai fatti. Lamentarsi di Rizzoli può essere utile e giusto ma non risolve il problema. Probabilmente il rigore su Dzeko c'era e resteranno i dubbi sulla posizione di Kalinic al momento del gol di Badelj. Volendo si può continuare a far polemica su questo e non sul resto. Il progetto tecnico di Spalletti sembra imploso, la Roma non è più quella degli ultimi 4 mesi della scorsa stagione.

Così la Roma in campo oggi a Firenze: formazione probabile 18 Settembre 10:02

Luciano Spalletti oggi potrebbe schierare questa formazione: Szczesny; Florenzi, Manolas, Jesus, Peres; De Rossi, Nainggolan, Strootman; Perotti; Salah, Dzeko.

Lazio ok, biancocelesti battuti solo dalla Juventus 18 Settembre 10:00

Anche se solo a metà ripresa e nonostante il rigore fallito dal Pescara, la Lazio ha vinto, sale a quota 7 punti dopo 4 giornate e può pensare in serenità a come assorbire l'infortunio di Biglia. Ad oggi, la squadra di Simone Inzaghi ha perso solo con la Juventus. Martedì sera, Milan-Lazio.

Roma indifesa: dietro sempre problemi, anche a Firenze 17 Settembre 09:34

Tra espulsioni e acciacchi, Vermaelen non sta giocando molto. La stagione è solo all'inizio, ma il giocatore che doveva garantire l'assestamento alla difesa della Roma deve prima assestarsi lui. A Firenze lo sostituirà l'argentino Fazio, giocatore che ci sta ma che non è ancora in grado di alzare il classico muro difensivo, soprattutto in una squadra che accusa le incertezze difensive della Roma. A seguire Fiorentina-Roma al Franchi, ci sarà il presidente giallorosso Pallotta.

Iturbe e Juan Jesus: anche in Europa 40 milioni di problemi 16 Settembre 11:02

Iturbe era stato il crack dell'estate 2014. Aveva rubato la copertina anche a Cerci. In quell'estate era lui l'uomo mercato. Sembrava favorita la Juventus, sembrava favorito il Milan, alla fine Sabatini disse che sarebbe stato lui ad avere l'ultima parola. E infatti per 30 milioni, Iturbe lascia il Verona e va a Roma. Non esplode mai e anche ieri sera, in Viktoria Plzen 1-1, le sue pagelle ondeggiano su tutti i giornali fra il 4.5 e il 5. Lo stesso dicasi per Juan Jesus. Valutato 10 milioni e ricevuto firse in contropartita per le spettanze dovute dall'Inter alla Roma per Dodò, il brasiliano fa anche peggio dell'argentino. Per lui, il giorno dopo Plzen, i numeri delle pagelle variano dal 4 al 4.5.

Malagò (presidente Coni): Se Totti se la sente, giusto che continui 15 Settembre 16:15

Siamo solo a Settembre, ma il dibatttito sulla prossima stagione di Totti, che nella scorsa stagione almeno era iniziato a Marzo, è già nelvivo. Il numero uno dello sport italiano, il presidente del Coni, Giovanni Malagò, si è espresso così a margine della festa dei 25 anni della Samsung in Italia: "A Totti non posso dare consigli. Francesco è il miglior giudice di se stesso, deve fare quello che si sente. Le motivazioni contano tanto per un calciatore e solo lui sa quello che ha dentro". Quello che si deduce, Malagò è un grande tifoso giallorosso, è che se Totti se la sente sarebbe giusto che continuasse.

Europa League, la Roma alle 19 sul campo del Viktoria Plzen 15 Settembre 08:56

Le probabili scelte di formazione di Spalletti. In porta dovrebbe scendere in campo Alisson, mentre in difesa, nel caso in cui dovesse prevalere l'opzione Florenzi avanzato, toccherà sugli esterni a Bruno Peres e Juan Jesus. Al centro Fazio e Manolas. In mediana spazio al jolly Florenzi, con Paredes e Nainggolan. Davanti chance per Iturbe, che affiancherà Dzeko e Perotti. Panchina per Totti che una volta di più, anche nell'ultima gara di campionato con la Sampdoria, ha dimostrato di poter fare tranquillamente la differenza da subentrato.

Il sindaco di Roma Raggi non vuole l'etichetta di tifosa laziale 14 Settembre 14:59

E' presente sulla rete una foto di Virginia Raggi in compagnia di suo figlio Matteoche indossa la maglia numero 87 di Antonio Candreva. immagine riportata su vari siti. Il nuovo responsabile della comunicazione della Lazio, Arturo Diaconale, ha così pensato di procurare, per il piccolo, la casacca di questa stagione, in particolare quella di Ciro Inmobile. Peccato che Matteo quella maglia non l’abbia mai ricevuta. Il sindaco di Roma ha rifiutato la maglia della Lazio: “No grazie, il sindaco non può schierarsi apertamente ed essere etichettata come tifosa laziale. Deve mantenere imparzialità, anche nel calcio”.

Totti, il suo 2017-2018 potrebbe essere ancora in campo con la Roma 13 Settembre 08:01

L'onda lunga di Francesco Totti. Trasportata dall'emozione di Roma-Sampdoria raggiunge la capitale, l'Italia e un po' tutto il mondo: il capitano giallorosso, alla soglia dei 40 anni (li compirà il 27 Settembre), è ancora in grado di fare la differenza. Nonostante le tante richieste dall'estero (Pune, Montreal Impact e Abu Dhabi), si è aperto in questi giorni uno spiraglio per il futuro prolungamento del contratto del numero 10 della Roma per un'ulteriore stagione. "Se a febbraio sarà in questa condizione, ci si penserà", è il pensiero che trapela da Trigoria.

Roma, partito il progetto definitivo del nuovo Stadio giallorosso 12 Settembre 14:55

Michele Civita, assessore regionale del Lazio alle Politiche del Territorio, ha rilasciato una nota in cui spiega che la Regione Lazio ha formalizzato l’avvio del progetto definitivo dello Stadio della Roma. Queste le sue parole: "Oggi gli Uffici della Regione Lazio hanno formalizzato l’avvio della procedura per l’esame del progetto definitivo ‘Stadio della Romà trasmesso da Roma Capitale. Al termine dei lavori, previsto per il 6 marzo 2017, si assumerà una determinazione motivata con una relativa delibera di Giunta regionale, che chiuderà l’intero procedimento. Il prossimo 20 settembre avrà luogo la presentazione del progetto alla presenza di tutte le amministrazioni competenti e per il 3 novembre è stata fissata la prima seduta della Conferenza dei Servizi decisoria. In quella sede si dovrà verificare l’iter della variante urbanistica legata al progetto (per questo motivo la Conferenza è di competenza regionale e non comunale), che dovrà essere adottata dall’Assemblea capitolina e approvata entro il termine dei 180 giorni".

Lazio, Immobile senza giri di parole: ma come fa Dzeko a cadere cosi? 12 Settembre 09:59

E' sempre aria di derby fra Lazio e Roma. Ospite della Domenica Sportiva, Ciro Immobile, reduce da Chievo-Lazio 1-1, ha parlato dell'episodio da rigore dell'Olimpico: “Non mi sembra molto fallo. Dzeko è molto più grosso di me e si lascia cadere in quel modo…”. Poi ha parlato dei suoi allenatori: "Sono legato a tutti perché ho avuto la fortuna di avere grandi allenatori. Sono partito con il primo Conte, ho avuto la sua esperienza, ora invece ho Inzaghi che è uno che ha tanta voglia di crescere. Penso che abbia trovato il gruppo giusto, insieme possiamo fare delle belle cose. Poi naturalmente non dimentico né Zeman, né Ventura. Quest’ultimo è quello che mi ha fatto diventare ciò che sono. Ferrara? Mi prese a Sorrento, mi fece esordire in Under 21, però l’ho avuto per troppo poco tempo”.

Torna l'era del Flaminio? Roma, i tifosi vogliono cambiare subito 11 Settembre 09:32

Più che a Pallotta è toccato al d.g. Baldissoni mettere d’accordo quasi tutti i tifosi della Roma. La provocazione “siamo pronti a lasciare l’Olimpico” è piaciuta. La sensazione è che pur di rigiocare in uno stadio vero, vivo e senza barriera, molti sarebbero disposti a spostarsi a Perugia o a Rieti, scrive “La Gazzetta dello Sport“. Un po' come ai tempi del Flaminio, stagione 1989-90. L’hashtag dedicato al d.g. romanista è diventato uno dei principali sui social. “Ottima presa di posizione”, “Speriamo diventi concreta”, “Finalmente si sono resi conto della realtà”, “Noi siamo pronti a tutto”, sono solo alcuni dei messaggi che si trovano sul web.

Pallotta sbarcato a Roma: Sabatini? Vediamo se resta 10 Settembre 08:34

James Pallotta è sbarcato a Roma e ha subito affrontato i temi di attualità giallorossi: "Parlerò con Sabatini e vedremo se resterà o meno. Sul contratto di Manolas non ci sono problemi, quello che è stato scritto sui giornali non è vero. Spero che i nostri tifosi tornino allo Stadio Olimpico che però non è nostro. Sono contento dell'arrivo di Gandini, ha grande esperienza".

Thomas Vermaelen: voglio riscattare la falsa partenza 10 Settembre 08:02

Queste le dichiarazioni del difensore centrale belga Thomas Vermaelen, rilasciate al Sito ufficiale asroma.it: “Con la Sampdoria è una partita molto importante, ogni incontro per noi è lo è specialmente dopo il risultato deludente col Cagliari. Vogliamo rifarci già domenica. Siamo molto motivati per questa partita e speriamo di prenderci questi tre punti. Non è stata una bella partenza per me. Ero felice perché avevo la possibilità di giocare in Champions League ed essere espulso prima della fine dell’intervallo è stata una delusione incredibile. Ho sbagliato io, ho preso due gialli, non mi capita spesso di essere ammonito e prendere una doppia ammonizione non è bello e quindi ero davvero deluso. io e Manolas abbiamo avuto modo di conoscerci l’un l’altro molto bene, ci alleniamo ogni giorno ed è positivo, abbiamo scoperto le nostre qualità ed è molto importante. Ma non è tutto, devo anche conoscere bene gli altri difensori".

Stoppata la Juventus, la Roma sta blindando Manolas 9 Settembre 09:12

Manolas sta discutendo in maniera positiva il suo nuovo contratto con la Roma. Lo stipendio si attesterà tra i 3 e i 3.5 milioni di euro, più bonus non ancora definiti. Prima del prolungamento contrattuale ci saranno altri incontri ed è probabile una clausola rescissoria da circa 40 milioni di euro. Sullo sfondo della vicenda la Juventus che voleva portare Manolas a Torino prima di acquistare Pjanic. Ma la Roma aveva definito incedibile il difensore greco.

Nazionale belga, Nainggolan non può più fumare 8 Settembre 18:52

Il neo Ct del Belgio, Martinez, è molto duro rispetto al predecessore Wilmots. Ecco quindi il divieto tassativo ai calciatori di fumare durante i ritiri della Nazionale. Nainggolan, è abbastanza noto, spesso chiedeva una camera con balcone per concedersi un paio di sigarette che adesso sono bandite, altrimenti multa doppia, con il rischio di arrivare anche alla mancata convocazione.

Paolo Genovese, il grande regista attacca la dirigenza Lazio 8 Settembre 09:37

Paolo Genovese. Il regista del film “Perfetti Sconosciuti”, vincitore del David di Donatello ha parlato ai microfoni di Radio Incontro Olympia: “Applaudo i tifosi, 4000 abbonati sono già troppi. Dopo tutto quello che ci tocca mandare giù è la decisione giusta. Andiamo a ‘toccare’ le tasche della società, è l’unica mossa che può smuovere qualcosa visto che il resto non viene calcolato. Vediamo se così si dà ascolto anche al tifoso. Ultimamene non ci divertiamo più, siamo diventati il fanalino di coda non solo per i dati della campagna abbonamenti ma proprio come immagine. Galleggiamo sempre a metà classifica, ogni volta se ne parla solo per cause e casini. E’ normale in questo caso fare 4000 tessere, ma perché dovrei abbonarmi? Tesserarsi non solo è un sacrificio a livello economico, ma è anche un atto d’amore e va meritato".

Roma, contro la Sampdoria si riparte da 3 giocatori 8 Settembre 09:34

Sono tre i giocatori che tornano al centro del progetto alla ripresa del Campionato. In primis Alessandro Florenzi, un tuttofare che Spalletti non può deprimere e non può trascurare. Ma, soprattutto, visti i problemi difensivi delle ultime gare, Manolas e Vermaelen. Non hanno avuto tempo di fare coppia e di mettere minuti nelle gambe insieme. Manolas è rimasto nonostante grandi offerte di mercato. Vermaelen è giocatore serio ed esperto. Tocca a loro due far quadrare i conti della difesa.

Lazio, la crociata di Filippo Cardelli è contro gli stranieri 6 Settembre 08:07

Il crociato del ginocchio rotto e tutti i sogni infranti. Così, due anni dopo essere arrivato alla Lazio, il difensore centrale 18enne Filippo Cardelli molla tutto. E si sfoga su facebook: “Dopo 10 anni di sacrifici lascio il calcio. Ci tengo a chiarire che non ho avuto nessuna divergenza con l’allenatore come è stato scritto, anzi il mister è sempre stato onesto con me. Lascio perché sinceramente questo non è più lo sport di cui mi sono innamorato da bambino. Non vedo che senso abbia giocare nella Lazio primavera e essere circondato da stranieri, e non solo, essere trattato pure come una merda, dopo tutti i sacrifici che ho fatto. Finché si tratta di rinunciare agli studi, agli amici, alle ragazze, è tutto accettabile perché ho un sogno, e il mio sogno viene prima di tutto. Ma quando ti senti dire che dopo un crociato rotto non sei sicuro di avere le cure della società perché non hai il contratto, quando non puoi mangiare a Formello nei giorno di doppia seduta perché non hai il contratto, quando non puoi andare in palestra a migliorarti perché non hai il contratto, quando non ti pagano la visita medico agonistica perché non hai il contratto, ti cascano le palle e rimangono per terra. Ed ovviamente gli stranieri hanno il contratto e guadagnano anche tanto…

Non ho mai giocato a calcio per i soldi ma solo per la felicità di far parte di un gruppo di amici che lottano per un obiettivo comune, ho giocato a calcio per il desiderio di poter dire cazzo ce l’ho fatta, sono arrivato. La serie A è piena di stranieri, il calcio degli italiani è morto, e sinceramente se devo essere trattato come uno straniero in patria preferisco andarmene. È vero, negli USA il calcio è anni luce indietro, ma almeno ha un briciolo di dignità, quella che noi abbiamo perso. Per tutti quelli che sono arrivati fino a qua e che amano il calcio, un consiglio da chi l’ha vissuto da dentro: non andate allo stadio non comprate gli abbonamenti tv, perché è tutto finto… Quando Lombardi è entrato e ha segnato con l’Atalanta mi sono emozionato, un ragazzo italiano che corre e suda per la maglia, questo è quello che dovremmo vedere sempre, ma probabilmente adesso non giocherà più, per far spazio ai tanti stranieri.".

Lazio, Keita vuole riconquistare il mondo biancoceleste 5 Settembre 08:39

Dopo aver segnato nell'importantissima gara del Senegal contro la Namibia, Keita ha ricevuto un grande consiglio da Diouf, attaccante e stella storica del calcio senegalese: continuare a crescere nella Lazio. Keita ha 21 anni, un contratto in scadenza nel 2018 e si è reso protagonista di tante, troppe, bizze estive. Adesso è atteso di rientro a Roma dal Senegal e tutti vogliono verificare i nuovi, buoni, propostiti di Keita di tornare in serenità a vivere il mondo e lo spogliatoio della Lazio.

Roma, 2-1 al San Lorenzo in amichevole e doppio stop per De Rossi 4 Settembre 18:54

Con Daniele De Rossi out dalla fascia di capitano, fuori per 3 turni dall'Europa League per squalifica e infortunato, la Roma ha provato a concentrarsi ieri sull'amichevole vinta 2-1 contro gli argentini del San Lorenzo. Il tabellino. Roma 2-1 San Lorenzo. Roma: Lobont 6; Bruno Peres 6, Fazio 6, Emerson 5,5, Grossi 6 (Spinozzi sv), Seck 7 (De Santis sv); Paredes 6,5; Iturbe 7, Perotti 5,5 (Keba 6,5)(Soleri sv), El Shaarawy 6,5; Totti 6,5.

San Lorenzo: Torrico 5,5 (Navarro 6); Diaz 5,5, Angeleri 6,5, Caruzzo 6 (Mieres 5,5), Montoya 5; Mussis 5, Costa 6 (Avila 6) ; Blanco 6,5 (Mercier 6), Belluschi 7, Merlini 5,5 (Esparza 5,5); Blandi 6 (Cauteruccio 5,5).

Marcatori: 53' Iturbe (Roma), 58' Belluschi, 72' Keba (Roma).

Roma-Milan: uno scambio non di giocatori ma di dirigenti 2 Settembre 09:18

Il prossimo mercoledì 7 Settembre, dopo 23 anni, sarà l'ultimo giorno di Umberto Gandini al Milan. A questo punto l'ex direttore organizzativo del Club rossonero diventerà amministratore delegato della Roma. Da Roma potrebbe invece fare il percorso inverso Walter Sabatini, possibile uomo-mercato rossonero nel nuovo Milan cinese.

DENTRO IL DERBY: il mercato di Roma e Lazio 1 Settembre 11:46

Rimpianti da entrambe le parti. Le due squadre romane, le ultime due eliminate un anno dopo l'altro dai playoff di Champions League, non hanno fatto il botto. La Roma si è costruita un mercato difensivo per il doppio confronto con il Porto, sperando di rafforzarlo con la qualificazione Champions. Ma tutti sappiamo come è andata. Dal canto suo la Lazio non ha sostituito adeguatamente Candreva e si è persa nei rivoli di tante operazioni nessuna delle quali in grado di far fare il salto di qualità alla squadra.

Mercato, bilanci, laziali molto insoddisfatti 1 Settembre 9:30

Da Klose e Candreva a Immobile e Luis Alberto. Insomma, il salto c'è. Ma non in alto. Si vede a occhio nudo. Lotito e Tare dicono di aver speso molto, probabile. Ma la squadra non è migliorata, anzi il contrario. Opinionisti, tifosi e addetti ai lavori lo stanno sottolineando.

Lazio, oggi nessuna decisione sullo Scudetto 1914-15 31 Agosto 16:55

Al termine del Consiglio Federale di oggi, incentrato sulla donazione di 500.000 euro alle popolazioni terremotate, nessun cenno all'assegnazione dello storico Scudetto 1915 ai biancocelesti se non una frase del presidente Tavecchio: "Lo Scudetto della Lazio può attendere".

La freddezza di Perotti, l'equilibrio di Inzaghi: anche questa è Roma 31 Agosto 09:03

L'argentino Perotti è stato glaciale. Ha avuto due volte la palla per sbloccare la partita dal dischetto e lo ha fatto. Freddo, preciso. Ne ha anche segnato un terzo di rigore. Perotti è il volto fantasioso e concentrato della Roma. un grande acquisto. Dall'altra parte di Roma, ecco Simone Inzaghi. Niente Salernitana, il pupillo di Lotito guida la Lazio con polso fermo. Non si è fatto impressionare dal caos per il mancato arrivo di Bielsa, si è messo al lavoro e la sua è una squadra razionale ed equilibrata.

Roma ci risiamo, nuovi rumors di Walter Sabatini scontento 30 Agosto 09:34

A Maggio aveva rassicurato lui il Bologna: Diawara viene da noi. Numeri, accordi, tutto condiviso. Poi la società non lo ha seguito e la mancanza di un centrale già pronto a centrocampo ha compromesso la partita di ritorno con il Porto. Per questo ed altri motivi a Walter Sabatini sarebbe tornata la voglia di andare via. Diawara al Napoli non è la fine del mondo, ma farsi superare così quando lui ci aveva creduto ed era pronto a firmare...difficile da mandar giù. Lo ha fatto lui il mercato della Roma, ma è lui il primo al quale il mercato giallorosso non piace. Il carattere dell'uomo è noto. Sembrava certo che lasciasse a Maggio. Sta per arrivare Settembre e il problema ritorna.

Lazio, arriva Luis Alberto dal Liverpool: il giocatore è a Roma 30 Agosto 09:15

Luis Alberto, 24 anni a Settembre, spagnolo, di proprietà del Liverpool dall'estate 2013. Centrocampista, ma può fare l'esterno. E' lui il nuovo arrivo della Lazio, dopo tanti tentativi e tante trattative per provare a trovare il sostituto di Antonio Candreva.

Dentro il derby di Roma: la Lazio sembra meglio...29 Agosto 12:50

La Lazio è meno ricca e ha meno individualità della Roma. Ma ha iniziato la stagione in maniera più lineare e razionale rispetto ai giallorossi. La Roma non tiene il vantaggio nè a Oporto e nè a Cagliari, ondeggia fra una scelta tecnica e l'altra, alimenta le più improbabili notizie di possibili arrivi di mercato e soprattutto si porta dietro lo sprofondo dell'Olimpico contro i portohesi. La Lazio invece zitta zitta ha vinto a Bergamo e ha tenuto il campo contro i cannibali della Juventus.

Roma, se davvero arrivasse Inler, potrebbe partire Paredes 27 Agosto 10:50

Dopo la tramvata Champions, la Roma ha deciso di blindare Manolas e Nainggolan per non dare la sensazione di smobilitare. Le piste da seguire in uscita sono due: Dzeko e Paredes. Quest'ultima sembra avvalorata dall'ultima idea di mercato attribuita alla Roma: Gokhan Inler, 32 anni, 5 partite nella scorsa stagione con il Leicester. Se arrivasse lo svizzero, potrebbe partire proprio Paredes.

Lazio, Immobile contro la Juventus senza la minima soggezione 27 Agosto 10:36

Ciro Immobile contro la Juventus ha sempre lottato a testa alta. E anche segnato. Nel Settembre 2012 con la maglia del Genoa, anche se poi a Marassi vinsero i bianconeri. Questa sera all'Olimpico torna la Curva Nord della Lazio. Simone Inzaghi ha chiesto ai suoi giocatori "la gara perfetta".

Roma, Dzeko segnalato in uscita dopo il doppio flop con il Porto 26 Agosto 18:08

Edin Dzeko non gioca a Cagliari. E potrebbe non essere questa l'unica novità del post Porto. Il ritorno alla formula Champions, a Champions non raggiunta, ovvero El Shaarawy-Perotti-Salah ha avviato riflessioni importanti in casa Roma. Sono stati fatti sacrifici economici per i playoff, vedi Vermaelen e Bruno Peres, ma non sono stati superati e la situazione economica del Club va monitorata. Manolas e Nainggolan sono due travi portanti della squadra, vanno incentivati a rimanere e sarebbe un pessimo segnale liberarsi anche solo di uno dei due. Infatti non sarà così. Il tema quindi resta lui, Edin Dzeko. Il tentativo di rilanciarlo dopo una annata deludente per poterlo presentare come l'artefice della Champions giallorossa, è naufragato. Senza far trapelare nulla, la Roma sta sondando il mercato. In Italia e all'estero. E se la Fiorentina dovesse cedere Kalinic, ecco che tutto diventerebbe possibile. Riflessione Roma su Dzeko: a 360 gradi.

Amatrice, infranti i ricordi giovanili del presidente Lotito 26 Agosto 08:49

Claudio Lotito, originario di Amatrice, comune fortemente colpito dalle scosse, ha dichiarato: “E’ una ferita mortale nel mio cuore, pur essendo nato a Roma la mia famiglia è originaria di una frazione di Amatrice, San Lorenzo. In quella zona ci sono ben 69 frazioni, tutte ricche di storia. Amatrice fu sotto il dominio dei Borboni e dello Stato Pontificio ed è ricca di monumenti, chiese e opere d’arte quasi tutte andate purtroppo distrutte o danneggiate. Quello che però è ancora più drammatico è lo scotto pagato in termini di vite umane a cui nessuno potrà porre rimedio”. Ancora il presidente laziale: “Facevo parte della squadra del paese, l’Amatrice Calcio. Ero il portiere e conquistammo anche un torneo molto ambito, il Trofeo delle Frazioni. Conservo i ricordi più belli della mia infanzia lì, ricordo quando mi sedevo sui leoni della chiesa di fronte casa mia. Una chiesa che aveva un rosone inestimabile e che ora mi dicono sia andato distrutto. E’ terribile”.

L'equazione in casa Lazio è semplice: Keita-Cerci 25 Agosto 10:34

Se Keita alla fine parte, c'è lo spazio per far entrare in rosa Alessio Cerci. Non sono previste accelerazioni immediate, ma si va in quella direzione. Così come il monegasco marocchino Dirar è l'acquisto in funzione sostituzione Candreva, proprio Cerci, l'ex romanista, può essere il ricambio per l'attaccante entrato ormai in rotta di collisione con società, compagni di squadra e tifosi.

Roma, niente multa per De Rossi ma processo a Spalletti 25 Agosto 10:31

Daniele De Rossi chiede scusa e non verrà multato. Alla Roma e sulla piazza romana è iniziato il processo alla gestione Playoff-Champions da parte di Spalletti. Intanto sul mercato non ci saranno grosse operazioni, ma nemmeno grossi danni. Tanto per capirci, Manolas resta alla Roma.

Alessio Cerci alla Lazio, si lavora ma non è facile 23 Agosto 07:14

Il futuro di Alessio Cerci oggetto di trattativa. L'Atletico Madrid è contrario alla formula del prestito con diritto di riscatto. I colchoneros sono consapevoli della perdita di valore di mercato dell'esterno, ma faranno ugualmente di tutto per monetizzare il più possibile, cercando di arrivare ad una cessione a titolo definitivo. Lo stesso Cerci, intanto, nelle scorse ore ha effettuato una visita di controllo dal professor Cugat a Barcellona e avrebbe pure dato il proprio benestare alla destinazione biancoceleste.

Dopo la fiesta Udinese, l'alta tensione: 1 solo Roma-Porto nella Storia 22 Agosto 11:27

C'è un solo precedente europeo fra Roma e Porto: era il ritorno degli Ottavi di Finale di Coppa delle Coppe 1981/82 e finì 0-0, con i giallorossi che furono eliminati dalla competizione in virtù della sconfitta per 2-0 nella gara di andata.

Roma, quanto Brasile: domani parte Bruno Peres contro l'Udinese 20 Agosto 08:52

Bruno Peres non solo compone una importante colonia brasiliana nella Roma (con lui Alisson, Emerson Palmieri, Gerson e Juan Jesus), ma è fortemente indiziato di scendere in campo dall'inizio domani sera con l'Udinese al posto di Florenzi che avverte un problema muscolare. Spalletti non prova la coppia difensiva anti-Porto ma insiste su Vermaelen al fianco di Manolas nella prima giornata di Serie A.

Lazio, dopo 5 anni Konko lascia: va da Gasp all'Atalanta 19 Agosto 14:15

Abdoulay Konko, un ottimo esterno con un solo problema. I troppi infortuni. Infatti in 5 anni di Lazio, ha disputato solo 92 gare di Campionato. Svincolato, 32 anni compiuti a Marzo, Konko ha deciso, ormai in uscita dalla Lazio, di tornare da un suo mentore, Gian Piero Gasperini. Konko aveva lavorato con Gasp a Genoa nel 2007-08 e torna da lui per la stagione 2016-17, a Bergamo, con la maglia dell'Atalanta.

Stadio Olimpico, scatta la politica dell'ordine: attenzione auto e moto 18 Agosto 10:25

Scatta, a partire da Roma-Udinese, la tolleranza zero alla sosta selvaggia di auto e moto fuori dall’Olimpico. L’obiettivo è garantire la sicurezza e i controlli durante l’afflusso e il deflusso degli spettatori in pieno periodo di allerta anti-terrorismo. I vigili urbani non ammetteranno più le file di auto e moto nella mezzeria o nel centro della carreggiata sul lungotevere a ridosso dell’impianto sportivo ma anche dal lato opposto di Ponte Duca D’Aosta, ovvero sul lungotevere Flaminio, sul lungotevere Thaon de Ravel e sul lungotevere Salvo D’Acquisto fino a Ponte Milvio. Stesso discorso anche per le due ruote, fino a ieri ammassate fin sotto l’obelisco. D’ora in poi potranno essere parcheggiate solo nelle aree previste in via sperimentale in via Contarini, via Toscano, viale Maresciallo giardino e via Morra di Lavriano. Cambieranno le abitudini dei tifosi: meglio arrivare con largo anticipo

Lazio, Stefano Lovati: addio polemico del figlio di Bob 18 Agosto 09:39

Misteri e polemiche sullo Staff sanitario della Lazio 2016-2017: Stefano Lovati, figlio di Bob, ha voluto puntualizzare con un comunicato piccato che erano venuti meno i presupposti per la collaborazione con il Club. Agli allenamenti è presente il dottor Fabio Rodia, ma si parla anche del dottor Razzano, primario ortopedico del Cto di Garbatella. Ai collaboratori di Lovati, ovvero Bianchini e Salvatori, è stato offerto il Settore Giovanile: hanno preso tempo, ma potrebbero rifiutare.

Moustapha Seck, escluso dalla lista Champions il giovane ex laziale 17 Agosto 11:56

Fuoriuscito dalla Lazio per le solite ruvidezze del presidente Lotito sui rinnovi contrattuali, il 20enne senegalese nato nel Febbraio '96, Moustapha Seck, esterno sinistro è passato alla Roma in estate dopo le sue esprienze nella Primavera biancoceleste. Seck faceva parte della lista Champions League, ma il suo posto è stato preso da Bruno Peres.

Primavera Roma, il premio è la Torre Eiffel a Parigi 16 Agosto 10:28

Dopo la vittoria, 6-5 ai rigori, in finale di Peronne Cup sull'Udinese, meritato viaggio premio a Parigi per la squadra Primavera giallorossa allenata da Alberto De Rossi vincitrice di un importante torneo internazionale giovanile proprio in Francia.

Primavera Roma, avanti nella Peronne Cup, bene De Rossi 13 Agosto 11:04

Nell'importante rassegna giovanile francese Peronne Cup, la Primavera romanista allenata da Alberto De Rossi si è qualificata per le Semifinali dopo le due vittorie della prima giornata.

Pallotta, tutti i numeri del nuovo stadio romanista 11 Agosto 18:08

Lo Stadio della Roma sarà uno dei progetti più importanti in Italia, come non se ne vedevano da molto, molto tempo”, ha dichiarato Jim Pallotta, presidente della Roma. Le altre dichiarazioni: "Lo Stadio della Roma non sarà solamente uno stadio pensato per il calcio. Sarà un epicentro sociale e commerciale, attivo 365 giorni all’anno, pensato per i tifosi della Roma, per i romani e per il pubblico internazionale. Lo Stadio della Roma sarà un’arena all’avanguardia, capace di ospitare fino a 52.500 spettatori (espandibili a 60.000). Una struttura ultramoderna in acciaio e vetro e un trasparente fluttuante avvolgeranno l’esterno della struttura, interpretando in chiave contemporanea gli archi e le pietre del Colosseo, mentre il tetto di Teflon dotato di pannelli fotovoltaici consentirà di massimizzare l’efficienza energetica".

Romanisti e Laziali contro le nuove misure allo Stadio Olimpico 10 Agosto 2016

Le barriere e le divisioni delle Curve che già tanto problemi hanno creato nella scorsa stagione, permangono. E si aggiungono i controlli biometrici ai tornelli dello Stadio Olimpico. A Roma i tifosi di Lazio e Roma sono uniti nella protesta, allo studio ricorsi e misure per lasciare lo stadio vuoto o quasi alle prime gare di Campionato delle due squadre.

Lazio, interesse biancoceleste per Boudebouz 9 Agosto 08:46

Il centrocampista algerino del Montpellier, 26 anni, Ryan Boudebouz, interessa sia al Celta Vigo che alla Lazio, lo scrive L'Equipe.

Roma, cambio in società con Gandini in arrivo dal Milan 9 Agosto 08:14

Voce in circolo già da qualche giorno. Umberto Gandini, storico direttore organizzativo del Milan dal 1994 e primo vicepresidente dell'ECA, l'associazione dei Club europei presieduta da Karl Heinz Rummenigge, potrebbe essere il nuovo amministratore delegato della Roma al posto di Italo Zanzi.

Lazio, dall' Al Shabab a Moenchengladbach 8 Agosto 09:04

Dopo lo 0-0 di ieri, condito comunque da una buona prestazione a Marienfeld contro l'Al Shabab, la Lazio è attesa dall'amichevole di sabato 13 Agosto sul campo del Borussia Moenchengladbach.

Alla Lazio c'è un vero e proprio caso Marchetti 7 Agosto 09:00

La Lazio continua a puntare Mattia Perin, o in subordine Neto, ma Federico Marchetti si è impuntato. Ha rinnovato con la Lazio e vuole restare a Roma. Il caso si crea per due motivi: il mercato dei portieri in casa Lazio e bloccato e poi perchè fra Marchetti e Berisha non è ancora stato scelto il portiere titolare per la prossima stagione.

Lazio, salta lo scambio Marchetti-Perin, il rancore di Onazi 6 Agosto 08:09

Claudio Lotito aveva indicato anche per Federico Marchetti la stessa uscita riservata a Candreva: un futuro altrove per i giocatori in età. Era pronto lo scambio con il Genoa, con Mattia Perin. Però Marchetti ha rinnovato a Gennaio e vuole restare biancoceleste. Intanto Onazi, una volta arrivato al Trabzonspor, ha descritto in maniera molto negativa lo spogliatoio della Lazio, definito poco sincero e trasparente.

Il Porto all'orizzonte della Roma, un avversario importante 6 Agosto 08:06

Ecco la formazione titolare del Porto, prossimo avversario della Roma nei Playoff di Champions League: Casillas;, Maxi Pereira, Felipe, Marcano, Alex Telles; Danilo Pereira, Herrera, Andrè Andrè; Corona, Andrè Silva, Brahimi. Allenatore, Nuno Espirito Santo.

Sono 5 le possibili avversarie della Roma nel sorteggio dei Playoff 4 Agosto 08:27

Domani a Nyon, la Roma saprà. L'avversario evidentemente più temuto è evidentemente il Manchester City di Guardiola. Gabriel Jesus arriverà a Gennaio, ma fra Gundogan e gli altri è una armata importante. Poi il Villarreal, attenzione a Musacchio, Soriano e Soldado. Non male, ben organizzato e sempre temibile il Porto. Squadra organizzata, perno del centrocampo Herrera, seguito un mese fa dal Napoli. Più abbordabili le opzioni del Borussia Monchengladbach che ha ceduto Xhaka e dell'Ajax che ha visto partire Milik.

Schweini, il Klose-bis per la Lazio 2016-2017 2 Agosto 07:23

Suggestione Schweinsteiger per la Lazio. Il tedescone in uscita dal Manchester United ama Roma, e con lui sua moglie, e si è sentito descrivere in positivo la Lazio dal suo amico e connazionale Miroslav Klose. Per il momento una semplice idea, ma l'estate è ancora lunga.

Roma: "grazie" a Mario Rui può recuperare il feeling con il Bologna 31 Luglio 12:03

il brutto infortunio di Mario Rui apre e riapre nuovi scenari di mercato. Fra i nomi abbinati alla Roma per il rimpiazzo sul mercato dello sfortunato laterale ex empolese, oltre a Darmian e Dodò, oltre ad Aogo, D'Ambrosio e Lazaar, c'è anche quello di Masina. Se la Roma facesse una buona offerta e riuscisse ad intessere una buona trattativa per il terzino rossoblù, a quel punto potrebbe anche riaccendersi il feeling con il Bologna anche sul fronte del centrocampista Diawara.

Curva Nord della Lazio: si torna allo Stadio 29 Luglio 23:04

Ecco il comunicato diffuso dagli ultrà della Lazio: “Come la società Lazio deve ristrutturarsi anche la Curva non può permettere che i tifosi della Lazio si perdano. Questo non lo possiamo permettere, c’è voglia di tornare allo stadio, occupare il nostro settore ed andare in trasferta tutti insieme. Qui si rischia l’estinzione, dobbiamo ricrescere come tifoseria e tornare a seminare lazialità. Non possiamo permettere che si perdano generazioni di tifosi, non andare allo stadio per un anno ha portato una disgregazione totale. Capisco chi pensa che non andando allo stadio si fa un dispetto a Lotito, questi sono argomenti di discussione anche tra di noi del gruppo. Abbiamo cercato di sensibilizzare le istituzioni rispetto al problema delle barriere, ma ora abbiamo l’obbligo di tornare ad essere quello che eravamo. Dobbiamo farlo per i più giovani, per quelle generazioni che si rischia di perdere”.

Lazio: il procuratore di Keita divide media e tifosi 29 Luglio 07:38

Roberto Calenda, procuratore di Keita, è stato chiaro. Keita non vuole il rinnovo di contratto e non sta trattando con la Lazio, vuole solo andar via dopo tante promesse disattese. Ai siti che dopo queste parole rafforzano le loro criticihe alla dirigenza laziale, rispondono i tifosi che, su twitter, non appoggiano mai procuratori e giocatori in cerca di rinnovo rispetto ai temi generali e anche alla Società.

Roma: sfuma il vantaggio su Diawara 29 Luglio 07:35

La Roma aveva in mano il centrocampista guineiano del Bologna, Amadou Diawara, almeno da Aprile. I due Club erano d'accordo. Poi la Roma verso fine Campionato ha iniziato a prendere tempo, tenendo a bagno maria il Bologna. Dal canto suo il giocatore era in costante fibrillazione. Fino a ieri sera, quando il Napoli con un blitz ha acquisito un vantaggio impossibile da colmare per la Roma che non pareggerà l'offerta di 17-18 milioni del Club partenopeo.

Comunicazione Lazio: Diaconale al posto di De Martino 28 Luglio 11:45

Dopo otto anni, Stefano De Martino sembra proprio sul punto di lasciare il ruolo di responsabile della Comunicazione della Lazio. Gli ultimi attriti con il presidente Lotito, dovuti al rifiuto del numero uno biancoceleste di rispondere alle domande dei giornalisti su Bielsa e alla mancanza di un gesto forte di riappacificaziione con la tifoseria, potrebbero essere alla base della vicenda. Al posto di De Martino, un cerimoniere felpato ed esperto come Arturo Diaconale, giornalista, direttore, attuale componente del Cda della Rai.

Thauvin: l'Equipe fa i complimenti alla Lazio 28 Luglio 07:13

L'Olympique Marsiglia sperava di riportarlo in maglia OM, ma l'esterno francese Florian Thauvin sta ormai prendendo la strada della Lazio e della Serie A italiana. Lo riconosce anche l'Equipe che scrive: "Finalmente l'arrivo, poi abortito, di Marcelo Bielsa non susciterà più rimpianti. Malgrado il refus, il rifiuto, del tecnico argentino, alla Lazio i giocatori arrivano. Fra cui il francese Florian Thauvin che negli ultimi mesi ha giocato in prestito a Marsiglia e che ha un contratto con il Newcastle fino al 2020.

Lukaku, Immobile, Wallace: Bielsa, aveva ragione Lotito...27 Luglio 23:51

La Lazio era allo sbando all'inizio del mese di Luglio. Sedotta e abbandonata da Bielsa, in attrito con Felipe Anderson e Keita, con Candreva in uscita. La Roma si godeva lo spettacolo. Ma Lotito e Tare si sono messi al lavoro e hanno rimontato la situazione. Oggi è il mercato della Roma ad essere imballato e probabilmente il no di Bilesa ha dato alla dirigenza laziale gli stimoli per cambiare passo. Il colorito della Lazio è nettamente migliorato.

La difesa della Roma fra Nacho (Real Madrid) e Lindelof (Benfica) 27 Luglio 12:23

Il difensore svedese del Benfica e della Nazionale scandinava, Victor Jorgen Nilsson Lindelof, è considerato dai media portoghesi e da O Jogo in particolare, una possibile alternativa di mercato per la Roma nel caso in cui il Club giallorosso non riuscisse ad arrivare alla propria prima scelta, Nacho, dal Real Madrid.

Scudetto 14-15, lo storico Martucci: "Dossier Lazio attendibile" 22 Luglio 18:10

Sulla querelle dello scudetto di guerra del Campionato 1914/15, interviene Maurizio Martucci, membro della Società Italiana di Storia dello Sport, ideatore e già Direttore della Biblioteca del Calcio e del Festival Nazionale della Cultura del Calcio, scrittore e autore di numerosi saggi di inchiesta sui fenomeni legati alla storia del calcio. Di Martucci è in uscita a settembre il suo nuovo libro sui misteri e storia del calcio romano, dal 1892 ad oggi. Sul tema dichiara: “Non essendoci giocata la finalissima, tantomeno dai raggruppamenti regionali uscirono le finaliste, sia dal girone Nord che dal Centro-Meridionale per via dell’ingresso dell’Italia nella contesa bellica, da tempo la FIGC avrebbe dovuto revocare lo scudetto al Genoa, lasciando vacante il titolo nazionale nella stagione della Prima Guerra Mondiale. Anche come segno di pacificazione. Oggi invece, non per aggiungere un errore ad un altro già compiuto ma per definire una riparazione, ritengo giusta una condivisione ex aequo con la Lazio, già finalista nelle edizioni del 1913, 1914 e poi anche nel 1923, alla luce delle ultime scoperte contenute nell’attendibile dossier in esame alla Commissione federale".

Derby di Roma: Jordan Lukaku invogliato da Nainggolan verso la...Lazio 22 Luglio 09:07

"Nainggolan mi ha detto tutto, mi ha parlato bene dell'Italia e del clima che c'è qui". Il nuovo acquisto della Lazio, l'esterno difensivo Jordan Lukaku, non ha proprio detto che Radja gli ha parlato bene della Lazio, ma siamo lì...Come la prenderanno i tifosi giallorossi che fra l'altro stanno capendo che il rinnovo a Nainggolan comporta la probabile riununcia a Manolas? La Roma ha difficoltà economiche su cui si difende polemizzando come già accaduto con Claudio Lotito, ma forse anche difficoltà di progetto se un giocatore cardine coma Manolas progetta il suo futuro lontano dai colori giallorossi. Il momento difficile sta passando dalle spalle della Lazio a quelle della Roma.

Giancarlo De Sisti: Scudetto alla Lazio, Scudetto di carta 21 Luglio 16:09

"Che i tempi della giustizia in Italia fossero lunghi lo sapevo, ma cent’anni mi sembrano un po’ troppi… Decidere uno scudetto dopo cent’anni è grottesco. Non valuto la legittimità della decisione, ma questi restano scudetti di carta, al massimo di cartone. Probabilmente non era giusto ai tempi assegnarlo a una squadra sola visto che c’erano i due gironi. Forse la cosa più giusta sarebbe stata non darlo a nessuno. Certo poi tirarla fuori dopo tutti questi anni è assurdo. Quanto vale quel titolo dopo cento anni?. Ha più che altro il sapore di un atto risarcitorio. Certo è una cosa che lascia un po’ in imbarazzo. E fa sorridere che servano centouno anni per decidere chi doveva vincere. Adesso non si può far finta che il tempo non sia passato. Non farò ironia su cose che per qualcuno hanno valore morale. Ma come fai a prendere una decisione cento anni dopo, dai…". Sono le dichiarazioni rilasciate a La Repubblica da Picchio De Sisti.

Scudetti Roma: per il momento 3-2 Roma...21 Luglio 08:48

Gli Scudetti vinti fino ad oggi dalla Roma: 1941-42; 1982-83; 2000-01

Gli Scudetti della Lazio: 1973-74; 1999-00

La Lazio potrebbe raggiungere con il titolo 1914-15 la Roma che, si dice, venne molto appoggiata a livello politico nel 1941-42.

Roma giallorossa, almeno la X di un grande nome 20 Luglio 10:47

Mister X ha lasciato Milano e il Milan ed è arrivato a Roma, sponda giallorossa. La tecnica di seminare un Mister X per provare a raccogliere poi effettivamente un grande giocatore appartiene da questo momento in poi all'estate roma. Il tema è il sostituto di Miralem Pjanic. Il Corriere dello Sport fra i 5 identikit che propone, inserisce anche l'inflazionatissimo belga Axel Witsel, l'interista Marcelo Brozovic e il viola Milan Badelj.

Roma biancoceleste, si punta sull'attacco fra Immobile e Valencia 20 Luglio 10:52

Ciro Immobile, nella speranza dei tifosi laziali un Klose de noartri giovane e promettente, sembra vicino alla Lazio per 10 milioni di euro. L'ipotesi Immobile non escluderebbe Enner Valencia, l'altro attaccante seguito da Lotito e Tare sponda West Ham. Simone Inzaghi sul Corriere dello Sport: "Saremo grandi".

Roma giallorossa, la difesa fra speranze e ritorni 20 Luglio 10:54

Qui Roma, non solo centrocampo. Per il difensore del Real Madrid Nacho si continua a trattare e ad ostentare ottimismo, ma non c'è ancora la chiusura.Sul fronte infortuni, si fa strada l'idea di riavere a disposizione Rudiger nel mese di Ottobre.