Reina e Real Madrid, i due groppi in gola del Napoli

Reina, subisce, scivola o simula? Napoli-Real sold-out ma a che prezzo?

di Emanuele Landi

Napoli-Sampdoria non è ancora finita: la gara di sabato sera è ancora viva nelle menti dei tifosi azzurri, per la vittoria agguantata nel finale con la rete di Tonelli, e in quelli blucerchiati, in particolare per il patron Ferrero, arrabbiati per la gestione della gara dell’arbitro Di Bello, reo di aver compromesso la sfida con l’espulsione di Silvestre. Il presidente della Samp inveisce soprattutto contro il portiere del Napoli Pepe Reina, che col suo comportamento antisportivo avrebbe indotto l’arbitro all’errore. “Sono ancora arrabbiato. - ha dichiarato Ferrero a 'Radio Crc' - Non lo sono con l'arbitro ma con Pepe Reina. Un calciatore di tale spessore può essere assunto come nuovo simulatore per l'Alitalia. Se cercano qualcuno, Reina può smettere di fare il portiere a farsi assumere". "E' stato Reina a indurre l'arbitro a sbagliare – ha proseguito il patron blucerchiato -Non è la prima volta che lo fa. Di Bello è stato truffato da Reina, che è uno dei calciatori più antisportivi che esistano nel mondo del calcio. E' un grande simulatore e l'arbitro ci è cascato. Non vado contro gli arbitri, li ho sempre difesi. Rivedendo le immagini poi, Reina ha avuto anche il coraggio di dire cose inesatte. Stavamo vincendo e il comportamento di Reina non ha scuse. Sarà poi la procura a decidere il da farsi. La gara di Di Bello è stata perfetta. Avremmo forse vinto la gara se non fosse stato indotto in errore". A caldo lo sfogo di Ferrero è comprensibile ma il numero uno della Samp non può generalizzare questo errore con gli altri torti subiti dalla squadra genovese nell’arco di questo girone d’andata. Sia chiaro il rosso al difensore della Samp è ingiusto, visto che Silvestre non tocca Reina, ma perché il giocatore corre nella direzione di Reina mentre sta per rilanciare? Ha torto lui o Reina? Il portiere azzurro ha subito un leggero tocco, e soltanto scivolato o ha totalmente simulato per indurre Di Bello all’errore? Reina è stato onesto? Con Niang alla seconda giornata aveva subito un contatto, seppur lieve, ed aveva ragione, ma qui il contatto con Silvestre non c’è: quindi Reina scivola o simula? Il giocatore è stato sfortunato nel cadere o solo molto furbo?La ragione come sempre sta nel mezzo: hanno sbagliato entrambi. Intanto Ferrero è stato però “silenziato” dagli altri addetti ai lavori, ritenendo la polemiche esagerate, mentre il mondo Napoli non si è sentito avvantaggiato dall’arbitro Di Bello e dall’espulsione, ritenendo che nella gara ci fossero due rigori a favore degli azzurri.

Chiusa la parentesi Samp, è doveroso parlare anche della settimana che ha preceduto il match, in cui l’attenzione dei tifosi si è catalizzata su un altro avversario: il Real Madrid. La settimana o meglio i giorni della caccia ai biglietti per Napoli-Real Madrid, perché polverizzati in poche ore sia per la curva, che per distinti e tribune. Come sempre i tifosi azzurri hanno mostrato grande affetto e grande passione dei tifosi dato che molti sono rimasti svegli dall’alba, nonostante la vendita fosse prevista alle 12, per non rischiare di perdere questa super sfida. Un biglietto per questa partita assomiglia ad una reliquia, un’occasione irripetibile per vedere Ronaldo e co. ma soprattutto per sostenere ed aiutare gli azzurri a passare il turno. Non tutti, però, sono accorsi a comprare i biglietti: a volte la fede deve fare i conti col portafoglio e molti tifosi si sono lamentati del prezzo esorbitante dei biglietti. Ecco i prezzi dei tagliandi per la gara Napoli-Real Madrid: I prezzi dal 29.12.2016 al 31.01.2017 (Tribuna d’onore: 250 euro;Tribuna Posillipo: 190 euro;Tribuna Nisida: 150 euro;Distinti: 100 euro;Tribuna Family: 80 euro;Curve: 50 euro;Tribuna Family ridotto: 40 euro). Questi i prezzi dal 1.02.2017 al 7.03.2017 (Tribuna d’onore: 350 euro;Tribuna Posillipo: 250 euro;Tribuna Nisida: 190 euro;Distinti: 130 euro;Tribuna Family: 120 euro;Curve: 70 euro;Tribuna Family ridotto: 60 euro).

C’è chi non è d’accordo: queste sono alcune dichiarazioni di insoddisfazione raccolte sui social: “Alla fine vince sempre lui!”. (riferito evidentemente ad Aurelio De Laurentiis).

“Se lo stadio fosse migliore perché no. Questi sono prezzi da Premier League, per uno stadio pessimo”.

“Accettano anche il pagamento in reni umani?”

“Real Madrid allo stadio S,Paolo, curve a 50 euro e distinti a 100 per vedere i bianchi, francamente i prezzi sembrano troppo alti come le vongole e i capitoni a Natale, frutto della speculazione commerciale”.

Ma c’è anche chi è d’accordo a questi prezzi: “Ha fatto bene a mettere questi prezzi, 1 perchè è un ottavo di finale contro il Real Madrid, 2 perchè gli interisti juventini e milanisti campani già erano pronti ad approfittarne e rubare un posto ad un tifoso napoletano, invece ora ci penseranno 2 volte prima di acquistare un biglietto, buona partita, c'e la TV in HD per chi s lamenta”.

“Non capita tutti i giorni d'incontrare il Real Madrid in Champions.

“50 euro buon prezzo, pensate che ho pagato 30 euro Palermo-Lazio”.

“Non vi lamentate sono prezzi per un Ottavo di champions ma di che state parlando…”.