Mertens, il titolare, ha completato il terzetto delle meraviglie del Napoli

Dal grave infortunio di Milik, sono nati uno splendido titolare, Mertens, e un grande terzetto offensivo

di Enrico Vitolo

Per un’occasione speciale c’è sempre bisogno di un abito altrettanto speciale. Di quelli che attirano su di se le attenzione dei critici. Lo sanno bene anche il Napoli ed il suo allenatore Maurizio Sarri che, approfittando magari anche della rinomata tradizione partenopea, stanno cercando il miglior abito da sfoggiare nella doppia sfida di Champions League con il Real Madrid. Due serate che, comunque andranno, saranno indimenticabili per il popolo azzurro. Due serate in cui ogni cucitura, però, dovrà essere possibilmente perfetta. Ed ecco perché il Napoli sta cercando di indossare un abito quasi unico nel suo genere, di colore blaugrana. Stile Barcellona. Un abito che già nelle prove effettuate negli ultimi tempi è sembrato calzare perfettamente, come se fosse stato già usato ripetutamente in passato. I numeri della squadra di Sarri sono, infatti, da capogiro, che ogni volta fanno venire il mal di testa alle difese avversarie. Tutte, indistintamente. 55 sono i gol totali realizzati fin qui in campionato, su 33 di questi c’è la firma, bella visibile, di DriesMertens (16), Marek Hamsik (9) e José Callejon (8). Un terzetto straripante, che ha messo in secondo piano il resto dell’attacco. Insigne sarà sempre uno scugnizzo dal talento sopraffino, Pavoletti un finalizzatore desideroso di mettersi in mostra anche al San Paolo e Milikun romantico impaziente pronto a riprendere da dove si era fermato, ma per il momento il Napoli sembra poter rinunciare anche a loro tre.

Questo perché con i 33 gol messi a segno in ventitré giornate, Mertens-Hamsik-Callejon sono il secondo tridente più prolifico a livello europeo. Chi davanti a loro? Si, quasi certamente avrete indovinato al primo tentativo. Sono proprio loro: Lionel Messi, Luis Suarez e Neymar Jr. Per loro sono 37 le reti segnate fino ad oggi, 16 per l’argentino e l’uruguaiano, 5 per il capitano del Brasile. Numeri che, nonostante tutto, al momento non stanno creando grossissimi problemi al Real Madrid nella rincorsa alla vittoria della Lega, chissà se invece quelli del Napoli avranno un effetto diverso sulla squadra di Zidane che con Ronaldo (13), Morata (6) e Sergio Ramos (6) è posizionata all’8° posto nella classifica riguardante i terzetti più prolifici. A completare il podio invece, dietro Barca e Napoli, c’è il Paris Saint-Germain trascinato da una vecchia conoscenza partenopea come Edinson Cavani. I suoi 22 centri si abbinano ai 7 di Lucas ed ai 3 del capitano Thiago Silva, arrivando così a quota 32. Sullo stesso gradino c’è anche il Tottenham: 14 sono i gol di Kane, 11 della grande rivelazione DeleAlli e 7 di Son. Pochi distanti, poi, ci sono l’Arsenal con i 31 realizzati da Sanchez (15), Giroud (8) e Walcott (8) ed il Chelsea con i 30 di Diego Costa (15), Hazard (10) e Willian (5). Facendo un altro passo indietro ecco il Torino (Belotti-I.Falque-Ljajic) e la Roma (Dzeko-Salah-Perotti), all’8° posto ci sono l’Inter (Icardi-Perisic-J.Mario) e la Juventus (Higuain-Dybala-Pjanic), al 10° la Fiorentina (Kalinic-Bernardeschi-Ilicic) e la Lazio (Immobile-Keita-Parolo), mentre al 16° il Milan (Bacca-Suso-Lapadula). Ma se il Napoli sembra aver superato l’ultima prova ed è pronto per l’occasione speciale, in tanti invece sono ancora alla ricerca dell’abito giusto da poter indossare.