12 reti e 10 assist, Callejon batte Ronaldinho

Gol e assist doppia cifra: Callejon mette la freccia su Ronaldinho

di Enrico Vitolo

Da un brasiliano ad uno spagnolo, da Ronaldinho a Jose Maria Callejon. A distanza di otto stagioni la serie A ha un nuovo giocatore capace di andare in doppia cifra nel corso di un campionato, e così per l’ex numero ottanta rossonero è tempo di passare ufficialmente il testimone al numero sette azzurro. Nel 2009-10 il brasiliano del Milan toccò, infatti,quota 12 reti e 10 assist in quella che fu la sua miglior stagione italiana, da allora nessuno come lui. Almeno fino ad oggi. L’unico capace di avvicinarsi concretamente a quelle cifre fu Lorenzo Insigne nella scorsa stagione.

Questa volta, invece, un azzurro è riuscito ad eguagliare finalmente il record. E’ toccato allo spagnolo, ormai napoletano di adozione, toccare le identiche cifre raggiunte da Ronaldinho, ed alla fine del torneo mancano ancora cinque giornate. Che vuol dire sorpasso più che possibile, specie con il Callejon di questa stagione. Anche più incisivo di quello degli anni passati, ma di sicuro imprescindibile sempre allo stesso modo per Maurizio Sarri. L’uomo al quale il tecnico partenopeo non rinuncia mai, neanche per scherzo. Colui che su quella corsia di destra macina chilometri su chilometri senza mai stancarsi, senza mai mostrare un segno di cedimento o anche solo una goccia di sudore. Attaccare o difendere per tutti i novanta minuti di gioco poco importa, l’ex Real è diventato al San Paolo un vero galacticos. Ed ecco spiegato il perché l’estate scorsa, senza pensarci neppure troppo, ha deciso di rinnovare fino al 2020 con il club del patron De Laurentiis. Ma se oggi si punta al secondo posto, in futuro l’obiettivo dovrà essere decisamente più intrigante. Da raggiungere, magari, proprio con i gol e gli assist di Callejon.