Inter, obiettivo possibile arrivare al derby con il Milan con 21 punti in classifica

Inter a punteggio pieno dopo 3 giornate, è solo il primo dei tabù che Luciano Spalletti sfaterà?

di Bettino Calcaterra

Nessuno, il 26 luglio scorso, appena stilato il calendario del Campionato Serie A TIM 2017/2018, avrebbe scommesso un euro sul primo posto a punteggio pieno dell’Inter dopo tre giornate. Diciamo la verità, Fiorentina (con la voglia di rivincita di Pioli), trasferta a Roma contro i giallorossi e Spal in casa non era un avvio morbido; quasi tutti i tifosi nerazzurri avrebbero firmato per avere, oggi, 7 punti. Con un po’ di fortuna a Roma che nel calcio, come nella vita, non guasta mail l’Inter ha nove punti tre dei quali conseguiti, pure in trasferta, contro una rivale per uno dei primi quattro posti utili per tornare nella manifestazione europea più “ricca” e prestigiosa.

Una partenza a razzo per Inter non è una novità. In molti ricordano quanto accaduto nel 2015 quando con Roberto Mancini allenatore, dopo le cinque vittorie a inizio campionato (Atalanta, Carpi, Milan, Chievo Verona ed Hellas) già si facevano sogni scudetto. Ecco quello che si deve evitare è proprio questo. Caricare la squadra di attese non realizzabili. Spalletti lo sa e dopo aver sbancato Roma, ha ammonito chi già parlava di un’Inter da scudetto: «Facciamo discorsi più sensati, l’anno scorso siamo arrivati 30 punti dietro». Ecco quello che tutti i giocatori, tifosi, addetti ai lavori di sponda nerazzurra devono ricordarsi bene è che l’Inter ha un solo obiettivo: tornare in Champions. L’Europa che conta sarà il vero scudetto.

Per la 4^ giornata di campionato l’Inter farà visita al Crotone e scenderà in campo sabato 16 settembre alle ore 15.00 allo stadio "Ezio Scida". Un solo risultato. Vincere e portare a quattro le vittorie consecutive. In vent’anni di onorata carriera come allenatore, Luciano Spalletti solo una volta, con lo Zenit, è riuscito a fare poker nelle prime quattro di campionato. Alla fine fu un secondo posto agrodolce, considerato che lo Zenit arrivava da due campionati vinti. Se l’Inter dovesse vincere a Crotone, per Spalletti, sarebbe record di vittorie consecutive “iniziali” in Italia. Nel 2007/08, con la Roma, fu un tris nelle prime tre giornate. I meno scaramantici sanno bene che Luciano potrebbe migliorare tutti i precedenti record.

Dopo Crotone, dove lo scorso anno l’Inter toccò uno dei picchi più bassi della storia nerazzurra, il calendario, prima della sosta e del successivo derby in casa, proporrà la trasferta a Bologna, il Genoa in casa e la visita al Benevento. Potenzialmente 12 punti alla portata dei ragazzi di Spalletti. Affrontare il Milan all’8^ giornata con 21 punti all’attivo sarebbe davvero un grande successo per società, allenatore, staff e giocatori.