Il Milan del futuro fra i dubbi di Maldini e le garanzie di Huarong

Huarong-Milan e il rumore dei nemici....proprio mentre resistono i dubbi di Maldini

di Emanuele Colangeli

Paolo Maldini continua ad avanzare dubbi. Che siano sinceri, è fuori discussione. Se saranno o meno azzeccati, lo scopriremo cammin facendo. Intanto continua l'opera dei media, appartenenti a ben identificati ambienti politico-editoriali, di delegittimazione dell'operazione Milan soprattutto rispetto alle vicende dei passaggi di proprietà dell'Inter che sono passati a loro volta dalle Isole Cayman, solo che tutti le chiamavano Isole Cayman e nessuno si è permesso di definirle paradisi fiscali.

Uno dei colossi che stanno per investire (senza perdersi nel dilemma fra finanziatore privilegiato o investitore, chi fa da garanzia di un investimento è coinvolto in primo piano in una operazione finanziaria) nel Milan e nel calcio italiano, fattura 14 miliardi. Ma è subito partita la macchina del fango. Per carità, non sia mai, esiste e c'è solo Suning! Questo è l'anti-Milan pensiero che sta aleggiando nelle ultime ore sui media non propriamente legati ai colori del Diavolo, che a discapito di ciò si appresta a vivere un cambiamento epocale. Seppur indirettamente il colosso, perdonateci la ripetizione ma non sappiamo trovare un appellativo migliore che ricalchi la situazione, investirà somme ingentissime di denaro nella società meneghina. La coltre mediatica che si è presentata negli ultimi giorni non fa altro che confermare la bontà di questa operazione che vedrà l'addio di Silvio Berlusconi ai colori rossoneri, ma è stato proprio questo sentimento, ovvero sia l'amore a contraddistinguere la cessione del Milan a SES. La macchina organizzativa rossonera è già in fermento da alcune settimane e il 4 Marzo vedremo la nuova società che prenderà effettivamente forma. Mirabelli è già operativo con nomi da novanta da regalare a Montella, che fino a prova contraria sarà confermato dalla nuova proprietà. I tasselli del puzzle sono pronti per essere completati e il 3 Marzo sarà tutto ufficiale.