Dopo la Juventus, fattore-campo finalmente a San Siro...

San Siro, aiuti anche il Milan ?

di Marco Rizzo

Una considerazione fatta da Daniele Adani a commento di Inter-Atalanta 7-1 ha fatto riflettere in molti. Secondo lo stimabile commentatore di Sky un peso importante nella goleada neroazzurra contro i bergamaschi l’ha avuto il fattore San Siro, pienissimo per la gara di domenica pomeriggio. Molti giocatori giovani dell’Atalanta sono sembrati andare in crisi alla prima difficoltà, a cospetto di uno stadio del genere, pieno e pronto a spingere la squadra di casa. Un fattore certamente importante. Lo è stato per l’Inter, il Milan spera che lo sia anche per sé. La squadra di Montella, per abnegazione, coesione ed impegno meriterebbe un pienone costante, a prescindere dalle questioni societarie che possono o meno influenzare la tifoseria. A maggior ragione domenica contro il Genoa, al Milan servirebbe una grande spinta.

La squadra sarà in grande emergenza di uomini, tra infortuni (Suso si è aggiunto alla lunghissima schiera dei ko di Montella) e squalifiche (vedi strascichi di Juventus-Milan) ed avrà bisogno di sostegno e spinta. Anche perché ora i punti diventano decisivi e fondamentali per la rincorsa europea, che vede il Milan indietro rispetto alle contendenti Inter, Lazio ed Atalanta. Dopo il senso di ingiustizia rimasto in corpo a seguito della sconfitta pazzesca dello Juventus Stadium e stante la grande difficoltà a cui andrà incontro la squadra di Montella, il pubblico saprà fare fronte comune? saprà unirsi e pensare all’obiettivo come fa il gruppo rossonero? Quest’anno spesso è stata la sqyuadra di Montella a trascinare il suo pubblico. Ora, per una volta, servirebbe l’opposto. Uno stadio pieno, rabbioso e pieno di passione potrebbe condizionare da subito un Genoa pieno di paure dopo le tante sconfitte, le contestazioni, l’esonero di Juric e soprattutto il secondo Derby perso. E perché no, una situazione ambientale forte potrebbe condizionare anche l’arbitro, che già di per se non sarà serenissimo nell’arbitrare i rossoneri dopo ciò che di clamoroso è accaduto a Torino.

Che San Siro, allora, faccia davvero il dodicesimo uomo in campo anche per il Milan.