De Sciglio confortato dopo la squalifica, da Montella e da tutta Milanello

De Sciglio: il senso della tregua chiesta da Montella

di Mattia Marinelli

Una tregua. Serena, sana, equilibrata. E' quella chiesta da Vincenzo Montella, il garante del gruppo sano e concentrato di questa stagione, ai tifosi del Milan. Una buona richiesta: Montella sa tutto, quello che è accaduto dopo Milan-Empoli, quello che pensano i tifosi rossoneri. Non lo ignora, ma lo affronta, lo gestisce. E la richiesta di tregua è una buona occasione offerta anche agli stessi tifosi. Visto quello che è accaduto dopo Milan-Empoli, episodio anche quello gestito con attenzione dal Milan nell'interesse e nella salvaguardia di tutte le parti in causa, una intera tifoseria ha la possibilità di elevarsi. Rispetto alle scritte ignobili su Superga, rispetto alle impiccagioni del centro di Roma.

Mattia De Sciglio oggi aveva il volto confortato a Milanello, dopo la conferenza stampa del proprio allenatore. Viene da un turno di squalifica, intuisce che domani contro la Roma potrebbe giocare proprio lui e ci tiene a farlo in un clima adeguato, compatibile. Anche Milan TV ha lanciato oggi molti appelli a sostenere De Sciglio, evidenziando ad esempio quello che è accaduto a Suso: giocava poco e male quando era circondato da indifferenza e fastidio nell'ambiente, gioca tanto e bene da quando avverte attorno a lui fiducia ed entusiasmo. Mattia è un ragazzo con un carattere e una sensibilità particolari: per tirare fuori il meglio da lui, è importante sostenerlo, incitarlo, farlo sentire importante. Una sfida di rispetto e sensibilità che il pubblico rossonero saprà cogliere nel migliore dei modi.