C'è sempre la Juventus fra l'Inter e Keita

L'Inter fa sul serio e Lotito sfoggia il pugno duro contro Keita

di Stefano Sorce

La Lazio guidata dal sempre combattivo Claudio Lotito ha deciso di usare il pugno duro con Keita Baldè. L’attaccante senegalese non scenderà in campo nell’amichevole di questo pomeriggio contro la Triestina. La motivazione è avvolta nel mistero, molto probabilmente le notizie di mercato e la possibile cessione del ragazzo hanno influito su questa decisione punitiva. La risposta di Keita è arrivata immediatamente attraverso il suo profilo Twitter: “Io ci sono! Sempre pronto per dimostrare il mio valore e la mia professionalità. Ma oggi la società ha deciso di non farmi giocare! Lotito – Keita, chi la spunterà? Si salvi chi può….

Ha tutta l'aria di essere una riedizione del braccio di ferro finito da pochi giorni fra la stessa Lazio e Lucas Biglia. In realtà il presidente della Lazio non vuole che sia la Juventus a fare il prezzo di Keita con il quale ha già un accordo. A questo si aggiunge il rapporto storicamente non positivo fra Roberto Calenda, procuratore di Keita, e lo stesso Lotito. Con il numero uno della Lazio, Keita ha conservato un buon rapporto personale. Ma se l'Inter fa una buona offerta e l'entourage del giocatore e il giocatore stesso non sono dell'idea di accettare, l'atteggiamento del Club biancoceleste è proprio quello dell'amichevole con la Triestina che ha visto peraltro in campo per la prima volta Lucas Leiva e sempre per la prima volta Lulic con la fascia di capitano.