Il derby simbolo di un Milan sfortunato con le grandi, adesso arrivano le medio-piccole...

Milan, dopo il rammarico del derby arriva il calendario migliore: tra illusione e realtà

di Carmelo Catania

Archiviata anche la gara del San Paolo, con la sesta sconfitta su altrettante gare con squadre che precedono i rossoneri in classifica, il Milan può adesso guardare il calendario con maggiore fiducia da qui a fine anno. In campionato, il Milan, quest’anno ha perso contro Lazio, Sampdoria, Roma, Inter, Juventus e Napoli, vincendo tutte le altre gare, ad esclusione del match casalingo contro il Genoa dove i rossoneri hanno giocato per quasi tutta la gara in inferiorità numerica. Il Milan, pur perdendo, non ha quasi mai demeritato contro le big, ma alcuni problemi interni, un po' di confusione da parte del tecnico, alcune carenze della rosa e una poca incisività in attacco, hanno fatto sì che il Milan alla fine le perdesse tutte, a causa anche delle giocate dei singoli, da Icardi a Higuain fino ad Insigne.

Ma contro le cosiddette piccole, il Milan non ha mai sbagliato e adesso il calendario metterà i rossoneri di fronte a Torino, Benevento, Bologna, Hellas per poi affrontare Atalanta e Fiorentina durante il periodo natalizio. Le prestazioni positive, le scuse o le chiacchiere non saranno più sufficienti, adesso serviranno i punti, per poi a fine anno tornare a guardare la classifica che adesso vede i rossoneri lontanissimi dalle posizioni che contano. E’ ancora troppo presto per mollare gli ormeggi, i rossoneri possono e devono assolutamente risalire per dare un senso al loro campionato.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

.