Alla scoperta di uno dei derby più belli d'Europa, il North London

Alla scoperta di Arsenal-Tottenham, North London Derby - Tradizione allo stato puro

di Marco Varini

Londra città di derby. Stili, costumi, storie e tradizioni diverse, ma 1 elemento in comune, la grande passione del tifo inglese. Oggi ci occupiamo di uno dei derby più sentiti nella capitale, Arsenal-Tottenham. Il derby fra i Gunners e gli Spurs. L’Arsenal è il club che da più tempo milita nella Premier League (stagione 1919-1920) ed è anche il club più titolato di Londra. Per decenni si è trattato del derby più sentito. L’Arsenal: E’ stato fondato nel 1886 a Woolwich, da un gruppo di operai della fabbrica di esplosivi, la Royal Arsenal, e da qui deriva il soprannome “The Gunners”. Il club è famoso inoltro per il suo stadio, l’Emirates, uno dei più belli d’Europa, un impianto da 60.000 posti, quasi sempre esaurito, che si trova ad Holloway nel “London Borough of Islington”, nel nord di Londra. I Gunners si sono spesso distinti non solo in ambito calcistico ma anche nella cultura brittanica. Nel 1992 è stato pubblicato il libro Febbre a 90, un’autobiografia di Nick Hornby nella quale sono state messe in luce le sue relazioni con l’Arsenal.

Il Tottenham: L’Hotspur FC fu costituito nel 1882 da alcuni studenti di grammatica della All Hallows Church membri dell’Hotspur Cricket Club. Il nome Hotspur si riferisce a Sir Henry Percy (Sir Harry Hotspur), l’”Harry Hotspur” di cui si parla nell’Enrico IV di Shakespeare e che viveva in quel luogo nel XIV secolo (i suoi discendenti erano proprietari terrieri presso Hotspur). Il Tottenham è da sempre una delle squadre inglesi più importanti e una di quelle più sostenute oltremanica. Lo stadio che ospita le partite casalinghe del Tottenham è il White Hart Lane, inaugurato nel lontanissimo 4 settembre 1899. Tradizionalmente, tra i tifosi degli Spurs vi sono molti inglesi di origine asiatica ed ebraica (Tottenham è il quartiere londinese a più alta concentrazione ebraica), tanto da essere chiamati in senso dispregiativo “Yids” (ovvero “yiddish”, giudei).

La Tradizione: Il derby tra Arsenal e Tottenham non fa eccezione nel clima di tensione ed astio con cui si vivono le stracittadine, sebbene l’antipatia atavica tra le due tifoserie sia legata a episodi che affondano le loro radici nella preistoria pallonara. Basta scartabellare qualche buon libro di storia del football inglese per capire che l’odio, in particolare degli Spurs verso i Gunners, ha delle motivazioni che vanno oltre il semplice aspetto calcistico. Fu Henry Norris, dopo un tentativo fallito di fondere Arsenal e Fulham, ad avvicinare lo stadio, (a quei tempi difficilmente raggiungibile), facendolo costruire ad Highbury, zona popolosa e ben collegata da metropolitana e autobus. Lo stadio è il motivo del nuovo nome della fermata della metropolitana, che diventerà “Arsenal”.

Il Tottenham si ritrovava un club professionistico a poche miglia dalla sua sede, e non a caso si oppose in tutti i modi al trasferimento. Nel 1919 un episodio importante accentua l’astio tra le 2 formazioni, per capirlo và fatto un passo indietro. La stagione 1914-15 si chiuse con dei pessimi risultati per entrambe le compagini del Nord di Londra: Spurs ultimi in First Division, Arsenal solo quinti in Second Division. Alla cessazione delle ostilità, però, arrivò la notizia dell’ampliamento della massima divisione da 20 a 22 squadre. Al White Hart Lane stapparono lo champagne, pensando così di rimanere nell’elite del calcio inglese, visto che per precedenti “allargamenti” si erano sempre abbonate le retrocessioni. Ma non avevano fatto i conti proprio con Norris. Quando si tenne la riunione per rimodellare la First Division, il presidente della Lega John McKenna perorò la causa dell’Arsenal, sottolineando come avesse una maggiore “anzianità di servizio” nel calcio professionistico rispetto al Tottenham. Peccato che, scorrendo la classifica della Second Division di quattro anni prima, sopra ai Gunners ci fosse il Wolverhampton, membro fondatore della Lega. Probabilmente una scusa quella di McKenna, vista la sua intima amicizia con Norris e la loro comune appartenenza alla principale loggia massonica britannica,. Episodio personale o no, l’espediente di Norris funzionò e la maggioranza dei presidenti della First Division votò per l’Arsenal e contro il Tottenham. Gli Spurs ci misero poco a risollevarsi, ma quella mossa machiavellica del deus ex machina dei Gunners brucia ancora ai tifosi bianco blu, specialmente in un Paese dove la storia e la tradizione di un club calcistico sono questioni tenute nella massima considerazione.

Le statistiche: La prima partita ufficiale tra i due team terminò 1-0 in favore dei Gunners, il 4 dicembre 1909. La partita con più goal è stato il 5-4 in favore dell'Arsenal del 13 novembre 2004. La maggiore vittoria di sempre dei Cannonieri è datata 6 marzo 1935 (6-0), mentre per il Tottenham è un 5-0 del 4 aprile 1983. In totale sono stati disputati 183 match fra Premier League, League Cup, Fa Cup e Fa Community Shield. L’Arsenal ha ottenuto più vittorie, 78 vs 55, mentre 50 sono i pareggi.

 

 

 

.