Serie A, il livello e il peso dei giocatori prossimi allo svincolo

Tra gli svincolati di lusso, molti i difensori, non solo De Vrij ma anche Chiellini, Miranda e Paletta

di Enrico Vitolo

Delle volte vengono considerati addirittura di “lusso”, ma di sicuro sono sempre delle opportunità. Davvero grandi certe volte. Da sfruttare immediatamente. Dal mercato degli svincolati, infatti, possono nascere delle ottime occasioni, magari inaspettate fino a poco tempo prima. E che occasioni. Che in questo momento, comunque, stanno facendo venire l’acquolina in bocca a tante società. Già. Perché in serie A ci sono svariati calciatori pronti a diventare degli svincolati, anche di lusso in alcuni casi.

Un esempio? Più di uno a dir la verità: da Stefan De Vrij della Lazio a Kwadwo Asamoah della Juventus. Due casi differenti l’uno dall’altra ma che certamente andrebbero a rinforzare in modo cospicuo qualsiasi club. A loro, poi, bisogna aggiungerne tanti altri. Su tutti Badelj che da mesi ormai è corteggiato da Milan, Inter e Roma. Ma nell’elenco figurano anche gente del calibro di Chiellini, Barzagli, Buffon, Liechsteiner (Juve), Miranda, Santon (Inter), Reina (Napoli), Consigli, Peluso (Sassuolo), Paletta (Milan), Hetemaj (Chievo), Veloso, Rigoni, Rossi (Genoa), Ciciretti del Benevento ma a quanto pare nuovo promesso sposo del Napoli, Cerci, Zuculini (Verona), Masiello (Atalanta), Stoian, Cordaz (Crotone), Barreto (Sampdoria) e Torosidis (Bologna). E non finisce qui, questi sono solo una parte di quei calciatori che dal 1° di febbraio saranno ufficialmente svincolati. Le loro società di appartenenza tremano, tutte le altre attendono con impazienza.

 

 

 

 

 

.