Pescara smantellato, poi paga l'allenatore

Massimo Oddo esonerato per colpe non sue!

di Emanuele Colangeli

Alla fine è arrivato il verdetto che più o meno tutti si aspettavano, forse con un finale diverso da quanto paventato dalle parti chiamate in causa. Massimo Oddo campione del mondo 2006 e protagonista della scorsa stagione in cui ha guidato i suoi nella scalata verso la massima serie, è stato allontanato dalla panca del Delfino.

Una stagione disgraziata che non sembra trovare una via d'uscita. Il Pescara sulla carta e forse non solo, è già retrocesso. Le colpe però non sono tutte dell'ex calciatore di Milan e Lazio. Smantellare infatti, ogni anno la squadra dei titolari inamovibili senza comprare gente quanto meno degna di stare su un campo di serie A non è il sinonimo di una compagine che vuole mantenere la categoria. Dal canto suo però anche Oddo non ha dimostrato di possedere la giusta esperienza per poter allenare in Serie A, soprattutto nella gestione dei momenti arci negativi. Adesso bisogna solo pensare a programmare bene il futuro con i bianco azzurri che stanno pensando al clamoroso ritorno del tecnico boemo Zdenek Zeman, uno che di Pescara e "ricostruzione" se ne intende. Ripartire da lui vorrebbe dire quanto meno avere un punto fermo sul quale gettare le basi di un futuro che per la formazione abruzzese sia decisamente migliore.