Liverpool, Genova, Milano, tutti i derby di Suso

Suso da un derby all'altro, i precedenti e i gol

di Valentino Cesarini

Suso e i derby. Un bel feeling: quando il numero otto rossonero sente l’aria del derby si carica a dovere e i risultati sono positivi. Vediamoli. Di derby Suso ne ha giocati, da titolare o subentrato, ben 11. Ovviamente non solo quello di Milano, ma anche quello della Lanterna e quello del Merseyside. Il bilancio parla di 2 vittorie, 2 sconfitte e 7 pareggi, con 5 reti segnate. Più altri 4 dove è rimasto in panchina per tutta la durata dell’incontro e non ha potuto dare il suo contributo.

Iniziamo dal derby più recente, quello del 20 novembre 2016, fra Milan e Inter. Suso alla vigilia, promette che in caso di doppietta tornerà a casa a piedi. Lo spagnolo mette a segno una doppietta, intervallata dal pari di Candreva, e quando sembra “scoppiare” la festa Milan, Perisic all’ultimo minuto di recupero sigla il definitivo 2 a 2, rovinando la festa ai rossoneri. Con la maglia del Milan, Suso, ha giocato anche il derby del 19 aprile 2015, quando era allenato da Pippo Inzaghi. Fu il suo esordio da titolare. La gara si chiuse senza reti e Suso giocò una discreta partita per 73’, prima di lasciare il posto a Destro. Con la maglia rossonero, Suso ha giocato anche due derby amichevoli. Uno nel Trofeo Berlusconi 2015, quando l’Inter vinse 1 a 0 (rete di Kondogbia) e Suso giocò il secondo tempo, mentre la seconda al Trofeo San Nicola, quando lo spagnolo giocò 40’ (dei 45’ previsti, visto che era un triangolare) ed il Milan vinse di misura grazie a Poli. Nell’estate del 2015, Mihajlovic lo lasciò in panchina sia nel Trofeo Tim (vittoria nei 45’ 2-1 per il Milan) che nell’amichevole di Shenzhen, quando Mexes decise il derby con un eurogol. Quindi con la maglia del Milan il bilancio parla di 4 derby giocati, con 2 pareggi, 1 vittoria ed 1 sconfitta.

Nell’intermezzo della sua “doppia” avventura milanista, Suso ha giocato anche due derby di Genova, con una vittoria ed una sconfitta. Il 5 gennaio 2016 fece il suo esordio in maglia genoana, entrando al 45’ al posto di Ntcham, ma il Genoa usci sconfitto per 3 a 2. Il ritorno, l’8 maggio, il Genoa strapazzo la Sampdoria per 3 a 0, grazie ad una doppietta fantastica di Suso. I primi veri derby giocati da Suso risalgono al 2010, quando indossava la maglia delle riserve del Liverpool. Ne giocò 4, con tutti e quattro che finirono in parità. In tutti i match, Suso giocò sempre, e nel derby del 24 marzo 2011, lo spagnolo trovò la via delle rete nel 2 a 2 finale contro l’Everton. In prima squadra, con la maglia dei Reds, lo spagnolo venne convocato, in tre derby, ma solamente in quello del 28 ottobre 2012 (finì 2 a 2) giocò. Lo fece da attaccante sinistro, giocando il primo tempo prima di lasciare il posto a Shelvey. Gli altri due, finirono entrambi in parità, Suso li guardò dalla panchina.