Lazio se ci sei batti un colpo, intanto è ancora attesa Felipe Anderson

Lazio, prova di maturità contro la Sampdoria - Felipe Anderson vicino al rientro: “Magari tra dieci giorni”

di Angelica Cardoni

La sconfitta nel derby, il pareggio contro il Vitesse e quello contro la Fiorentina. Le ultime due settimane non sono state esaltanti, sul piano dei risultati, per una Lazio che si era abituata a vincere e a convincere. Tutto nella norma, anche se qualcuno comincia a chiedersi se la squadra di Simone Inzaghi stia attraversando un momento di difficoltà. Se le belle prestazioni siano state soltanto un fuoco di paglia e se alcuni giocatori abbiano perso la loro forma migliore. Certo è, che la Lazio ha dato tanto in questi primi mesi della stagione e mantenersi con continuità sui livelli più alti è un'impresa non da poco. Nel posticipo di domenica, la Lazio incontrerà la Sampdoria a Marassi, su un campo difficile, dove i padroni di casa non hanno mai fallito. Servirà una prestazione maiuscola per dare un seguito alle parole di Inzaghi: “Siamo in corsa con le prime, anche considerando che abbiamo una partita in meno. Il nostro obiettivo è quello di restare nella parte alta della classifica a lungo”. Un punto a loro favore? Il fattore trasferta: la Lazio ha ottenuto ben 18 punti fuori casa (solo il Napoli ha fatto meglio, conquistando 22 punti) e ha perso soltanto il derby.

Verso la Samp – La trasferta di Genova inaugura un periodo importante per la formazione biancoceleste che prima era una sorpresa, adesso è una conferma. Il prossimo step? Ritrovare il sorriso e, magari, anche una vittoria. Sì, perché questa Lazio piace. A Giampaolo in primis: “Mi piace da morire”. Se l'allenatore della Samp non potrà contare su Linetty e Strinic, Inzaghi non avrà a disposizione Nani e Anderson, mentre Wallace è in dubbio.

Felipe Anderson pronto a tornare – Lo scorso anno il brasiliano era determinante, in questa stagione non è mai sceso in campo. Anderson manca. E come se manca. Ma dopo quell'infortunio rimediato durante il ritiro, il suo rientro in campo è sempre più vicino. "Il mio rientro? Sono cauto per non avere ricadute e spero tra 10 giorni di essere pronto. Andiamo piano sentendo le sensazioni, ci aspetta una grande stagione e io devo essere al 100%”, ha dichiarato ai microfoni di Mediaset Premium dopo una serata di beneficenza. E i tifosi della Lazio hanno annotato le sue parole, iniziando già iniziato il conto alla rovescia. Magari, pensando di rivederlo già contro lo Zulte, nell'ultima partita della fase a gironi di Europa League dove la Lazio è già qualificata ai sedicesimi.

 

 

 

 

.