Volata Europa League, Inter e Atalanta più quotate di Lazio e Milan...

I media quotano e supportano Inter e Atalanta per l'Europa, ma ci sono anche Lazio e Milan...

di Marco Varini

Un treno per l’Europa. In un campionato povero di emozioni, probabilmente il meno interessante degli ultimi anni, è la corsa all’Europa League l’unico motivo di interesse. Lo scudetto è ormai della Juventus, (che viaggia verso il 6° titolo consecutivo), Roma e Napoli in Champions, in lotta per il 2°/3° posto, mentre in coda è pressoché certa la retrocessione di Palermo, Crotone e Pescara. Tra il 4° e il 7° posto è invece bagarre tra Lazio (57 pt.), Inter (55 pt.), Atalanta (55 pt.) e Milan (53 pt.) per un posto nell’altra competizione europea. Un elemento differenzia però Lazio e Inter. I biancocelesti ad esempio, nonostante il grande lavoro di Simone Inzaghi, viaggiano “a fari spenti”. La Lazio pare infatti poco supportata dai media, probabilmente oscurata dai rivali della Roma, nonostante i giallorossi siano in difficoltà nelle ultime partite, eliminati dall’Europa League e quasi fuori dalla coppa Italia, proprio a causa del derby perso 2-0 contro la Lazio nella semifinale d’andata. Inzaghi, con una rosa certamente inferiore a quella dell’Inter, è davanti ai nerazzurri, nonostante lo 0-0 di ieri a Cagliari.

L’Inter invece, che dopo il passo falso di sabato (2-2 col Torino) ha praticamente detto addio al sogno Champions, sembra fin troppo spinta dai media. E’ innegabile che Stefano Pioli stia facendo un grande lavoro, fin dal momento del suo approdo sulla panchina nerazzurra, ma il grande mercato di quest’estate, ed i relativi 150 milioni (circa) spesi, avevano ben altro obiettivo. Le colpe, evidentemente, risiedono nel deludente avvio di campionato, quando sulla panchina c’era Frank De Boer. Restare fuori dalla Champions sarebbe un problema, sia economico che sportivo, e solo 2 punti in classifica separano l’Inter dal Milan. Proprio i rossoneri, praticamente senza fare mercato (la squadra in campo sabato sera nell’1-0 sul Genoa è costata 19 milioni di euro) occupano il 7° posto. Il tecnico Vincenzo Montella sta stupendo tutti, abile nel tenere la squadra ben distante dalla vicenda relativa al closing, e sta facendo giocare bene il Milan, come non si vedeva da anni, nonostante una rosa non eccezionale dal punto di vista tecnico. Dopo tre anni senza Europa per i rossoneri è fondamentale tornarci. Un ottimo campionato ma con poco supporto da parte dei media, impegnati più sulle vicende societarie che su quelle di campo. Un campo sul quale si lotta con altri nerazzurri, quelli dell’Atalanta.

I bergamaschi, senza ombra di dubbio, sono la più grande sorpresa di questo campionato. Il tecnico Gasparini, grande esperto nel valorizzare i giovani, sta portando l’Atalanta ogni oltre aspettativa. I nerazzurri al momento occupano il 6° posto, a pari punti con l’Inter, nonostante il pesante 1-7 del turno precedente, subito cancellato dal 3-0 di ieri al Pescara. Molto importanti saranno il derby Inter-Milan, fra meno di 1 mese e lo scontro diretto Atalanta-Milan (in programma il 14 maggio). La lotta è più viva che mai, soprattutto in virtù del fatto che quest’anno in semifinale di coppa Italia vi sono Juve, Napoli, Roma e Lazio, tutte sicure, molto probabilmente, di un posto in Europa. Questo vuol dire che il 6° posto sarà la porta di accesso all’Europa League, senza attendere la vincente della TIMCup. Mancano due mesi al termine del campionato e saranno due mesi di fuoco.